Osservatorio TG

Consulta – Cambio di schema?

I Tg di mercoledì 16 dicembre – Parlare di un “cambio di schema” per la vicenda della Consulta che proprio oggi ha visto (in tarda serata) l’elezione degli ultimi membri parlamentari, appare fuori luogo, visto che quello precedente che ha fatto cilecca nelle precedenti 31 votazioni a Camere riunite più che uno “schema” è apparso lo specchio di una politica ferma e inconcludente. Comunque la novità risolutiva rappresentata dall’accordo Pd-Cinque Stelle è apertura per i Tg Rai e per La7, mentre Mediaset appare tutt’altro che conquistata dalla soluzione tardiva di un importante passaggio istituzionale. Così a Cologno Monzese prevalgono l’ira di Berlusconi e i toni accesi degli scambio Brunetta-Renzi in Aula. Le dichiarazioni di Berlusconi all’immancabile presentazione ulteriore del libro di Vespa, presenti trasversalmente su tutte le testate, coniugano le tradizionali accuse di illegittimità del governo con le mozioni di sfiducia sulla vicende bancarie e l’ultimo “strappo” sulla Consulta. Il calor bianco negli scambi tra Renzi e Brunetta, ripreso come si trattasse di piccole videoclip soprattutto dai Tg Rai, regala ai teleutenti una rara manifestazione di scontro politico una volta tanto nei limiti della correttezza che, secondo i commento di Tg La7, avrebbero portato in serata alla decisione del “cambio di cavallo” per l’elezione dei 3 membri della Corte. Intanto si viene a sapere che venerdì alla Camera si voterà la sfiducia individuale alla Boschi, mentre il tormentone sul presunto conflitto d’interessi “made in Palazzo Chigi” proseguirà e si concluderà solo con il nuovo anno.
Uscendo dal copertile di casa, nei titoli di Tg1 e Tg La7 compare l’annuncio della svolta della Federal Reserve che dopo 9 anni aumenta il tasso di interesse che comporterà una svalutazione dell’euro e, come accenna Mentana, un possibile beneficio alle esportazioni delle merci europee. Intanto la Confindustria fa pace con se stessa e con le previsioni del governo , e dopo aver vaticinato a settembre un aumento del Pil dell’1%, lo fa scendere al più realistico 0,8.
Lo sciopero nazionale dei medici della sanità pubblica è presente, nei titoli o nei servizi, su tutte le testate e in apertura su Tg4 e Studio Aperto.
Tg3 torna ancora sulla vicenda profughi dell’Egeo (titolo) con le vittime delle ultime ore, ancora una volta anche minori. Studio Aperto e Tg3 riprendono inoltre e meritoriamente l’avvio dell’iniziativa di Sant’Egidio e delle Chiese Evangeliche italiane per la creazione di corridoi umanitari dal nord Africa e dal Medioriente. Forse un grado di indicare la strada più giusta per gli interventi dei paesi europei.
I 450 militari italiani che potrebbero assicurare la sicurezza all’impresa nazionale impegnata nella manutenzione della diga di Mosul, sono nei titoli per Tg5 e Tg La7, e nei servizi per le altre testate Rai.
Valutate voi le ragioni che hanno portato i 3 Tg Rai e La7 a mettere nei titoli e nei servizi la morte di Licio Gelli, nonché diverse ricostruzioni della piovra della P2, mentre su Mediaset ve ne è giusto una veloce menzione sul Tg5.
Infine segnaliamo che Tg2 (in onda dopo le 21 per la partita di calcio) fa gli auguri a Beppe Giulietti, eletto in giornata Presidente del sindacati dei giornalisti. Vivamente ci associamo.

Ultime notizie
civil aviation
Ambiente

“Green flights”: the cooperation model between Italy and China in civil aviation

The participation in the video-conference by the ambassadors of the respective countries, Luca Ferrari for Italy and Li Junhua for China, is...
di Marco Ricceri*
civil aviation
aviazione civile
Rapporti

“Voli green”: il modello di cooperazione tra Italia e Cina nell’aviazione civile

La partecipazione alla video-conferenza degli ambasciatori dei rispettivi paesi, Luca Ferrari per l’Italia e Li Junhua per la Cina, è un indice...
di Marco Ricceri*
aviazione civile
turismo di lusso
Economia

Il turismo di lusso non conosce crisi ed è già ai livelli del 2019

Il turismo di lusso ha sofferto meno la crisi del 2020, per la possibilità di offrire esperienze esclusive e in condizioni di sicurezza lontane dall’affollamento del turismo di massa e dei voli low cost. Sembra infatti che il settore sia ritornato già ai livelli pre-pandemia del 2019.
di Roberta Rega
turismo di lusso
Unione europea
Economia

Piano nazionale di ripresa, strategie territoriali per massimizzare l’impatto degli interventi

Ue, per massimizzare l’impatto degli interventi è importante agire in modo strategico e coordinato dalla fase di programmazione a quella di attuazione, e contribuendo a rafforzare gli obiettivi di addizionalità propri della coesione, in particolare nelle aree marginali del nostro Paese.
di Claudia Bugno*
Unione europea
Economia

PNRR: un modello più snello di governance per l’Italia

Le sfide poste dal PNRR potrebbero segnare una svolta storica nell’accelerazione delle nuove politiche di sviluppo, come quelle relative alle transizioni verde...
di Claudia Bugno*
vaccino
Diritto

Obbligo vaccinale o sospensione, arriva la sentenza per i sanitari no-vax

Vaccino anti-Covid o sospensione nella impossibilità di essere ricollocati ad altra mansione che non comporti pericolo di contagio: la sentenza del Consiglio di Stato chiarisce la posizione legale nei confronti dei professionisti sanitari no-vax.
di Vincenzo Macrì
vaccino
giochi pubblici
Osservatori

Giochi pubblici: “L’irresistibile convenienza della legalità”

Giochi pubblici, la tutela sostanziale della legalità non è affare solo dello Stato. Oltre alla chiarezza normativa, è necessaria partecipazione attiva dei concessionari e delle associazioni di categoria, quali soggetti danneggiati dal reato, ai procedimenti penali contro i gestori del gioco illegale e al fianco dell’Avvocatura dello Stato.
di Chiara Sambaldi e Andrea Strata*
giochi pubblici
Fisco

Un fisco “predittivo” per facilitare la lotta all’evasione fiscale

La lotta all’evasione fiscale si fa anche grazie all’utilizzo di software predittivi, sulla base dei quali programmare le verifiche a “colpo sicuro”. La Guardia di Finanza guarda al futuro e investirà in tale direzione 32 milioni di euro su big data e cybersicurezza.
di Giovambattista Palumbo*
esame di stato
Istruzione

Generazioni sotto esame. Dalla maturità all’esame di Stato, che ne sarà della prova scritta?

L’esame di Stato, un tempo esame di maturità, continua a far discutere ministri dell’Istruzione e studenti su quale sia la formula migliore. Una formula che è cambiata negli anni, fino ad arrivare alla richiesta odierna di abolire la prova scritta fatta dagli studenti e non ancora smentita dal Ministero.
di Giuseppe Pulina
esame di stato
violenza di genere
Donne

Violenza di genere, omicidi e reati spia in aumento nel 2021

La violenza di genere è aumenta nei primi 11 mesi del 2021, sia per gli omicidi che per i reati spia di tali violenze. Secondo il report del servizio analisi della Polizia Criminale, su un totale di 263 omicidi volontari compiuti in Italia dal primo gennaio ad oggi, 109 hanno riguardato donne.
di redazione
violenza di genere