L'opinione

Papa Francesco – Zoòn politikòn

34

I Tg di giovedì 18 febbraio – La consueta conferenza stampa di Papa Francesco durante il volo di ritorno dal Messico occupa l’apertura di molte testate (Tg2, Tg3, Tg5), mettendo in secondo piano anche l’atteso vertice del Consiglio d’Europa (apertura per Tg1 e Tg La7), dove le trattative per scongiurare Brexit paiono ancora in alto mare. Gli interventi del Pontefice, i duri giudizi sul candidato americano Donald Trump, definito per la sua politica “di muri e non di ponti”, senza mezze parole, “un non cristiano” e la violentissima risposta di questo losco figuro, sono enfatizzati soprattutto da Tg La7. Francesco, accusato “di far politica” da Trump, risponde per le rime dicendosi soddisfatto di essere un “animale politico”. I Tg Rai privilegiano l’intenzione del Papa di non volersi immischiare nel dibattito tutto italiano sulle unioni civili. I Tg Mediaset e Tg2 riprendono anche l’apertura del Pontefice sull’uso del contraccettivo per contrastare la diffusione del virus zika.

Tornando sul vertice europeo, i Tg delle 20 fanno in tempo a diffondere i primi rumors sulle posizioni di Cameron, che rivendica la massima autonomia del suo paese rispetto alle regole dell’Unione. Per Tg La7 domani sarà la giornata decisiva: “o la va o la spacca”. Sul fronte dell’immigrazione, la risposta dell’Austria, che rifiuta i rilievi europei sulla quota giornaliera “auto-fissata” di 80 ingressi di richiedenti asilo, viene affiancata in molti servizi ad un’immagine simbolica: lo scatto vincitrice del premio “foto dell’anno 2015” che riprende un profugo intento, in una notte dello scorso agosto al chiaro di luna, a oltrepassare col suo figlio neonato il muro di filo spinato sul confine serbo ungherese.

Il pantano in cui sembra essere sprofondata la discussione sulle unioni civili, con le nuove accuse dell’ideatrice Cirinnà rivolte, stavolta, alle “porcate di certi renziani” (Studio Aperto) continua ad ottenere titoli e servizi, soprattutto in casa Mediaset. Discorso opposto vale per gli odierni contrasti tra i leader di destra sulla candidatura alle comunali di Roma di Bertolaso. Se sui Tg Rai e La7 il passo indietro di Salvini e la reazione adirata della Meloni sono oggetto di analisi e riflessione, sulle testate minori Mediaset a trionfare è l’odierno endorsement di Berlusconi al “candidato del centro destra unito”.

Lo scandalo tangenti della sanità lombarda resta alto su tutte le testate. Ci ha incuriosito un servizio del Tg4 che, in chiave “amarcord”, ha riepilogato i nascondigli più estrosi delle mazzette durante gli anni di tangentopoli, tra reggiseni e freezer.

Alla “doccia fredda” delle stime a ribasso dell’Ocse sulla crescita italiana nel 2016 (che passa dall’1,4 all’ 1%) si affianca stasera l’intervento del Presidente della Corte dei Conti che ha parlato del “parziale insuccesso” della spending review, con conseguente “fallimento” delle precedenti politiche dell’austerity che oltretutto hanno provocato diminuzioni nei servizi ai cittadini (apertura per Tg4, titolo per Tg3 ed i Tg delle 20).

Registriamo come, almeno per oggi, la guerra in Siria sia passata in secondo piano, fatta eccezione per Tg3, che ritorna sulla pericolosa escalation militare tra Turchia e Russia. Le dure dichiarazioni del governo di Ankara, che parla senza mezzi termini di “guerra ai curdi” in rappresaglia agli attentati di ieri e oggi, sono presenti nei servizi di Tg1, Tg5, e Tg La7.

