L'opinione

Lo zig-zag Della Casa Bianca

37

I Tg di mercoledì 5 aprile – L’apertura per La7 e i Tg Rai sul raid in Siria e la risposta internazionale, con Putin che parla di fake news e difende Assad. Tg3 registra che questa sollevazione internazionale sta modificando la linea espressa da Trump anche prima dell’ insediamento. Le dichiarazioni odierne contro Assad gelano il feeling con Putin, e lo stesso vale per quelle di Erdogan. I Tg delle 20 rilanciano il cambio di strategia ( se di strategia si può parlare) che coincide con la defenestrazione del falco Bennon. La politica di Trump sembra procedere per “sottrazione” e, comunque a zig-zag.

Questo inatteso movimento nel quadrante internazionale trova in sedicesimo un corrispettivo nel “caso” dell’elezione del Presidente della Commissione Affari Costituzionali del Senato Lo scacco per il Pd è evidente; Mentana parla di “grosso guaio” e Tg5 di “aria di crisi”. I Tg Rai mettono la sordina e preparano la probabile ricomposizione quanto meno con Alfano.

Sempre per la politica, per il secondo giorno diversi servizi inquadrano Renzi (su Tg1 e Tg2). Le testate Mediaset rispondono tornando ad inquadrare Berlusconi, oggi in visita al Salone del mobile per parlare di ricette economiche e leggi elettorali.

La Corte dei Conti segnala che il cuneo fiscale in Italia è troppo alto: notiziona! Almeno così la intendono diversi Tg di serata, e da qui titoli su titoli.

Su Mediaset continua l’offerta di cronaca in dosi industriali. La caccia all’uomo per l’omicidio di Budrio è presente anche su Tg1. Dopo il caso di Bologna, ampio spazio trasversale alla 16enne marocchina accusata e malmenata dai genitori perché ” troppo occidentale”.
Esplicite critiche da Mediaset agli scioperi che hanno interessato Milano e gli aeroporti, rendendo meno agevole l’afflusso al Salone del mobile. Servizi sull’importante evento anche Sui Tg Rai.

Ripreso dale testate mediaset ieri, sono oggi quelli Rai ad occuparsi del suicidio di una 25enne neolaureata, dovuto apparentemente alla vergogna per portarsi dietro il cognome di un boss della ndrangheta. Il giornalista Lucentini sul Tg propone una riflessione non banale su casi analoghi di isolamento dovuti all’eredità di un cognome mafioso.

 

Altre opinioni dell'Autore
Sicurezza

Il senatore Romeo (Lega): «La difesa deve essere legittima sempre»

Legittima difesa: "Se una persona sa che svaligiando una casa la farà sempre franca, non avrà nessun incentivo a smettere di delinquere". Il nostro dibattito sul tema prosegue con l'opinione di Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato.
di Corrado Giustiniani
Intervista

Casucci (Lega): «Educazione civica sia materia vera, con tanto di voto»

Educazione civica nelle scuole: il dibattito prosegue con l'opinione di Marco Casucci, promotore di una mozione approvata dalla Regione Toscana. "L'educazione civica diventi materia curriculare con tanto di voti".
di Valentina Renzopaoli
Immigrazione

Migrazione, Vacca: “Chiudere i porti non frenerà la Shoah”

Immigrazione: "Chiudere i porti non frenerà la Shoah". Roberto Vacca: Non possiamo pretendere di essere civilizzati, se discutiamo di illegalità e ignoriamo «i diritti inalienabili alla vita, alla libertà e alla ricerca della felicità».
di Roberto Vacca
Intervista

Il Presidente della Camera Penale: “Una follia le armi ai cittadini”

La maggioranza degli italiani, secondo Eurispes, sparerebbe a chi gli entra di notte in casa. «Ma c’è ben più del 40 per cento che non userebbe la pistola. E fa bene: diffondere le armi nel Paese è una pazzia assoluta».
di Corrado Giustiniani
Approfondimenti

Legittima difesa, la Lega pronta a rafforzare la misura. Il dibattito

Il 56,6% degli italiani sparerebbe se sorprendesse di notte intrusi nella propria abitazione: il 38,5% lo farebbe con probabilità, il 17,7% sicuramente. la rivista L'Eurispes.it vuole aprire un dibatto sul tema con interviste e riflessioni che verranno pubblicate nelle prossime settimane.
di redazione
Immigrazione

Accoglienza e mala burocrazia: solo un bando su sei è ben fatto

Migrazione: solo un bando di gara su sei, di quelli relativi alla gestione della prima accoglienza dei migranti, raggiunge la sufficienza. Lo rivela un'indagine realizzata dalla cooperativa In Migrazione. Non mancano però esempi virtuosi
di Marco Omizzolo
Informazione

Michele Mezza: “Automi e algoritmi minacciano il giornalismo”

Giornalismo "automatizzato": i "bot" stanno seriamente mettendo a rischio il mestiere. Il 52% dei contenuti che circolano nell’infosfera già ora non hanno un’origine umana e il 66% dei tweet non proviene da una mente individuale
di Massimiliano Cannata
Ambiente

Sicilia, fai la raccolta differenziata? Avrai sconti al supermercato

Rifiuti, sconti ai supermercati per i cittadini che si impegnano nella raccolta differenziata. La proposta arriva in un disegno di legge, firmato dal Presidente della Regione, Musumeci e dall’assessore ai Rifiuti e all’Energia, Pierobon.
di Alfonso Lo Sardo
Innovazione

La tecnologia divide i giovani: (auto)esclusi ed eredi del merito

Negli ultimi anni il dibattito sul lavoro futuro si è fatto molto intenso. I toni sono divenuti sempre più cupi, di pari...
di Alberto Mattiacci
Osservatori

Osservatorio Giochi, Legalità e Patologia di Eurispes: “Allo Stop alla pubblicità segua un’attenzione agli approfondimenti tecnici”

L’orientamento del Governo che indica un blocco della comunicazione pubblicitaria nell’area del gioco contenuto nel “Decreto Dignità” sta suscitando clamore. Il provvedimento riporta...
di redazione