Osservatorio TG

Fair play alle ortiche

I Tg di venerdì 11 novembre – “Con lui perderemo due anni, il tempo che faccia il giro del mondo che non conosce”: con questi duri giudizi, a 48 ore dalla vittoria elettorale del neopresidente Trump, il commissario europeo Juncker rompe il clima di “ fair play ” tra le diplomazie internazionali, accedendo uno scontro a distanza che s’impone sulle aperture di tutte le testate. Ma segnali di sconto arrivano anche da oltre oceano, con da una parte lo stuff di Trump che ammonisce Obama di non prendere, in questi due mesi di “interregno”, iniziative di politica estera, e dall’altra le continue manifestazioni di protesta contro l’elezione del candidato repubblicano. Tg5 stasera si schiera contro le proteste riaffermando la legittimità dell’elezione di Trump, risultato di un regolare voto democratico. Tg2 e Tg4 tornano sull’incontro di ieri tra Trump ed Obama proponendo una lettura della comunicazione non verbale, che a discapito delle parole cordiali vedrebbe due personalità assai distanti ed a disagio l’uno dell’altra. “Una frattura” che, per Tg2, attraversa tutti i 50 stati e che è benzina che accende le proteste. Complessivamente è proprio il Tg2 a fornire la cronaca più attenta, guarnita da qualche pennellata interpretativa che non guasta affatto.
L’iter della legge di bilancio (nei titoli per Tg1, Tg3, Tg4, Tg5 e Tg La7), fresca di commissione, limita lo spazio dedicato al referendum, che si sostanzia nella polemica presente nei maggiori Tg sulla lettera a firma Renzi inviata ai cittadini italiani che vivono all’estero. Per le opposizioni si tratta di una grave forzatura, anche se lo stesso Tg La7, che ieri aveva lanciato il caso, ritorna sulle sue posizioni e “chiede quasi scusa”, precisando che l’iniziativa è del Comitato per il sì e non del governo.
L’attenzione alle zone terremotate ricompare stasera sui Tg Rai che riprendono la firma del Presidente Mattarella del nuovo decreto sulle misure urgenti.
Forte presenza di cronaca stasera con l’aggressione con acido ad un primario di un ospedale di Modena e la denuncia di altri possibili casi di abusi sui minori nell’area di Caivano ormai nota come “parco degli orrori”. La riapertura dell’inchiesta sull’assegnazione dell’appalto per l’Expo, che viene tolta ai Pm della Procura Generale, ottiene ampio spazio e titolo su Tg La7. Fuori dai titoli, invece, le richieste di condanna per gli imputati dell’inchiesta P3, tra cui spicca il senatore Denis Verdini, che figurano a fine edizione su Tg2 e Tg La7.
Titolo e buon servizio del Tg3 alla denuncia di Terres des Hommes secondo cui, in violazione delle leggi internazionali, profughi minorenni sarebbero stati respinti al confine di Ventimiglia, presentando un contesto degradato dove aleggia lo spettro dello sfruttamento sessuale dei giovani migranti. Sul fronte opposto Tg4 continua a parlare di “allarme sicurezza” visitando fabbricati e strutture abbandonate occupate da “clandestini”.
L’omaggio di tanti amici e pazienti al funerale laico del professor Veronesi, presente nei titoli e a fine edizione di tutti i Tg, si accompagna con il saluto ad un altro grande uomo, lo scrittore, poeta e cantautore nordamericano Leonard Cohen, sulle note di alcuni suoi celebri brani.

Ultime notizie
esame di stato
Istruzione

Generazioni sotto esame. Dalla maturità all’esame di Stato, che ne sarà della prova scritta?

L’esame di Stato, un tempo esame di maturità, continua a far discutere ministri dell’Istruzione e studenti su quale sia la formula migliore. Una formula che è cambiata negli anni, fino ad arrivare alla richiesta odierna di abolire la prova scritta fatta dagli studenti e non ancora smentita dal Ministero.
di Giuseppe Pulina
esame di stato
violenza di genere
Donne

Violenza di genere, omicidi e reati spia in aumento nel 2021

La violenza di genere è aumenta nei primi 11 mesi del 2021, sia per gli omicidi che per i reati spia di tali violenze. Secondo il report del servizio analisi della Polizia Criminale, su un totale di 263 omicidi volontari compiuti in Italia dal primo gennaio ad oggi, 109 hanno riguardato donne.
di redazione
violenza di genere
Economia

Colonialismo digitale, è l’Africa la terra promessa

Quando parliamo di crescita e di aiuti ai paesi dell'Africa omettiamo spesso il tema del colonialismo digitale e degli investimenti massicci dei colossi del tech, come ad esempio Google, per accaparrarsi i nuovi mercati.
di Susanna Fara
Italia Domani

Italia Domani. Il PNRR per il rilancio e la crescita

  La mission del magazine online dell’Istituto Eurispes è quella di raccontare “l’Italia che verrà”. Nasce così l’idea di fornire sulle nostre pagine...
di Claudia Bugno*
europa e africa
Briefing

Europa e Africa, un futuro condiviso oltre “l’inerzia del mondo”

La recente visita di Mattarella in Algeria ha gettato lo sguardo oltre le tradizionali dinamiche europee, evidenziando che Europa e Africa sono due continenti legati da un destino condiviso in economia come nella lotta alla crisi climatica. La crescita economica africana può coinvolgere in primo luogo in nostro Paese, per posizione geografica e per opportunità.
di Amb. Paolo Sannella*
europa e africa
muri di sabbia
Istituzioni

Muri di sabbia, l’ultima frontiera contro le migrazioni dall’Africa

Mentre l’Europa resta a guardare di fronte alle forze di Minsk che usano i profughi come arma politica, in Africa si usano altre forme per bloccare i flussi migratori. Muri di sabbia vengono eretti e ampliati in Marocco, Algeria, Niger, Libia: lo scopo è far sì che i profughi non superino i confini nazionali.
di Marco Omizzolo*
muri di sabbia
Futuro

Oltre la pandemia, una innovativa esperienza americana

Le difficoltà del post pandemia Ormai sono due anni dall’inizio della pandemia dovuta al virus Covid-19, con oltre 5 milioni di morti, che...
di Laura Dryjanska*
sfruttamento del lavoro
Lavoro

Sfruttamento del lavoro e caporalato, le voci sommerse delle lavoratrici agricole

Lo sfruttamento del lavoro agricolo e il caporalato non riguardano solo i giovani lavoratori immigrati, ma colpiscono anche molte lavoratrici. Una indagine della Ong WeWorld tra le lavoratrici dell’Agro Pontino documenta lo sfruttamento del lavoro delle donne nei campi, fatto di orari assurdi, violenze e vessazioni.
di Marco Omizzolo*
sfruttamento del lavoro
Luciano Maria Teodori

Tempi Moderni

Viviamo in un’epoca dove tutto appare complicato, così complicato che molti rinunciano a pensare con la propria testa e si affidano ai...
di Luciano Maria Teodori
giustizia
Recensioni

Il valore della giustizia raccontato ai ragazzi di ogni età

“La giustizia conviene - Il valore delle regole raccontato ai ragazzi di ogni età” di Gian Carlo Caselli e Guido Lo Forte si configura come un libro dalla duplice natura, dedicato ai non addetti ai lavori e in particolare ai ragazzi. Il racconto delle conseguenze sociali e del valore della legalità avviene da parte di due autori che hanno dedicato la loro intera vita a perseguire giustizia e legalità.
di Ilaria Tirelli
giustizia