L'opinione

Matteo e Giorgio

84

I Tg di giovedì 14 aprile – Le dichiarazioni di Renzi che oggi ha accusato i sostenitori del sì al referendum anti-trivelle di aver montato una “bufala sulle energie sostenibili”, insieme all’intervista dell’ex Presidente Napolitano – applaudito dallo stesso premier- che si esprime per il fallimento del referendum di domenica prossima, ottengono le aperture di Tg1, Tg5 e TgLa7. Tutte le testate offrono comunque ampio spazio nei servizi ai sostenitori del sì e del no, alcuni (Tg5 e Tg1) anche a quelli del “fronte astensione”. I Tg Mediaset, così come il Tg3 – che ospita in studio Gianfranco Fini – si dimostrano comunque scettici sull’effettivo raggiungimento del quorum domenica prossima, mentre tutti sono d’accordo su un fatto: la mano decisiva per il futuro politico di Renzi si giocherà in autunno con un altro referendum, quello sulla riforma costituzionale.
I funerali di Gianroberto Casaleggio ottengono le aperture di Tg3 e Tg2, e sono comunque alti su tutte le testate. Ai microfoni si alterna la commozione degli esponenti del M5S, degli intellettuali (ancora Dario Fo al Tg1) e dei cittadini oggi accorsi a Milano per l’ultimo saluto al fondatore del Movimento. La stonatura dei fischi rivolti agli esponenti del Pd presenti alle esequie viene particolarmente criticata da Mentana, che la bolla come “incivile”. Sono Tg3 e TgLa7 ad interrogarsi ancora sul futuro del movimento pentastellato e delle – probabili – “lotte per la successione” alla leadership del partito.
Apertura per Tg4 ( servizio per Tg1 e Tg3) sull’intervento al Quirinale del Presidente Mattarella di fronte ad una delegazione di studenti stranieri. Il suo “no ad ogni tipo di muro” risuona più forte che mai, soprattutto dopo le nuove minacce che arrivano da Vienna su una possibile chiusura totale del Brennero in caso di forti flussi di profughi. Sempre Tg4 ci propone un interessante servizio che riassume la “politica dei muri” che ha preso piede in Europa con ben 15 nuovi blocchi nati alle frontiere dei paesi europei da due anni a questa parte. Nei prossimi giorni torneremo sulla nuova linea editoriale del Tg di Cecchi Paone; questa sera solo un “anticipo”: siamo piacevolmente sorpresi. Tg3 segnala la notizia di ulteriori nuovi blocchi austriaci alle frontiere ad est, mentre Tg2 riporta le voci di protesta di alcuni cittadini di Innsbruck contro le decisioni del governo austriaco.
Sul fronte economico, i dati Istat che certificano un rafforzamento della deflazione nelle principali città italiane sono titolo per le testate Mediaset e servizio per tutti. Tg4 e Studio Aperto si soffermano sugli altri dati Eurostat che illustrano un’Italia sempre più povera, specie per quel che riguarda i giovani.
Il “pasticciaccio brutto” del decreto sul canone Rai in bolletta bocciato oggi dal Consiglio di Stato perché poco chiaro, è oggetto di scarso interesse per i Tg di serata, con l’eccezione di Tg La7 che dedica all’argomento un ampio servizio. Breve da studio per Tg1, Tg3 e Tg4.
L’ennesima tragedia del lavoro avvenuta nelle cave di marmo di Carrara è apertura per Studio Aperto e servizio per tutti. Tg3 e Tg La7 partendo dall’incidente di oggi riflettono sull’aumento di quelle che una volta erano erroneamente definite “morti bianche”, registrato negli ultimi anni in Toscana.
In chiusura segnaliamo il reportage del Tg2 che ci fa vedere in quale situazione sia oggi la Grecia, presente nelle cronache soprattutto per la vicenda profughi, ma sempre vessata da una crisi nera fatta di disoccupazione galoppante e politiche finanziarie etero dirette.

Altre opinioni dell'Autore
Economia

Eurispes, Fara: “Lo Stato torni proprietario e gestore delle grandi infrastrutture del paese”

"Autostrade, telecomunicazioni, energia, porti e grande logistica: dopo gli anni delle privatizzazioni per fare cassa, il Paese deve tornare proprietario e gestore delle grandi infrastrutture e dire basta allo shopping delle multinazionali straniere"
di redazione
Il punto

Per rimettere in corsa l’Italia, veloci pit stop, non megariforme

È la mancanza di infrastrutture il primo freno alla crescita del Paese. Lo Stato spende meno di 20 miliardi di euro l’anno,...
di Corrado Giustiniani
International

Così la “Fortezza Europa” avalla i respingimenti in mare

Negli ultimi anni l’Unione europea è stata protagonista di una gestione sempre più securitaria dei flussi migratori che hanno investito il proprio territorio. La tesi viene spiegat in un saggio di Marco Omizzolo e Pina Sodano, presentato a Wocmes 2018, Congresso mondiale di studi mediorientali.
di Marco Omizzolo
International

Proposta shock: “Il voto ‘ignorante’ valga meno di quello informato”

Il suffragio universale? Sopravvalutato. Il voto ‘ignorante’ valga meno di quello ‘informato’. Il voto ponderato é la proposta di Dambisa Moyo, una importante economista americana, originaria dello Zambia, autrice del libro Edge of chaos
di Alfonso Lo Sardo
Sondaggi & Ricerche

Con un animale in casa, niente viaggio per la metà dei padroni

Nell’ultimo anno oltre 2 italiani su 10 hanno confessato di aver speso di più per viaggi e vacanze, nonostante la crisi non sia ancora del tutto superata. Ma l'amore per i propri animali e la paura del terrorismo frenano la voglia di viaggi.
di redazione
Salute

Il Piano Sanità del ministro Grillo: più fondi e meno liste d’attesa

Sanità e salute: il neo ministro Giulia Grillo ha illustrato le linne programmatiche del suo mandato. Vaccini, risorse per la sanità, liste d’attesa da ridurre e aumento della trasparenza.
di redazione
Ambiente

Porto Hub di Palermo. “Piano ecosostenibile da 435.000 posti”

Un nuovo porto Hub a Palermo: è il progetto dell’Eurispes, presentato a palazzo d’Orleans, sede della presidenza della Regione. Tutti i dettagli
di Alfonso Lo Sardo
Intervista

Educazione civica nelle scuole, Bruno Assumma: “Magistra vitae”

"L'educazione civica la personalità deve servire a stimolare una visione della vita e un "modus operandi" nella società", sostiene il professor Assumma.
di Valentina Renzopaoli
Intervista

Stefano Molina: «Educazione civica mirata allo sviluppo sostenibile»

Educazione civica nelle scuole: "Sì all'insegnamento dell'educazione civica, no al voto. La cittadinanza globale non è istruzione, ma educazione", sostiene Stefano Molina della Fondazione Agnelli
di Corrado Giustiniani
Intervista

Romeo (Lega): «La difesa deve essere legittima sempre»

Legittima difesa: "Se una persona sa che svaligiando una casa la farà sempre franca, non avrà nessun incentivo a smettere di delinquere". Il dibattito prosegue con l'opinione di Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato.
di Corrado Giustiniani