Notice: Undefined offset: 1 in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27

Notice: Trying to get property 'cat_name' of non-object in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27
Osservatorio TG

Bruxelles – il “passo formale”

I Tg di mercoledì 28 giugno – Il monito dell’Italia a Bruxelles è la notizia del giorno e raccoglie le aperture di quasi tutte le testate. Le dure parole di Mattarella appoggiano di fatto la decisione del governo di avviare un “passo formale” (Ministro Pinotti su Tg3) su Bruxelles che ipotizza la chiusura dei porti italiani alle navi battenti altre bandiere (comprese quelle delle ong) che come le nostre sono impegnate nella doverosa opera di salvataggio dei profughi, ma che poi obbiettivamente “scaricano” i problemi dell’accoglienza solo sulla Penisola. La7 parla di “ aut aut”, ma è difficile considerare “minaccioso” un passo come questo, quando effettuato da un paese da anni lasciato solo ad affrontare i flussi della rotta mediterranea. Intanto nelle ultime 48 ore sono sbarcati in Sicilia, Sardegna, Campania e Calabria circa 12 mila disperati. Bruxelles riconosce le ragioni italiane, ma chiede tempo e rimanda all’imminente vertice Ue di Tallin.

L’immigrazione è oramai il primo e più costante tema di politica interna, ma non il solo all’ordine del giorno. La legge elettorale “sospesa”, se ne riparlerà a settembre – sarà (TgLa7). “il tormentone dell’estate”. Ma anche i temi dell’economia premono, e Tg3 registra in apertura le dure parole di Papa Francesco contro le pensioni d’oro e sulla stridente contraddizione di tanti lavoratori anche anziani ancora attivi, contro schiere di ragazzi obbligati a rimanere con le mani in mano.

I dati dell’Ufficio Studi di Confindustria che parlano di un pil 2017 a +1,3% (solo previsioni, per il momento) che renderebbe l’Italia meno distate dalla media Ue, trovano spazio nei titoli solo su Tg3 e TgLa7. Vale la pena di ricordare i fiumi di parole e di titoli nei mesi scorsi sugli 0,1-0,2 delle previsioni del governo che scatenavano polemiche a non finire.

Per la cronaca, la bimba morta per complicazioni da morbillo al Bambino Gesù di Roma e il bambino che – anche lui non vaccinato – ha preso il tetano in Sardegna – primo caso dopo ben 50 anni – rinfocolano le polemiche sui novax e trovano spazio nei titoli per tutti, con l’eccezione di Tg1 e TgLa7 ( apertura per Studio Aperto).

Per gli esteri risale l’attenzione al Venezuela, per un improbabile tentativo di colpo di stato denunciato da Maduro, con tanto di granate (inesplose) lanciate da un elicottero contro il palazzo della Corte Suprema. Intanto sale il numero delle vittime negli scontri di piazza. Nei titoli per i Tg delle 20.

“Molta televisione” nei Tg di serata, con Mediaset che riporta i successi e le prospettive 2017 delle proprie reti, e la Rai che presenta i palinsesti della prossima stagione con l’ex direttore del Tg1 Orfeo, da poco nominato Ad di Viale Mazzini.

Ultime notizie
last20
Mondo

Oltre il G20: The Last20, il mondo visto dagli ultimi

The Last20 è l’iniziativa nata per portare in primo piano storie e testimonianze dai paesi collocati agli ultimi posti nel mondo per ricchezza e prestigio, in contrapposizione alla egemonia economica e politica dei Grandi del G20.
di Tonino Perna e Ugo Melchionda
last20
loot box
Economia

Loot box e gacha games: intrattenimento o gioco d’azzardo?

Loot box e gacha games sono due forme di intrattenimento virtuale e di profitto ancora non regolamentate in ambito fiscale. Utilizzate soprattutto dai giovanissimi nei giochi online, determinano una serie di microtransazioni il cui premio, o risultato, è sconosciuto, e dunque possono rientrare nel gioco d’azzardo.
di Giovambattista Palumbo*
loot box
giustizia riparativa
Giustizia

La giustizia che ripara. Nascono anche in Italia le prime città riparative

La giustizia riparativa mira a ricostruire lo strappo che un reato genera all’interno della collettività, mettendo in comunicazione e collaborazione vittima e autore del reato. A tale scopo sono nate anche in Italia delle città-laboratorio, come nel caso di Tempio Pausania, in Sardegna.
di Giuseppe Pulina
giustizia riparativa
ismea
Agricoltura

Proteggere i redditi agricoli da crisi ed eventi climatici: intervista a Camillo Zaccarini Bonelli, ISMEA

Camillo Zaccarini Bonelli, agronomo esperto di fondi comunitari in agricoltura e politica agricola comunitaria, descrive le soluzioni emerse recentemente per la gestione dei rischi in agricoltura, settore sempre più minacciato da eventi climatici estremi e crisi internazionali.
di Andrea Strata
ismea
gioco
Gioco

Giochi: rischio illegalità all’attenzione delle Regioni

Nei dati forniti dal Comitato per la prevenzione e la repressione del gioco illegale, nel periodo 2020-2021 sono state scoperte 250 sale illegali in pochi mesi, chiuse 100 bische e sequestrate 2 mila slot. Serve indagare le cause di un fenomeno in crescita, nonché sottrarre spazi alle attività illegali.
di Chiara Sambaldi e Andrea Strata
gioco
pnrr
Economia

Pnrr, raggiunti tutti gli obiettivi del primo semestre 2022

Pnrr, il nostro Paese ha raggiunto tutti i target del primo semestre 2022 stabiliti dalla Commissione Europea: 45 interventi, di cui 15 Riforme e 30 Investimenti. Il Mef ha poi inviato la richiesta di pagamento della relativa tranche alla Commissione per un totale di 21 miliardi di euro.
di Claudia Bugno*
pnrr
algoritmo antievasione
Fisco

Un algoritmo antievasione aiuterà l’azione di Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza

Si chiama VeRa l’algoritmo antievasione in grado di incrociare e confrontare i dati dei contribuenti per evidenziarne le irregolarità. Sarà un valido contributo alla lotta all’evasione fiscale per Guardia di Finanza e Agenzia delle Entrate, che avranno accesso ai database nel rispetto delle indicazioni del Garante della Privacy.
di Giovambattista Palumbo*
algoritmo antievasione
AFCTA
Economia

AfCTA un anno dopo: il continente africano guarda al modello Ue per il libero mercato

L’AfCTA è un accordo commerciale firmato e ratificato dalla maggior parte dei paesi africani che prevede tra gli Stati firmatari l’abbattimento dei dazi doganali e la semplificazione degli aspetti burocratico-amministrativi al fine di implementare la libera circolazione delle merci nel continente.
di ODDI EMANUELE
AFCTA
REPowerEU
Economia

REPowerEU, la transizione energetica nel nuovo scenario emergenziale

Il Piano REPowerEU è stato messo a punto dalla Commissione Europea per garantire la sicurezza energetica in Ue, accelerando al contempo la transizione verde delle fonti di energia. Il cambio di marcia è legato alla nuova emergenza energetica causata dal conflitto in Ucraina.
di Claudia Bugno*
REPowerEU
corporate warfare
Economia

Corporate Warfare: un fenomeno sottotraccia con riflessi importanti sulla collettività

La Corporate Warfare, ovvero la guerra aziendale compiuta con ogni mezzo e con le più moderne tecnologie, minaccia le sorti di imprese e settori economici, pubblici e privati, con riflessi sull’intera collettività.
di Alfonso M. Balotta
corporate warfare