Gioco al massacro

I Tg di giovedì 29 ottobre – Ancora una volta, inevitabilmente, non solo i primi titoli e le aperture, ma parte consistente delle edizioni di serata è dedicata ad uno scontro in atto sotto le mura del Campidoglio. Una serie di contrapposizioni di cui è difficile delineare le ragioni, e, soprattutto gli obiettivi. Per Mentana “Qualcuno pagherà cara questa vicenda”. Per tutti è oramai evidente che il perimetro del conflitto è interamente all’interno del PD. Il “marziano” Marino con il ritiro delle sue dimissioni non punta – è evidente – a rimanere in sella al Comune di Roma. Suo obiettivo è dimostrare che alle sciagure provocate da mafia e corruzione si sono aggiunte le responsabilità e le contraddizioni sue e del suo partito: muoia Sansone con tutti i Filistei. In queste ore i Tg inseguono le possibili imminenti mosse: dimissioni in contemporanea di 26 consiglieri, sfiducia in Aula a Marino, ricerca di voti della destra per sloggiare il Sindaco entro le prossime ore. Per Tg La7 e Tg2 i calcoli, al momento, non tornerebbero. Più “ottimisti” Tg1 e Tg3, mentre Mediaset ostenta il doppio scalpo del Sindaco abbattuto e del suo partito suicida.
In una serata in cui non mancano, come vedremo, le notizie, un’altra “lotta in famiglia” ottiene spazio nelle scalette. Il duro scambio tra Cantone e l’ANM è secondo titolo per Tg1, Tg2 e Tg La7. Anche in questo caso c’è da chiedersi “cui prodest”.
Dicevamo delle tante notizie: la quotidiana (o quasi) vicenda di tangenti e corruzione porta nei titoli la Sicilia e addirittura il presidente di Rete Ferroviaria Italiana: qualche ordinaria d’azione di alcune centinaia di migliaia di euro per garantire appalti ad imprenditori che le registravano sul libro, come se si trattasse di ordinaria contabilità.
La Sicilia ottiene un “enplein” di attenzione anche per l’inqualificabile vicenda di una città di 250 mila abitanti – Messina – da cinque giorni senza acqua per l’acquedotto ceduto sotto una frana, mentre l’acqua dal cielo preannuncia nuove emergenze idrogeologiche. Su questo Tg esaurienti, e, inevitabilmente, quasi in fotocopia, con quelli Mediaset che sottolineano le proteste di Vip, quali Fiorello.
La diciassettenne che – si scopre oggi – avrebbe ucciso a Reggio Calabria la madre che le vietava di utilizzare telefonino e internet è una di quelle notizie di cronaca che oggettivamente deve far riflettere. Ampio spazio sulle tre testate Mediaset, ma anche sulla Rai. Lo stesso vale per la denuncia dei genitori affidatari di una bambina malata di aids che non viene accolta dalla scuola pubblica del casertano. Tg4 e Studio Aperto leggono l’integrale della lettera inviata al Ministro della Pubblica Istruzione, mentre Tg1 fa rispondere la Ministra Giannini, che assicura per un verso che la bimba andrà a scuola, e per l’altro che chi ha sbagliato pagherà. Anche Tg2 affronta il caso e propone l’amaro commento del Direttore de L’Avvenire.
Sarà forse perché non oggetto di polemiche dirette domestiche, ma l’emergenza sempre più disperante ai confini tra Croazia, Slovenia e anche Austria, cui si aggiunge l’ennesimo naufragio di profughi in Grecia con decine di morti e dispersi, ottengono copertura diffusa e corretta su tutte le testate. Sempre per gli esteri, l’attenzione alle imminenti elezioni in Turchia, dove è in corso una dura repressione da parte del governo Erdogan, trova sensibili solo le testate Rai, questa sera Tg1 e Tg3. La good news dell’abbandono della politica del figlio unico da parte del governo cinese è invece ripresa da tutti. Tg3 propone il servizio il servizio più chiaro e approfondito.
Chiudiamo con una segnalazione “evocativa” di epoche che appaiono oramai lontane: Tg La7 ci informa che, a 25 mesi dalla sua inaugurazione, la sede di Piazza S. Lorenzo in Lucina di Forza Italia sta per essere chiusa per mancanza di risorse, in parte di un personale politico dedito alla transumanza e, aggiungiamo noi, della prospettiva politica di un centrodestra ancora nel nome di Berlusconi.

