L'opinione

Interdipendenza

112

I Tg di lunedì 19 giugno – Abituati come siamo a seguire quotidianamente il flusso tutt’altro che emozionante dell’informazione di serata da molti anni, per un attimo ci siano fermati e abbiamo riavviato il nastro per rituffarci nei temo e nelle “temperie” di parecchi anni fa. Il risultato è stato, questo sì, “emozionante”. Se per un verso abbiano potuto (e dovuto) constatare che Berlusconi è sempre lì ( cioè qui), come ampiamente dimostrato dalla spazio occupato nelle testate Mediaset per parlare del no allo ius soli, per l’altro è risultato evidente dal confronto delle nostre analisi quotidiane di oggi con quelle di 7/8 ani fa, che forse è cambiato il mondo, ma certo sono cambiati gli ingredienti base dell’informazione mainstream.
Se “gli esteri” in passato latitavano, e il rapporto con l’Europa aveva solo un nome (spread); se il Medio Oriente era per i teleutenti un luogo lontano che presentava regioni e città dai nomi incomprensibili; se il terrorismo era quello delle Torri gemelle di Osama Bin Laden; se nei titoli ci si occupava di esteri solo in casi particolari; se questa era l’informazione di qualche anno fa, oggi va riconosciuto che la situazione è totalmente cambiata.
Il tradizionale provincialismo è stata scalzato da una interdipendenza ( spesso mal digerita ma comunque riconosciuta) che rende, ad esempio, “leggibili” dal pubblico italiano i problemi del governo di Teresa May o il successo di Macron in Francia (per non parlare delle gaffe e degli errori sconsiderati di Trump), è perché l’interdipendenza è divenuta la lente obbligata.
Venendo ai Tg di serata, quanto appena detto si riscontra nei titoli e nelle scalette di quasi tutte le testate che, immancabilmente, riportano l’ultimo attentato a Parigi, quello a Londra contro la moschea, l’arresto in Calabria del richiedente asilo radicalizzato e il nuovo scontro Usa-Russia nel verminaio della Siria.
Queste i primi, i secondi ma anche i successivi temi presenti nelle scalette, cui vanno aggiunti (TgLa7 e Tg Rai) i prodromi dei colloqui Ue-Regno Unito sulla Brexit. A tutto ciò si aggiunge la doverosa attenzione al rogo dei boschi in Portogallo che ha fatto più di 60 vittime.
Forse è un bene che vinca l’interdipendenza, pur con tutti problemi che presenta, e che per le notizie “italiane” lo spazio sia limitato, se si esclude qualche fatto di cronaca omicidiario e la condanna per chi lo scorso anno ha deciso di sterminare la famiglia (moglie e 2 figlie) facendo esplodere la casa con il gas perché “lei” voleva lasciarlo. Anche il meteo occupa il suo spazio, vista la calura abnorme (parlatene a Trump!) e la siccità che dà problemi acutissimi a contadini e allevatori. Ma anche questa è una tematica assolutamente “interdipendente.
Dicevamo che forse è un bene. Ne abbiamo conferma dallo spettacolo che dà la poca politica presente, tutta incentrata sul dibattito (!?!) sullo ius soli o su questioni astruse per i più come gli sviluppi del caso Consip. E, per concludere come abbiamo iniziato, forse non è un caso che un arzillo 81enne come Silvio Berlusconi faccia la sua porca figura dicendo che i ragazzi figli di stranieri che “devono meritarsi” di diventare italiani. Che tristezza!

Altre opinioni dell'Autore
Società

La rivolta di Reggio Calabria. La destra eversiva aizzò la guerriglia urbana

Il 14 luglio ricorre il 50° anniversario della rivolta per Reggio Calabria. Vari brevi saggi si occuparono della rivolta considerandola sempre come un fenomeno locale, un’espressione dell’indignazione popolare. Errore grave che ha impedito per decenni di comprendere come, invece, quella rivolta era stata aizzata prima, e strumentalizzata poi, dalla destra eversiva.
di Vincenzo Macrì
Osservatori

Il Bingo è il più “social” tra i giochi. Ma i regolamenti penalizzanti mettono a rischio le sale

Presentata la ricerca "Il Bingo nella crisi del gioco legale in Italia: rischi e prospettive dell’offerta più “social” della galassia del gioco", realizzata dal Osservatorio Giochi, Legalità e Patologie.
di redazione
Cultura

Ennio Morricone, sulle ali della musica

Ennio Morricone ha saputo trovare gli accordi che non conoscevamo. Gli accostamenti che ci sfuggivano. Ha messo insieme dei pezzi di noi, raccogliendoli uno ad uno, da che erano smarriti e sparsi. Non sapevamo neppure che quella fosse la nostra musica. Prima di ascoltarla.
di Angelo Perrone
Osservatori

Lo smart working: una questione (anche) di Sicurezza Nazionale

La pandemia causata dal Covid-19 ha imposto un cambiamento improvviso e brusco al nostro stile di vita, soprattutto in àmbito lavorativo. L’isolamento ha incrementato in maniera quasi prepotente l’utilizzo su larga scala del “lavoro agile”. Tutto ciò ha inevitabilmente condotto ad un vero problema generalizzato di sicurezza delle informazioni e, di conseguenza, anche di Sicurezza Nazionale, in particolare per il settore della PA.
di Roberto De Vita e Biagio Tampanella
Metafore per l'Italia

L’Italia che funziona

«Ogni Paese deve cercare di valorizzare gli asset dei quali dispone, specialmente di quelli unici e irripetibili. E quelli di cui dispone...
di Gian Maria Fara
Opinioni

C’è molta confusione sotto il cielo

Fayez Al-Sarraj ed Khalifa Haftar si fanno la guerra. Un massacro che continua nonostante tutti i tentativi finora portati avanti. Probabilmente non è...
di Luciano Maria Teodori
Il punto a Mezzogiorno

Riforma Codice degli Appalti, Giosy Romano (Cise): “Creare un elenco speciale delle imprese”

Riforma Codice degli appalti. Giosy Romano, Presidente del Cise: "Creare un albo speciale per le imprese: uno strumento trasparente e costantemente aggiornato che, in via preventiva, offra alle amministrazioni committenti l’elenco delle imprese ritenute affidabili dalla PA.
di Giosy Romano
Gioco

Lotta al gioco illegale: Agenzia delle Dogane e Monopoli e Forze dell’ordine firmano il nuovo regolamento

Il Direttore Generale dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli, Marcello Minenna, insieme al Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Giovanni Nistri, al Comandante Generale della Guardia di Finanza, Giuseppe Zafarana, e al Capo della Polizia, Franco Gabrielli, hanno firmato il Regolamento Operativo del “Comitato per la prevenzione e la repressione del gioco illegale, la sicurezza del gioco e la tutela dei minori”.
di redazione
Gioco

E-Sport, il gaming è in salute dopo il Covid. Olimpiadi più vicine

Che cosa è accaduto nel mondo del gaming nel periodo della pandemia del Covid-19? Secondo le ultime previsioni, l’emergenza sta rappresentando una incredibile opportunità di crescita per il settore degli E-Sports.
di Valentina Renzopaoli
Cultura

Fellini-Sordi a 100 anni dalla nascita. La mostra dell’Archivio Riccardi a Spazio 5

Il 20 gennaio e il 15 giugno di quest'anno Federico Fellini e Alberto Sordi avrebbero compiuto 100 anni. Per celebrarne il genio e il peso avuto nel panorama cinematografico italiano e non solo, è stata organizzata la mostra: "Fellini-Sordi, 100 anni per i protagonisti del cinema italiano".
di redazione