Sull’ Europa il vento del sud e dell’est

europa

I Tg di lunedì 25 maggio – Tg di serata quasi inevitabilmente costretti a saltare di palo in frasca, dalle coltellate, prima, e gli scontri al termine del derby romano (apertura per Tg4 e servizi per le testate delle ore 20), ai nuovi dati sull’occupazione (apertura per TgLa7 e Tg1), ai venti anti-euro che spirano dalla Spagna con la vittoria della sinistra di Podemos, e dalla Polonia, dove si è imposto il partito nazionalista di destra (primo titolo per Tg3 e Tg5). Ampiamente presenti sulle maggiori testate gli andamenti negativi delle borse in relazione all’impossibilità del governo greco di rispettare gli impegni di restituzione con il Fondo Monetario Internazionale. Gli obblighi di legge con l’avvicinarsi della scadenza delle regionali si fanno più pressanti, e portano un po’ tutti a proporre più o meno equilibrati “trenini” con i diversi candidati a confronto: uno spettacolo tutt’altro che emozionante. Sempre per la politica primo piano per Berlusconi, – non solo su Mediaset – mentre pronostica un 4 a 3 nella partita delle 7 regioni. Renzi, invece, viene ripreso mentre si occupa di un’ Europa che deve cambiare e attrezzarsi per non essere abbattuta dalle folate che tempestano Bruxelles da sud ma anche da est. Lo show di Grillo a favore di telecamere contro gli amministratori delle ferrovie milanesi e sulle regioni “da conquistare” ad opera di Cinque Stelle per essere poi immediatamente chiuse, è troppo accattivate per non essere ripreso in pratica da tutti.

Sui dati del ministero di Poletti si rischia ulteriore confusione, come è giù avvenuto due volte nei confronti dell’andamento dell’occupazione tra Inps, Istat e governo. Tg1li commenta riferendoli ad un “effetto jobs act”, mentre Mentana mette le mani avanti e addirittura nel titolo parla dell’esigenza di “attendere un momentino” prima di lanciarsi in interpretazioni definitive e gioire per l’eventuale aumento dei posti di lavoro.

L’attenzione alla cronaca nera conquista sempre maggiori spazi. Abbiamo già notato come oltre a Mediaset anche Tg1 risulti più “attento” ai diversi casi, più o meno criminali. Ultimamente anche a TgLa7 non tengono più gli argini, e così stasera la vicenda della morte dello studente padovano precipitato da una finestra di un albergo milanese è presente praticamente su tutti, anche se nelle indagini l’unica novità di giornata è che i magistrati hanno sequestrato i cellulari dei suoi compagni di stanza.

Da segnalare da Tg3, Tg4 e Tg5 titoli ed ampi servizi sulle inchieste sorte attorno le
 truffe condotte da alcune onlus e cooperative, soprattutto campane, consistenti nella distrazione di fondi comunitari stanziati per l’emergenza immigrati, e che nelle ultime ore hanno visto l’intervento del commissario Cantone. Sempre Tg3 ci offre lo scorcio di un altro traffico di esseri umani, quello sulle coste del Myanmar ai danni della minoranza religiosa Rohingya.

Dati auditel dei Tg di domenica 24 maggio 2015

Schermata 2015-05-25 alle 23.30.58

Fonte:www.tvblog.it

Ultime notizie
intelligenza
Intervista

Intelligenza artificiale e regole: serve un impegno dell’Unione sui diritti sostanziali

Intelligenza artificiale e diritto, ne parliamo con Giusella Finocchiaro, Professoressa ordinaria di diritto privato e diritto di Internet all’Università di Bologna. Per non cadere in un rischioso processo di “burocratizzazione digitale” bisogna partire da elementi culturali prima che giuridici, senza perdere di vista i princìpi.
di Massimiliano Cannata
intelligenza
Sicurezza

Tecnologia, sicurezza e istruzione: intervista a Nunzia Ciardi, Vice Direttore Generale dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale

La tecnologia è entrata di forza nella scuola grazie alla DAD, che in pandemia ha permesso a milioni di studenti di seguire le lezioni da casa. Bisogna continuare su questa strada e sfruttare le potenzialità offerte dalla tecnologia in àmbito scolastico e formativo secondo la dott.ssa Nunzia Ciardi, Vice Direttore Generale dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale.
di Massimiliano Cannata
scuole italiane
Immigrazione

Scuola e cittadini italiani di domani

La questione della presenza degli stranieri nelle scuole implica un’ambivalenza di obiettivi: migliorare la qualità dell’istruzione a prescindere dalla discendenza, oppure comprimere il diritto costituzionale all’apprendimento. La scuola deve avere una funzione di istruzione e integrazione sociale.
di Angelo Perrone*
scuole italiane
insularità
Intervista

Insularità e perifericità: costi e correttivi nell’intervista al Prof. Francesco Pigliaru

L’insularità si lega spesso all’idea di una compensazione economica, ma bisogna distinguere tra condizioni di prima e seconda natura legate all’insularità, come spiega il Prof. Francesco Pigliaru nell’intervista dedicata al tema delle isole e della continuità territoriale.
di redazione
insularità
insularità
Intervista

Il diritto costituzionale all’insularità: intervista al Prof. Tommaso Edoardo Frosini

Il professor Tommaso Edoardo Frosini, Ordinario di diritto pubblico comparato nell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, evidenzia le attinenze tra diritto costituzionale all'insularità e uguaglianza, così come sancito dalla nostra Costituzione, e individua trasporti e digitale come i settori nei quali investire per le isole.
di redazione
insularità
medici
Sanità

Sanità a rischio, pesa la carenza di medici e l’assenza di chirurghi

Sanità a rischio: dalla carenza di medici all’assenza di chirurghi. Questo sarà il prossimo futuro senza una programmazione “a monte”, e l’aumento dei posti in Scuola di Specializzazione non è sufficiente a risolvere la carenza di personale medico.
di ROCCO LEGGIERI*
medici
l'algoritmo d'oro e la torre di babele
Diritto

L’algoritmo d’oro e la torre di Babele

“L’algoritmo d’oro e la torre di Babele” di Caterina e Giovanni Maria Flick è un saggio sugli effetti della tecnologia sulla nostra civiltà, con un invito alla conservazione dell’umano e alla sua conciliazione con il progresso tecnologico.
di Ilaria tirelli
l'algoritmo d'oro e la torre di babele
Istruzione

Scuola, più fondi e voglia di futuro: intervista a Ivana Calabrese

Nell’àmbito del Secondo Rapporto su Scuola e Università dell’Eurispes, dialoghiamo con Ivana Calabrese di Ashoka sul tema dell’Istruzione in Italia, ma innanzitutto sul futuro di una istituzione che passa attraverso docenti capaci e fondi per l’innovazione.
di Massimiliano Cannata
Fisco

La Riforma della riscossione, nuovi criteri per decongestionare i debiti non riscuotibili

La recente Riforma fiscale introduce il “discarico automatico” dei ruoli dopo 5 anni dall’affidamento. Lo scopo principale del provvedimento è risolvere il problema all’accumulo dei debiti fiscali in mancanza di cancellazione delle posizioni non più riscuotibili.
di giovambattista palumbo
insularità
Intervista

Insularità, cruciale la sentenza della Corte costituzionale: intervista al Prof. Gaetano Armao

A un anno dall’introduzione nell’art. 119 del principio di insularità, tracciamo un bilancio sui risultati e sulle lacune nell’intervista al Prof. Gaetano Armao. Sarà cruciale la prossima sentenza della Corte costituzionale rispetto a risorse e provvedimenti finora inefficaci e insufficienti.
di redazione
insularità