Ultime notizie
Criminalità e contrasto

Criminalità minorile e gang giovanili. I dati

Il Report “Criminalità minorile e gang giovanili”, il report realizzato dal Servizio analisi criminale è stato presentato questa mattina a Roma, presso la...
di redazione
Lavoro

La “mobilità circolare” dei giovani nell’area mediterranea

I giovani protagonisti del cambiamento Lo spazio Mediterraneo è un bene comune (“common good”) che appartiene a tutti gli Stati della UE ed...
di Avv. Angelo Caliendo*
Osservatorio sulla PA

Equo compenso o tariffazione?

Se solo il Codice dei Contratti fosse stato promulgato il 1° luglio 2023 (data della sua entrata in vigore) oggi non dovremmo affrontare questa spinosa questione, circa la portata e le modalità applicative della legge n. 49 del 21 aprile 2023 che ha introdotto “l’equo compenso” per i professionisti. Disposizione che di fatto modifica i criteri di aggiudicazione previsti nel Codice degli Appalti, vincolando il prezzo dei servizi professionali, o almeno così sembrerebbe.
di redazione
Intervista

Insularità, PNRR, fondi europei: il caso Sicilia

A più di un anno dall’introduzione nella nostra Costituzioni del principio di Insularità sono corrisposte politiche di sostegno e finanziamento delle attività necessarie a realizzare tale principio? Qual è l’incidenza dei fondi europei sulle attuali politiche di rigenerazione urbana e di sviluppo delle isole? Ne abbiamo parlato con chi ogni giorno deve confrontarsi con la gestione di una realtà complessa come quella della città di Catania: l’ingegner Biagio Bisignani, Direttore URB@MET.
di redazione
corse
Intervista

L’insularità possibile: il caso Corsica. Intervista a Marie-Antoinette Maupertuis, Presidente dell’Assemblea corsa

La Corsica è uno dei modelli europei in merito all’insularità e alle iniziative intraprese per favorire la coesione territoriale e l’autonomia fiscale necessaria per l’economia corsa, dinamica ma gravata da una “crescita depauperante”. Ne parliamo con l’Onorevole Marie-Antoinette Maupertuis, economista e Presidente dell’Assemblea della Corsica.
di Daniela Pappadà
corse
corse
Osservatori

Insularité possible: le cas de la Corse. Entretien avec Marie-Antoinette Maupertuis, Présidente de l’Assemblée de Corse

Insularité possible: entretien avec l’Honorable Marie-Antoniette Maupertuis, Presidente de l’Assemblee de Corse.
di Daniela Pappadà
corse
intelligenza
Intervista

Intelligenza artificiale e regole: serve un impegno dell’Unione sui diritti sostanziali

Intelligenza artificiale e diritto, ne parliamo con Giusella Finocchiaro, Professoressa ordinaria di diritto privato e diritto di Internet all’Università di Bologna. Per non cadere in un rischioso processo di “burocratizzazione digitale” bisogna partire da elementi culturali prima che giuridici, senza perdere di vista i princìpi.
di Massimiliano Cannata
intelligenza
Sicurezza

Tecnologia, sicurezza e istruzione: intervista a Nunzia Ciardi, Vice Direttore Generale dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale

La tecnologia è entrata di forza nella scuola grazie alla DAD, che in pandemia ha permesso a milioni di studenti di seguire le lezioni da casa. Bisogna continuare su questa strada e sfruttare le potenzialità offerte dalla tecnologia in àmbito scolastico e formativo secondo la dott.ssa Nunzia Ciardi, Vice Direttore Generale dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale.
di Massimiliano Cannata
scuole italiane
Immigrazione

Scuola e cittadini italiani di domani

La questione della presenza degli stranieri nelle scuole implica un’ambivalenza di obiettivi: migliorare la qualità dell’istruzione a prescindere dalla discendenza, oppure comprimere il diritto costituzionale all’apprendimento. La scuola deve avere una funzione di istruzione e integrazione sociale.
di Angelo Perrone*
scuole italiane
insularità
Intervista

Insularità e perifericità: costi e correttivi nell’intervista al Prof. Francesco Pigliaru

L’insularità si lega spesso all’idea di una compensazione economica, ma bisogna distinguere tra condizioni di prima e seconda natura legate all’insularità, come spiega il Prof. Francesco Pigliaru nell’intervista dedicata al tema delle isole e della continuità territoriale.
di redazione
insularità