Segnaliamo in chiusura diversi buoni servizi: l’approfondimento del Tg2 sulla nuova guerra di camorra che viene combattuta per le strade di Napoli con ospite in studio il Procuratore Capo Antimafia Roberti; Tg3 ci presenta la prima Nazionale di calcio a 5 per malati mentali, mentre Tg La7 dà molto spazio (titolo e servizio) all’inchiesta de L’Espresso sui profughi minorenni non accompagnati che risultato scomparsi, ma che da mesi vivono nelle fognature della Stazione Termini, inevitabilmente dediti a furti e prostituzione.

Altre opinioni dell'Autore
Sicurezza

Il senatore Romeo (Lega): «La difesa deve essere legittima sempre»

Legittima difesa: "Se una persona sa che svaligiando una casa la farà sempre franca, non avrà nessun incentivo a smettere di delinquere". Il nostro dibattito sul tema prosegue con l'opinione di Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato.
di Corrado Giustiniani
Intervista

Casucci (Lega): «Educazione civica sia materia vera, con tanto di voto»

Educazione civica nelle scuole: il dibattito prosegue con l'opinione di Marco Casucci, promotore di una mozione approvata dalla Regione Toscana. "L'educazione civica diventi materia curriculare con tanto di voti".
di Valentina Renzopaoli
Immigrazione

Migrazione, Vacca: “Chiudere i porti non frenerà la Shoah”

Immigrazione: "Chiudere i porti non frenerà la Shoah". Roberto Vacca: Non possiamo pretendere di essere civilizzati, se discutiamo di illegalità e ignoriamo «i diritti inalienabili alla vita, alla libertà e alla ricerca della felicità».
di Roberto Vacca
Intervista

Il Presidente della Camera Penale: “Una follia le armi ai cittadini”

La maggioranza degli italiani, secondo Eurispes, sparerebbe a chi gli entra di notte in casa. «Ma c’è ben più del 40 per cento che non userebbe la pistola. E fa bene: diffondere le armi nel Paese è una pazzia assoluta».
di Corrado Giustiniani
Approfondimenti

Legittima difesa, la Lega pronta a rafforzare la misura. Il dibattito

Il 56,6% degli italiani sparerebbe se sorprendesse di notte intrusi nella propria abitazione: il 38,5% lo farebbe con probabilità, il 17,7% sicuramente. la rivista L'Eurispes.it vuole aprire un dibatto sul tema con interviste e riflessioni che verranno pubblicate nelle prossime settimane.
di redazione
Immigrazione

Accoglienza e mala burocrazia: solo un bando su sei è ben fatto

Migrazione: solo un bando di gara su sei, di quelli relativi alla gestione della prima accoglienza dei migranti, raggiunge la sufficienza. Lo rivela un'indagine realizzata dalla cooperativa In Migrazione. Non mancano però esempi virtuosi
di Marco Omizzolo
Informazione

Michele Mezza: “Automi e algoritmi minacciano il giornalismo”

Giornalismo "automatizzato": i "bot" stanno seriamente mettendo a rischio il mestiere. Il 52% dei contenuti che circolano nell’infosfera già ora non hanno un’origine umana e il 66% dei tweet non proviene da una mente individuale
di Massimiliano Cannata
Ambiente

Sicilia, fai la raccolta differenziata? Avrai sconti al supermercato

Rifiuti, sconti ai supermercati per i cittadini che si impegnano nella raccolta differenziata. La proposta arriva in un disegno di legge, firmato dal Presidente della Regione, Musumeci e dall’assessore ai Rifiuti e all’Energia, Pierobon.
di Alfonso Lo Sardo
Innovazione

La tecnologia divide i giovani: (auto)esclusi ed eredi del merito

Negli ultimi anni il dibattito sul lavoro futuro si è fatto molto intenso. I toni sono divenuti sempre più cupi, di pari...
di Alberto Mattiacci
Osservatori

Osservatorio Giochi, Legalità e Patologia di Eurispes: “Allo Stop alla pubblicità segua un’attenzione agli approfondimenti tecnici”

L’orientamento del Governo che indica un blocco della comunicazione pubblicitaria nell’area del gioco contenuto nel “Decreto Dignità” sta suscitando clamore. Il provvedimento riporta...
di redazione