L'opinione

Cibo da maiali

30

I Tg di lunedì 15 maggio – I 68 clamorosi arresti di figure anche apicali legate al centro di accoglienza di Isola di Capo Rizzuto (Crotone) che svelano un giro di malaffare da 36 milioni di euro attivo da oltre un decennio, spiccano nelle aperture di Tg4, Tg La7 e Tg2( secondo titoli per gli altri). Allo squallore dei dettagli, con esponenti del clan Arena che si servivano “come un bancomat” (Tg5) delle risorse del centro, spesso riducendo gli occupanti alla fame, seguono nei servizi le accuse a chi non avrebbe vigilato, con le opposizioni che puntano il dito contro il ministro Alfano per una presunta vicinanza con la Fraternità di Misericordia, coinvolta nelle indagini. Sia Tg4 che i Tg Rai colgono l’occasione per ricostruire i più recenti casi di malaffare “sulla pelle dei migranti”, con enfasi per Tg3 e Tg1 su Mafia Capitale. Il Procuratore Gratteri parla di richiedenti asili, ospiti del Cara più grande d’Europa, nutriti con cibo “da maiali”. Non ci facciamo “mancare niente”: anche il parroco di Isola Capo Rizzuto avrebbe fatto parte dell’associazione a delinquere.

Presente “in abbinata” su molte testate, la sentenza della Cassazione sul tema della multiculturalità ottiene titoli su Tg1, Tg4 e Tg5 e molto spazio sulle altre testate. A suscitare clamore non è il caso in sé, che ha visto i giudici esprimersi sulla legittimità di una multa comminata nel 2013 ad un cittadino indiano di etnia sikh che portava in pubblico un coltello kirpan da 20 cm (pratica richiesta dalla sua fede), bensì la motivazione addotta dalla Cassazione, che ha valutatola prevalenza delle leggi vigenti nel nostro Paese sulle usanze culturali degli stranieri ospitati, e il conseguente “obbligo” di seguirle. A nostro avviso si tratta di un episodio minore, ma che fa comunque giurisprudenza, e a cui la serata dell’informazione tutta fa da “cassa di risonanza”, con i Tg Mediaset che celebrano il trionfo dei “nostri valori” sulle istanze di altre culture.

Tra le altre notizie di serata, ampio spazio agli esteri con il primo viaggio del neopresidente francese Macron in Germania che guadagna le aperture di tutte le testate Rai. La7 riporta sotto una luce positiva l’incontro Macron – Merkel, parlando sin dai titoli di “rifondazione europeista”. Sulle stesse testate, ma con titoli più bassi, spazio anche alle nuove, gravi accuse lanciate dall’amministrazione americana al regime di Assad, che starebbe giustiziando in segreto migliaia di prigionieri di guerra, bruciandone i corpi nei forni crematori per occultarne le tracce.

La politica trova spazio limitato, e per lo più sui Tg Mediaset e La7. Sui primi a tener banco è la vittoria di Salvini alle primarie della Lega, seguita da servizi più lunghi sull’odierna intervista di Berlusconi al Giornale, in cui l’ex premier, oltre a dettare le sue linee guida sulla legge elettorale, rimarca come “solo stando al centro si vince”. La legge elettorale, ma anche il proseguo del caso Boschi – Banca Etruria, intrigano TgLa7 che vi dedica 2 titoli. Per il resto, grande spazio sui Tg Rai e Tg5 – titoli per Tg3 e Tg2 – all’incontro a Pechino tra 29 leader mondiali, che ha visto il premier Gentiloni esprimersi molto positivamente sul progetto della cosiddetta “Nuova via della seta”.

Per la cronaca, Studio Aperto ripropone in apertura il video che dettaglia i momenti immediatamente precedenti l’omicidio di Budrio, presente fin dai titoli anche su Tg4 e Tg1; più basse nelle edizioni, ma comunque presenti nei titoli di Tg1 e Tg3, le altre indagini sulle mani del clan catenese dei Laudani sulle catene di grande distribuzione Lidl di Milano.

