Un vertice di ricatti e veleni

I Tg di venerdì 19 febbraio – Al tesissimo vertice europeo vanno le aperture di Tg1, Tg4, Tg5 e Tg La7. Con le trattative per scongiurare la Brexit ancora in corso mentre scriviamo, le cronache della giornata non possono che riportare gli strappi ed i botta e risposta di un incontro che vede “tutti contro tutti” (Tg4) con scarse possibilità di soluzioni condivise. Studio Aperto parla di “dialogo tra sordi”, mentre per TgLa7 queste sono ore di ricatti e veleni. L’immagine di una “Europa in pezzi” viene proposta sui molti servizi, che si riempiono degli scontri della mattinata (Renzi vs paesi dell’Europa dell’est su contributi europei e quote di immigrati) e del pomeriggio (Tsipras che minaccia di porre il veto sulla Brexit contro la Germania) senza azzardarsi in giudizi o previsioni. “Vedremo cosa succederà in nottata” conclude Mentana. Tg La7 ipotizza che in queste ore caotiche stia crescendo la leadership italiana, all’interno di una nuova alleanza con la Merkel e la Gran Bretagna. Sempre La7 è l’unica testata a dedicare un servizio all’altro imminente e teso incontro di giornata: la seduta straordinaria dell’Onu richiesta dalla Russia per questa notte per denunciare la minaccia turca di un’invasione della Siria. Tg2 dà spazio alle parole di Hollande che paventa un conflitto diretto tra le due potenze.

Sempre in tema di guerra, i bombardamenti condotti in territorio libico dall’aviazione statunitense contro obbiettivi del Daesh compaiono sui titoli dei Tg Rai, Tg5 e Tg La7. Maggior spazio e le aperture di Tg2 e Tg3 va comunque all’odierno naufragio vicino le coste di Agrigento dove la guardia costiera ha salvato 30 migranti. Buone le coperture del Tg5 su entrambe le notizie. Più spazio sulle reti minori Mediaset alle ennesime atrocità condotte dal sedicente stato islamico nei territori occupati in Iraq.

Passando alle miserie della politica interna, grande spazio stasera al Berlusconi pensiero con la lunga intervista all’ex cavaliere sul Tg5 rimandata in onda quasi in integrale sulle altre testate Mediaset . Il forte endorsement del leader di FI in favore del “candidato delle destre unite” Guido Bertolaso, confligge con le reticenze di Salvini, a mala pena segnalate in un servizio di ieri del Tg5. Sulle frizioni tra i tre leader della destra sul candidato per la capitale tornano invece i Tg Rai e La7, con Giorgia Meloni che, intervistata dal Tg3, lamenta come i “dietrofront” di Salvini siano lesivi alla credibilità dell’alleanza. Berlusconi riceve spazio stasera anche sui Tg1, ma nei panni di manager sportivo in una lunga intervista sugli ultimi 30 anni di storia del Milan.

I dati Istat che fotografano un Paese in forte decrescita demografica, e da cui oltre 100.000 tra giovani ed anziani “emigrano” all’estero, campeggiano su tutte le testate suscitando amare riflessioni. I contributi più salienti giungono da Tg5, che intervista una sociologa sui processi d’integrazione degli stranieri nel nostro Paese (oramai l’8% della popolazione) e Tg2 che dedica il suo approfondimento al fenomeno della “fuga dei cervelli”.

La politica USA piace ai Tg, e così molte testate tornano fin dai titoli allo scontro a distanza tra l’uomo mediaticamente più seguito al mondo ed il candidato repubblicano Donald Trump, definito ieri dal Papa un “non cristiano”. Se le testate Rai presentano il candidato della destra americana costretto ad adottare toni più pacati dopo le offese al Pontefice, Tg5 in qualche modo lo nobilita, dedicando la ad un Donald Trump capace, “dopo ogni attacco, di tirare fuori nuove energie”.

Segnaliamo in chiusura l’intensificarsi sulle testate minori Mediaset di tendenze già note, ma che nelle scorse giornate hanno riacquistato vigore: la presenza di servizi con tinte securitarie, cui oggi da man forte anche il giornalista Del Debbio, e la tendenza ad abusare di “promo di rete”, con Tg4 che ne colleziona ben 3 nella stessa edizioni.

