Notice: Undefined offset: 1 in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27

Notice: Trying to get property 'cat_name' of non-object in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27
Osservatorio TG

Matteo e Giorgio

I Tg di giovedì 14 aprile – Le dichiarazioni di Renzi che oggi ha accusato i sostenitori del sì al referendum anti-trivelle di aver montato una “bufala sulle energie sostenibili”, insieme all’intervista dell’ex Presidente Napolitano – applaudito dallo stesso premier- che si esprime per il fallimento del referendum di domenica prossima, ottengono le aperture di Tg1, Tg5 e TgLa7. Tutte le testate offrono comunque ampio spazio nei servizi ai sostenitori del sì e del no, alcuni (Tg5 e Tg1) anche a quelli del “fronte astensione”. I Tg Mediaset, così come il Tg3 – che ospita in studio Gianfranco Fini – si dimostrano comunque scettici sull’effettivo raggiungimento del quorum domenica prossima, mentre tutti sono d’accordo su un fatto: la mano decisiva per il futuro politico di Renzi si giocherà in autunno con un altro referendum, quello sulla riforma costituzionale.
I funerali di Gianroberto Casaleggio ottengono le aperture di Tg3 e Tg2, e sono comunque alti su tutte le testate. Ai microfoni si alterna la commozione degli esponenti del M5S, degli intellettuali (ancora Dario Fo al Tg1) e dei cittadini oggi accorsi a Milano per l’ultimo saluto al fondatore del Movimento. La stonatura dei fischi rivolti agli esponenti del Pd presenti alle esequie viene particolarmente criticata da Mentana, che la bolla come “incivile”. Sono Tg3 e TgLa7 ad interrogarsi ancora sul futuro del movimento pentastellato e delle – probabili – “lotte per la successione” alla leadership del partito.
Apertura per Tg4 ( servizio per Tg1 e Tg3) sull’intervento al Quirinale del Presidente Mattarella di fronte ad una delegazione di studenti stranieri. Il suo “no ad ogni tipo di muro” risuona più forte che mai, soprattutto dopo le nuove minacce che arrivano da Vienna su una possibile chiusura totale del Brennero in caso di forti flussi di profughi. Sempre Tg4 ci propone un interessante servizio che riassume la “politica dei muri” che ha preso piede in Europa con ben 15 nuovi blocchi nati alle frontiere dei paesi europei da due anni a questa parte. Nei prossimi giorni torneremo sulla nuova linea editoriale del Tg di Cecchi Paone; questa sera solo un “anticipo”: siamo piacevolmente sorpresi. Tg3 segnala la notizia di ulteriori nuovi blocchi austriaci alle frontiere ad est, mentre Tg2 riporta le voci di protesta di alcuni cittadini di Innsbruck contro le decisioni del governo austriaco.
Sul fronte economico, i dati Istat che certificano un rafforzamento della deflazione nelle principali città italiane sono titolo per le testate Mediaset e servizio per tutti. Tg4 e Studio Aperto si soffermano sugli altri dati Eurostat che illustrano un’Italia sempre più povera, specie per quel che riguarda i giovani.
Il “pasticciaccio brutto” del decreto sul canone Rai in bolletta bocciato oggi dal Consiglio di Stato perché poco chiaro, è oggetto di scarso interesse per i Tg di serata, con l’eccezione di Tg La7 che dedica all’argomento un ampio servizio. Breve da studio per Tg1, Tg3 e Tg4.
L’ennesima tragedia del lavoro avvenuta nelle cave di marmo di Carrara è apertura per Studio Aperto e servizio per tutti. Tg3 e Tg La7 partendo dall’incidente di oggi riflettono sull’aumento di quelle che una volta erano erroneamente definite “morti bianche”, registrato negli ultimi anni in Toscana.
In chiusura segnaliamo il reportage del Tg2 che ci fa vedere in quale situazione sia oggi la Grecia, presente nelle cronache soprattutto per la vicenda profughi, ma sempre vessata da una crisi nera fatta di disoccupazione galoppante e politiche finanziarie etero dirette.

