Ciao

I Tg di martedì 12 aprile – L’improvvisa morte questa mattina di Gianroberto Casaleggio, il “guru”cofondatore di M5S, suo ideologo e guida politica, si impone su tutte le testate rubando molte aperture al voto finale della riforma costituzionale che segna la fine del bicameralismo. Edizioni bloccate con Tg3 che dedica alla figura del leader del Movimento 3 titoli e metà Tg. Tra i servizi che cercano di indagare un personaggio sempre “nell’ombra” (Tg La7) le cui idee sulla democrazia del web hanno contribuito allo stravolgimento del panorama politico come della comunicazione, segnaliamo le interviste del Tg3 (che sente un commosso Dario Fo), Tg1 (Ilvo Diamanti), Tg4 (l’esule Paolo Becchi) e di Tg La7 (che raccoglie il ricordo di Antonio Di Pietro, che in un primo tempo aveva affidato la propria strategia di comunicazione politica proprio a Casaleggio). Molte le coperture, accomunate tutte dalla medesima riflessione: cosa si prospetta per il futuro del movimento?

L’ultimo passaggio in una Camera disertata dalle opposizioni della legge di Riforma Costituzionale conserva le aperture di Tg4, Tg1 e Tg2. Ampio spazio alla ministra Boschi che, facendo le veci del premier, presenta al Tg1 il prodotto di un lunghissimo lavoro parlamentare che si dovrà concludere con il referendum di ottobre.
Sempre Tg1, insieme a Tg2 e Tg4, entra nel merito spiegando punto per punto le modifiche alla Costituzione.

Alto su tutti il viaggio del premier Renzi a Teheran. Buona copertura di Tg1 e Tg4, con doppio servizio sui rapporti tra i nostri paesi prima e dopo la rivoluzione islamica. Sempre Tg4 sottolinea come il tema della pena di morte, che vede l’Iran ai primo posti nel mondo per esecuzioni, è stato quantomeno citato durante l’incontro dal presidente del Consiglio. Nessun titolo, ma spazio nei servizi alla visita di Gentiloni a Tripoli, con Tg4 e Tg La7 che riportano le dichiarazioni di supporto alla riconciliazione nazionale. Gentiloni parla anche di misure nei confronti dell’Egitto per il caso Regeni, e Tg1 presenta un’esclusiva intervista alla sorella di uno dei presunti criminali che il governo egiziano ha presentato come responsabili del delitto del nostro connazionale, in una delle troppe inverosimili versioni.

L’Austria che comincia i lavori al Brennero è nei titoli per tutti, accompagnata dalle preteste di Bruxelles e, da ultimo, della lettera alla Commissione dei nostri ministri degli Esteri e degli Interni. Il giudizio più severo arriva da Mentana, che considera il muro dell’Austria: “uno schiaffo contro Italia, non accettabile da punto di vista storico, e che proviene da chi non se lo può permettere”.

I dati del Fondo Monetario Internazionale che prevedono un taglio alle stime di crescita di tutta l’eurozona compaiono nei servizi dei tg3, Tg4 ed i Tg delle 20 con Tg1 che presenta un servizio sui rischi del Brexit.

Segnaliamo in conclusione il consueto approfondimento del Tg2 sui 100 minori vittime della mafia nell’ultimo secolo, e quello del Tg4 che, partendo da un quadro del Caravaggio ritrovato a Parigi, ci racconta in un servizio tutti i “casi simili” nell’ultimo ventennio.

Ultime notizie
violenza contro le donne
Donne

Violenza contro le donne, meno vittime ma attenzione ai reati spia

Violenza contro le donne, nel report della Direzione centrale della Polizia criminale allerta sui reati spia e sulle vittime con disabilità. Diminuiscono i casi di femminicidio, -9% rispetto al 2021, ma aumentano le violazioni di allontanamento e i reati di violenza sessuale.
di redazione
violenza contro le donne
stalking
Criminalità e contrasto

Stalking, vittime degli atti persecutori continuano ad essere soprattutto le donne

