L'opinione

La strage degli innocenti riporta la Siria in prima pagina

95

I Tg di martedì 4 aprile – E’ scontato che le aperture di tutti (copertina per Tg5) siano dedicate all’orrendo massacro in Siria operato con i gas dagli aerei di Assad. L’ennesimo massacro di civili perpetrato negli ultimi 6 anni in una terra dilaniata che ha prodotto 5 milioni di profughi interni e più di 2 milioni di esiliati. Non è neanche la prima volta che vengono usate armi chimiche, e nemmeno che tra le tante vittime si contino dei bambini. E cosi’ le vittime innocenti (se mai esistono vittime “colpevoli”), i bambini, scalano le prime pagine e generano reazioni non solo nel quadrante internazionale, ma nei volti degli stessi conduttori di serata. Enrico Mentana quasi autocriticamente ricorda che tali reazioni rischiano di svanire fin dalle prossimo ore, travolte da una routine nutrita da immagini di guerra e di devastationi. Le stesse sollevazioni delle maggiore cancellerie mondiali e anche della Casa Bianca) con ogni probabilità produrranno il nulla.

Il day after dell’attacco alla metropolitana di San Pietrogrado, con la quasi certezza che l’attentatore suicida sia stato un 22enne kirghiso, inquadra un Putin in difficoltà, aumentate dallo scomodo sostegno ad Assad di cui domani si parlerà al Consiglio di Sicurezza Onu. Secondo titolo per tutti.

In terza posizione i dati Istat sull’aumento del potere di acquisto delle famiglie italiane, ma solo su Rai e La7, mentre Mediaset glissa e, con Tg4, commenta che “però aumentano anche le tariffe”. Dopo lunga attesa Padoan si appresta a varare la manovrina correttiva, che punterebbe soprattutto su i risultati della rottamazione e sulla lotta all’evasione. Anche in questo caso attenzione quasi esclusiva di Rai e La7.

Su Tg3 ricompare Renzi lungamente intervistato in vista delle primarie, ma la politica complessivamente comparire solo in tracce.

La pagina di cronaca è occupata dalla vicenda dello stalliere del torinese malmenato è appeso a testa in giù dai proprietari del maneggio che lo accusavano di aver svelato a Striscia La Notizia i maltrattamenti subiti dagli animali.

La morte di Giovanni Sartori entra nei titoli dei soli TgLa7 e Tg2, ma è presente anche su Tg1 e Tg5. Il ricordo più sentito è quello di Mentana. L’arguto osservatore della politica e dei sistemi elettorali, lascia un Paese in forte crisi di “Politica” e, al momento, senza uno straccio di legge elettorale.

Altre opinioni dell'Autore
Cultura & Turismo

Viaggi alternativi. A “caccia” di “nicchie di vita”, lontano dal turismo del selfie

Gli italiani sono buoni viaggiatori ma sempre più mordi e fuggi. L’offerta turistica si sta differenziando, con la proposta di esperienze di viaggio alternative. Ne parliamo con Daniele Bellucci, fondatore dell’associazione “Festival nel mondo”.
di Raffaella Saso
Ambiente

L’agricoltura delle diversità può rilanciare l’economia dei territori. L’intervista

L'Osservatorio “Cibi, Produzioni, Territori” Eurispes/Uci/Università Mercatorum è entrato nel vivo delle sue attività . Ne parliamo con Mario Serpillo, Presidente dell'Uci.
di Matteo Bruno Ricozzi
Ambiente

Agromafie e cibi al veleno. Caselli: “Gli agropirati non conoscono crisi”

A tavola la criminalità non conosce l’ombra della crisi. Il VI Rapporto Agromafie ha alzato, anche quest’anno, il sipario su un business che ha raggiunto i 24,5 miliardi di euro con un incremento annuo del 12%. Gian Carlo Caselli: "Il fronte dei cibi al veleno è uno dei nuovi fenomeni da presidiare".
di Massimiliano Cannata
Economia

Beni confiscati alle mafie, Fara: “Creare una holding per gestire l’immenso patrimonio”

La crescente attenzione ai temi del contrasto patrimoniale al crimine ‒ che fa da contraltare alla connotazione sempre più economica delle più...
di Gian Maria Fara
Gioco

Esports mania: il business vale un miliardo di euro

Quello degli eSports è un fenomeno sociale in rapidissima ascesa e costante trasformazione. Chiara Sambaldi e Andrea Strata hanno pubblicato la prima opera completa dedicata ai giochi elettronici.
di Valentina Renzopaoli
Economia

Roma-Milano non è solo un treno ad alta velocità. L’eterno conflitto

Roma-Milano in eterna competizione. Alberto Mattiacci analizza gli aspetti della conflittualità e il divario "che viene da lontano" tra il "bel momento" di Milano e la crisi della Capitale.
di Alberto Mattiacci
Cultura

Da Dylan Dog a Nathan Never. Michele Medda: “Il fumetto popolare è destinato a morire”

Qual è il presente ed il futuro dei fumetti in Italia? Ne parliamo con Michele Medda, ideatore di Nathan Never con Antonio Serra e Bepi Vigna, autore per le più importanti testate del fumetto italiano.
di Raffaella Saso
Economia

Agromafie. “Inseguiamo i caporali e non ci accorgiamo di chi condiziona i prezzi”

Come è noto, il nostro Paese è ricco di storia, di cultura, di arte, di tradizioni che ci hanno lasciato le generazioni...
di Gian Maria Fara
Rapporto Italia

Giornata della salute, esplode il mercato dei “cibi senza”. I dati

Cibi per intolleranti, integratori alimentari ed antibiotici fai da te. Tra salutismo, moda e psicosi, esplode anche in Italia il mercato dei “cibi senza”. In occasione della Giornata della Salute, riproponiamo i dati del Rapporto Italia.
di redazione
Cultura & Turismo

Italia addio. La fuga all’estero dei pensionati italiani. La storia

Pensionati italiani che “fuggono” all'estero: si stima che siano circa 400mila, distribuiti in 160 diversi paesi del mondo. Rossana e Franco sono due delle tante coppie che hanno compiuto questa scelta.
di Raffaella Saso