L'opinione

A 4 giorni dai ballottaggi, ricompare la politica

107

I Tg di martedì 20 giugno – Aperture diversificate nei Tg di serata, ma comunque centrate sulla politica. La7 esordisce con la politica parlamentare e con la giornata delle mozioni sul caso Consip. La sintesi? Con la benevolenza di Forza Italia e di Ala la maggioranza ha “difeso” Lotti e indicato la via d’uscita a Marroni. Ma c’è di più: l’atteggiamento di Mdp porta il Pd a chiedere una verifica sulla tenuta del governo Gentiloni. Tg3, Tg1 e Tg5 aprono invece sulla sindaca Raggi, che ieri ha dato un bel “7 e mezzo” al suo primo anno in Campidoglio, e che oggi ha saputo che con ogni probabilità andrà a processo per abuso d’ufficio e falso. Tg2 è l’unico a ricordarsi che oggi è la giornata mondiale del rifugiato, e apre su questo, illuminando la situazione drammatica che da troppo tempo caratterizza Ventimiglia.

Lo ius soli anima ancora le polemiche come quella tra Grillo e Grasso, Tg4 “ricicla” sul tema le dichiarazioni di ieri di Berlusconi. Mentana sul tema è al contempo “corretto” e “schierato”: non confondere i rischi legati all’immigrazione con i diritti dei bambini e dei ragazzi che italiani già lo sono: sullo ius soli bisogna agire, e presto.

La presentazione in Parlamento dei risultati della spending review è nei titoli per Tg2 e Tg3, Risultati apparentemente accettabili (30 miliardi l’anno), ma che destano poco clamore.

Per la cronaca attenzione trasversale al suicidio in carcere di Marco Prato, accusato insieme ad un complice dell’omicidio di un giovane durante un festino a base di droga nella Capitale. Nei titoli per tutti i Tg Rai e Tg5 e addirittura in apertura su Studio Aperto.

Passando agli esteri, le polemiche all’ultimo attentatore parigino che era noto all’intelligence trovano spazio trasversalmente nei titoli ( Tg1, TgLa7, Tg5 e Studio Aperto). L’attentato sventato a Bruxelles trova poco spazio. L’acuirsi della tensione tra Usa e Russia nei cieli della Siria è nei titoli solo per TgLa7.

Alberto Baldazzi

Altre opinioni dell'Autore
Politica

Blocco prescrizione e lodo Conte bis. Macrì: “Macchinoso e di dubbia costituzionalità”

Sui problemi posti dal blocco della prescrizione al momento della pronuncia della sentenza di primo grado (blocco sul quale ho espresso la...
di Vincenzo Macrì
Sicurezza

Rapporto Italia 2020, Gen.Governale (DIA): “Centrato il problema della crisi delle classi dirigenti”

Gen. Giuseppe Governale, 32esima edizione del Rapporto Italia dell’Eurispes: quali sono state le sue impressioni ascoltando le parole del Presidente, Gian Maria...
di redazione
Sicurezza

Gdf, Gen. Ricozzi: “Dare sicurezza significa anche essere percepiti come forza di sicurezza”

Gen. Carlo Ricozzi, come sempre, anche quest’anno il Rapporto Italia dell’Eurispes ha sondato la fiducia degli italiani nei confronti delle Forze di...
di Valentina Renzopaoli
Attualità

Coronavirus, la Cina pubblica il report verità per annientare le fake news

Coronavirus: un recente studio tenta di fare il punto sull’attuale situazione in Cina, per dimostrare la validità delle misure messe in pratica dal governo cinese.
di Ludovico Semerari
Ambiente

Rifiuti in Campania: aumenta la spesa pubblica, impenna la raccolta differenziata

Come emerso dal nostro ultimo Rapporto Italia, presentato lo scorso 30 gennaio alla Sapienza Università di Roma, lo Stato italiano, nel periodo...
di Marco Ascione
Mezzogiorno

Rapporto Italia 2020, Caligiuri: “Colpiscono dati che smentiscono fake news su immigrazione e Sud”

Professor Caligiuri, qual è stata la sua impressione dopo aver ascoltato le parole del Presidente dell’Eurispes, Gian Maria Fara, che ha illustrato...
di Valentina Renzopaoli
Sicurezza

Rapporto Italia 2020, Gen. Mennitti: “Per i Carabinieri il loro lavoro è una missione”

Gen. Mennitti, nel Rapporto Italia 2020, l’Eurispes ha realizzato un sondaggio all’interno dell’Arma dei Carabinieri per capire cosa pensano i militari del...
di Valentina Renzopaoli
Giustizia

Stop alla prescrizione e durata dei processi. Tutto inutile senza una vera riforma

La prescrizione non è un diritto dell’imputato ma l’effetto del disinteresse o dell’inerzia dell’esigenza punitiva dello Stato dopo il trascorrere di un certo lasso di tempo. La riflessione di Vincenzo Macrì.
di Vincenzo Macrì
Cultura

Oscar 2020, il rito dell’Academy tra vizi, vezzi e premi mancati

Il rito degli Oscar, specchio dell’evoluzione dell’industria cinematografica e della società: per la prima volta vince un film in lingua straniera. Ma Netflix continua a trovare le porte chiuse.
di Raffaella Saso
Società

Rapporto Italia 2020, Mastella: “Analisi rigorosa della realtà italiana”

On. Clemente Mastella, qual è la sua prima impressione dopo aver ascoltato le parole del Presidente, Gian Maria Fara, che ha illustrato...
di Valentina Renzopaoli