Lo stalking, ossia gli atti persecutori, è considerato uno dei reati spia, quei delitti che sono indicatori di una violenza di genere. È possibile leggere il fenomeno attraverso gli ultimi dati messi a disposizione dalla Direzione Centrale della Polizia Criminale e le indagini realizzate dall'Eurispes.
di Susanna Fara
stalking
intelligenza artificiale
Tecnologia

Intelligenza artificiale, costi e benefici ambientali della rivoluzione digitale

Intelligenza artificiale e sostenibilità: migliorare l’efficienza energetica dei sistemi è utile al bilancio ambientale, ma non bisogna trascurare gli impatti diretti delle operazioni di calcolo e delle infrastrutture tecnologiche, in termini di consumo energetico e di materie prime.
di Roberta Rega
intelligenza artificiale
scuola
Scuola

La crisi della scuola come laboratorio di eccellenza e inclusione raccontata dal Presidente Roberto Ricci attraverso i dati INVALSI

La scuola italiana descritta dalle prove INVALSI è un sistema affetto da divario territoriale e scarsa attenzione alla crescita degli alunni: un alunno su dieci è in una situazione di fragilità al termine del ciclo di scuola secondaria, con punte vicine al 20% nelle regioni del Mezzogiorno.
di Roberto Ricci*
scuola
sud e coesione
Italia Domani

Sud e coesione territoriale: a che punto siamo?

Sud e coesione territoriale sono tra i punti fondamentali del PNRR. Quasi 20 miliardi di euro sono destinati a politiche di inclusione e coesione, volte a colmare il divario territoriale presente in Italia. Dopo il lavoro svolto dal Ministero del Sud, le modifiche di competenze dei Ministeri volute dal nuovo governo introducono nuovi scenari organizzativi.
di Claudia Bugno*
sud e coesione
Van Gogh
Cultura

Vincent Van Gogh, i colori che hanno influenzato il mondo. La mostra a Roma

La pittura di Vincent Van Gogh è entrata nell’immaginario collettivo, diventando oggetto di venerazione e culto. Una mostra al Palazzo Bonaparte di Roma, in occasione dei 170 anni dalla nascita, esplora il mistero di una fascinazione per il colore che ha conquistato intere generazioni.
di Angelo Perrone
Van Gogh
welfare
Intervista

Le nuove emergenze impongono un ripensamento del welfare e del ruolo dei sindacati. Intervista al Presidente Tiziano Treu

Le nuove emergenze globali impongono un ripensamento di welfare e ruolo dei sindacati per far fronte ad emergenze sociali legate a inflazione e povertà. Il PNRR e l’agenda Draghi hanno segnato una svolta verso coesione e sostenibilità, ma bisogna puntare sull’innovazione. A colloquio con Tiziano Treu Presidente del CNEL.
di Massimiliano Cannata
welfare
questione meridionale
Mezzogiorno

Questione meridionale ancora aperta. Superare il divario tra Nord e Sud centrale per ritrovare unità nazionale

La questione meridionale è stata messa da parte con la Seconda Repubblica, lasciando la centralità alla narrazione politica di un Paese disunito e con opposte rivendicazioni. Ma il Sud resta al centro dello sviluppo del Paese e della sua unità nazionale, e il PNRR deve rappresentare una occasione per colmare il divario.
di Luca Bianchi*
questione meridionale
agroscienze
Agricoltura

L’ascesa dell’agricoltura sostenibile e la crescita del mercato delle agroscienze

Alla ricerca della sostenibilità in agricoltura Il settore agricolo si sta ormai orientando su scala globale verso pratiche sostenibili volte a preservare e...
di Cecilia Fracassa
agroscienze
scuola e università
Istruzione

Scuola e Università per il futuro dell’Italia, investire in formazione e digitale

Scuola e Università per il futuro dell’Italia è il tema dell’incontro promosso dall’Osservatorio sulle Politiche educative dell’Eurispes, che ha avuto luogo a Roma nella giornata di ieri. Emerge il ruolo fondamentale della scuola, della formazione degli educatori, del digitale; attenzione alla prospettiva occupazionale e umana legata all’istruzione e alla possibilità di usare i fondi europei per colmare lacune e divario territoriale.
di Susanna Fara
scuola e università