Ultime notizie
riassetto dei poteri
Diritto

Il riassetto dei poteri

Il tema del riassetto dei poteri è al centro dell’attuale dibattito ed è strettamente collegato con le prospettive di una riforma della giustizia. L'ex magistrato Vincenzo Macrì fa alcune considerazioni partendo da un articolo a firma di Luciano Violante.
di Vincenzo Macrì
riassetto dei poteri
Economia

Fondi per il PNRR, erogata la prima rata: il punto della situazione

Un importante traguardo è stato raggiunto lo scorso 13 aprile, quando è stata erogata la prima tranche di pagamenti per il PNRR. Sono stati versati 21 miliardi di euro che si aggiungono al pre-finanziamento ottenuto lo scorso anno.
di Claudia Bugno*
precarietà
Attualità

Che cosa significa, oggi, vivere la dimensione della precarietà

La precarietà si afferma come la base esistenziale del vivere contemporaneo. Precarietà in termini lavorativi, come conseguenza delle crisi economiche; precarietà delle relazioni, accentuate dagli effetti della pandemia sulla salute mentale e sui legami di comunità; precarietà geopolitica e ambientale di un mondo minacciato da guerre e disastri ambientali.
di Giuseppe Pulina
precarietà
Rebibbia carcere
Attualità

Rebibbia, storie di vita dal carcere per affermare la funzione rieducativa della pena

A Rebibbia le storie di vita dal carcere femminile nel report del Servizio Analisi Criminale centrale: oltre alle analisi sui fenomeni criminali, viene ribadita la funzione rieducativa della pena tra sicurezza e trattamento.
di redazione
Rebibbia carcere
ricerca e sviluppo
Economia

Ricerca e Sviluppo (R&S) nell’area OCSE: la risposta alla crisi pandemica

La spesa in Ricerca e Sviluppo (R&S) nell’area OCSE è cresciuta dell’1,8% nel 2020. Nonostante il forte calo dell’attività economica determinata dalla pandemia da Covid-19, le economie dell’OCSE hanno quindi continuato ad investire in ricerca e sviluppo nel 2020.
di Cecilia Fracassa
ricerca e sviluppo
legal design
Economia

Il legal design: una nuova prospettiva di accessibilità e democratizzazione del linguaggio giuridico

La finalità antropocentrica del legal design I principali linguisti italiani evidenziano da anni che il linguaggio utilizzato dalle Istituzioni è distante anni luce...
di Andrea Strata e Alessandro Colella
legal design
react-eu
Italia Domani

REACT-EU: potenziate le risorse per il Mezzogiorno

Il REACT-EU, tra gli strumenti finanziati dal Next Generation EU, costituisce la seconda componente di origine europea all’interno del PNRR con cui...
di Claudia Bugno*
react-eu
guerra
Internazionale

Le guerre dimenticate, non meno feroci di quella in Ucraina

Come mai guerre atroci e lunghissime come quelle nel Tigrai, nello Yemen, in Siria, in Mali, non hanno ascolto nella politica italiana ed europea e trovano pochi spazi nei media? Perché non sconvolgono la sensibilità delle persone come invece sta accadendo per il conflitto in Ucraina? Lo stesso vale, del resto, per altre crisi estreme che provocano migliaia di morti e schiere enormi di profughi.
di di Emilio Drudi e Marco Omizzolo
guerra
25 aprile 2022
Società

25 aprile 2022, il ritorno della paura

La memoria della riconquista della libertà, avvenuta con la liberazione del 1945, si sovrappone alle immagini della tragedia ucraina che, a distanza di 77 anni, si consuma per le stesse ragioni di allora, i soprusi delle dittature. La “resistenza” in ogni epoca trae forza dal coraggio di vincere le paure.
di Angelo Perrone
25 aprile 2022
dispersione scolastica
Scuola

Dipersione scolastica e Dad: il fenomeno nelle scuole della Sardegna

Dispersione scolastica e DaD, quanto sono collegati questi due aspetti nel sistema scolastico costretto a modificare la propria organizzazione a causa della...
di redazione
dispersione scolastica