La nuova ondata di attacchi informatici, che sembra riguardare i server asiatici, viene seguita con interesse da tutte le testate, mentre nei servizi proseguono i bilanci dell’ondata di cui sono state vittime diverse istituzioni e operatori nei maggiori paesi occidentali. Riconoscimenti espliciti, soprattutto sulle testate Mediaset, al programmatore 22enne londinese che è stato capace, studiando il codice del virus, di disattivare quasi immediatamente l’attacco.

Altre opinioni dell'Autore
Sicurezza

Il senatore Romeo (Lega): «La difesa deve essere legittima sempre»

Legittima difesa: "Se una persona sa che svaligiando una casa la farà sempre franca, non avrà nessun incentivo a smettere di delinquere". Il nostro dibattito sul tema prosegue con l'opinione di Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato.
di Corrado Giustiniani
Intervista

Casucci (Lega): «Educazione civica sia materia vera, con tanto di voto»

Educazione civica nelle scuole: il dibattito prosegue con l'opinione di Marco Casucci, promotore di una mozione approvata dalla Regione Toscana. "L'educazione civica diventi materia curriculare con tanto di voti".
di Valentina Renzopaoli
Immigrazione

Migrazione, Vacca: “Chiudere i porti non frenerà la Shoah”

Immigrazione: "Chiudere i porti non frenerà la Shoah". Roberto Vacca: Non possiamo pretendere di essere civilizzati, se discutiamo di illegalità e ignoriamo «i diritti inalienabili alla vita, alla libertà e alla ricerca della felicità».
di Roberto Vacca
Intervista

Il Presidente della Camera Penale: “Una follia le armi ai cittadini”

La maggioranza degli italiani, secondo Eurispes, sparerebbe a chi gli entra di notte in casa. «Ma c’è ben più del 40 per cento che non userebbe la pistola. E fa bene: diffondere le armi nel Paese è una pazzia assoluta».
di Corrado Giustiniani
Approfondimenti

Legittima difesa, la Lega pronta a rafforzare la misura. Il dibattito

Il 56,6% degli italiani sparerebbe se sorprendesse di notte intrusi nella propria abitazione: il 38,5% lo farebbe con probabilità, il 17,7% sicuramente. la rivista L'Eurispes.it vuole aprire un dibatto sul tema con interviste e riflessioni che verranno pubblicate nelle prossime settimane.
di redazione
Immigrazione

Accoglienza e mala burocrazia: solo un bando su sei è ben fatto

Migrazione: solo un bando di gara su sei, di quelli relativi alla gestione della prima accoglienza dei migranti, raggiunge la sufficienza. Lo rivela un'indagine realizzata dalla cooperativa In Migrazione. Non mancano però esempi virtuosi
di Marco Omizzolo
Informazione

Michele Mezza: “Automi e algoritmi minacciano il giornalismo”

Giornalismo "automatizzato": i "bot" stanno seriamente mettendo a rischio il mestiere. Il 52% dei contenuti che circolano nell’infosfera già ora non hanno un’origine umana e il 66% dei tweet non proviene da una mente individuale
di Massimiliano Cannata
Ambiente

Sicilia, fai la raccolta differenziata? Avrai sconti al supermercato

Rifiuti, sconti ai supermercati per i cittadini che si impegnano nella raccolta differenziata. La proposta arriva in un disegno di legge, firmato dal Presidente della Regione, Musumeci e dall’assessore ai Rifiuti e all’Energia, Pierobon.
di Alfonso Lo Sardo
Innovazione

La tecnologia divide i giovani: (auto)esclusi ed eredi del merito

Negli ultimi anni il dibattito sul lavoro futuro si è fatto molto intenso. I toni sono divenuti sempre più cupi, di pari...
di Alberto Mattiacci
Osservatori

Osservatorio Giochi, Legalità e Patologia di Eurispes: “Allo Stop alla pubblicità segua un’attenzione agli approfondimenti tecnici”

L’orientamento del Governo che indica un blocco della comunicazione pubblicitaria nell’area del gioco contenuto nel “Decreto Dignità” sta suscitando clamore. Il provvedimento riporta...
di redazione