Ultime notizie
Criminalità e contrasto

Criminalità minorile e gang giovanili. I dati

Il Report “Criminalità minorile e gang giovanili”, il report realizzato dal Servizio analisi criminale è stato presentato questa mattina a Roma, presso la...
di redazione
Lavoro

La “mobilità circolare” dei giovani nell’area mediterranea

I giovani protagonisti del cambiamento Lo spazio Mediterraneo è un bene comune (“common good”) che appartiene a tutti gli Stati della UE ed...
di Avv. Angelo Caliendo*
Osservatorio sulla PA

Equo compenso o tariffazione?

Se solo il Codice dei Contratti fosse stato promulgato il 1° luglio 2023 (data della sua entrata in vigore) oggi non dovremmo affrontare questa spinosa questione, circa la portata e le modalità applicative della legge n. 49 del 21 aprile 2023 che ha introdotto “l’equo compenso” per i professionisti. Disposizione che di fatto modifica i criteri di aggiudicazione previsti nel Codice degli Appalti, vincolando il prezzo dei servizi professionali, o almeno così sembrerebbe.
di redazione
Intervista

Insularità, PNRR, fondi europei: il caso Sicilia

A più di un anno dall’introduzione nella nostra Costituzioni del principio di Insularità sono corrisposte politiche di sostegno e finanziamento delle attività necessarie a realizzare tale principio? Qual è l’incidenza dei fondi europei sulle attuali politiche di rigenerazione urbana e di sviluppo delle isole? Ne abbiamo parlato con chi ogni giorno deve confrontarsi con la gestione di una realtà complessa come quella della città di Catania: l’ingegner Biagio Bisignani, Direttore URB@MET.
di redazione
corse
Intervista

L’insularità possibile: il caso Corsica. Intervista a Marie-Antoinette Maupertuis, Presidente dell’Assemblea corsa

La Corsica è uno dei modelli europei in merito all’insularità e alle iniziative intraprese per favorire la coesione territoriale e l’autonomia fiscale necessaria per l’economia corsa, dinamica ma gravata da una “crescita depauperante”. Ne parliamo con l’Onorevole Marie-Antoinette Maupertuis, economista e Presidente dell’Assemblea della Corsica.
di Daniela Pappadà
corse
corse
Osservatori

Insularité possible: le cas de la Corse. Entretien avec Marie-Antoinette Maupertuis, Présidente de l’Assemblée de Corse

Insularité possible: entretien avec l’Honorable Marie-Antoniette Maupertuis, Presidente de l’Assemblee de Corse.
di Daniela Pappadà
corse
intelligenza
Intervista

Intelligenza artificiale e regole: serve un impegno dell’Unione sui diritti sostanziali

Intelligenza artificiale e diritto, ne parliamo con Giusella Finocchiaro, Professoressa ordinaria di diritto privato e diritto di Internet all’Università di Bologna. Per non cadere in un rischioso processo di “burocratizzazione digitale” bisogna partire da elementi culturali prima che giuridici, senza perdere di vista i princìpi.
di Massimiliano Cannata
intelligenza
Sicurezza

Tecnologia, sicurezza e istruzione: intervista a Nunzia Ciardi, Vice Direttore Generale dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale

La tecnologia è entrata di forza nella scuola grazie alla DAD, che in pandemia ha permesso a milioni di studenti di seguire le lezioni da casa. Bisogna continuare su questa strada e sfruttare le potenzialità offerte dalla tecnologia in àmbito scolastico e formativo secondo la dott.ssa Nunzia Ciardi, Vice Direttore Generale dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale.
di Massimiliano Cannata
scuole italiane
Immigrazione

Scuola e cittadini italiani di domani

La questione della presenza degli stranieri nelle scuole implica un’ambivalenza di obiettivi: migliorare la qualità dell’istruzione a prescindere dalla discendenza, oppure comprimere il diritto costituzionale all’apprendimento. La scuola deve avere una funzione di istruzione e integrazione sociale.
di Angelo Perrone*
scuole italiane
insularità
Intervista

Insularità e perifericità: costi e correttivi nell’intervista al Prof. Francesco Pigliaru

L’insularità si lega spesso all’idea di una compensazione economica, ma bisogna distinguere tra condizioni di prima e seconda natura legate all’insularità, come spiega il Prof. Francesco Pigliaru nell’intervista dedicata al tema delle isole e della continuità territoriale.
di redazione
insularità