Osservatorio TG

Petrolio

I Tg di giovedì 31 marzo – In una fase in cui il barile è in ribasso, l’inchiesta della magistratura lucana su probabili traffici illeciti di rifiuti legati all’estrazione di quello “italiano” in terra di Basilicata riporta in prima pagina gli interessi lobbisti che da sempre lo accompagnano, inguaiando la ministra dello sviluppo economico Guidi che intorno alle ore 20 e 10 si dimette con una lettera al Renzi nella quale rivendica correttezza ma, implicitamente, ammette che i testi delle intercettazioni di fine 2014 con il suo compagno indagato assai poco di addicono al comportamento di un membro dell’esecutivo. Dicevamo “in prima pagina”, ma da sottolineare il fatto che l’apertura allo scandalo che in poche ore ha portato alle dimissioni del “ministro tecnico” la troviamo sulle testate Rai e su La7, ma non su Mediaset. Mentana ricorda che la Guidi è stata legata più al centrodestra che al centrosinistra, e tutte le testate riportano le dichiarazioni di Berlusconi che tuona anche in questo caso contro le intercettazioni, uno strumento di indagine che si dimostra però sempre più decisivo. Le polemiche delle ore precedenti e la sollevazione di tutte le opposizioni contro la ministra Boschi e lo stesso Renzi perdono sostanzialmente di peso, anche se la concomitanza del referendum no-triv genera assonanze che ritroveremo da qui al 17 aprile, con i propugnatori del “si” che parlano di “governo fossile”.

Per Mediaset è centrale (e in apertura) l’arresto dell’infermiera di Piombino accusata di aver procurato tra 2014 e 2015 la morte di 13 pazienti con la somministrazione di eparina in dosi letali. Se ne occupano anche tutte le altre testate, con Tg1 che ripropone i diversi casi di “angeli della morte” nelle corsie degli ospedali italiani, che sono oggetto della copertina di Tg5.

Il precario insediamento del governo unitario libico è ripreso con valutazioni venate di pessimismo dai Tg Rai e da La7. Da Bruxelles giungono nuove voci sulla presenza di altri due terroristi della cellula franco-belga, e Tg2 propone un lungo servizio in proposito.

Anche Oltretevere la situazione non è tranquilla, e le anticipazioni de L’Espresso sono confermate dalla sala stampa vaticana che annuncia i due indagati per la vicenda dell’attico di Bertone ristrutturato con i fondi del Bambin Gesù. “Alto” su Tg3 e nei titoli anche per Tg1 e TgLa7.

La Confindustria che si spacca come una mela per l’elezione del nuovo presidente è nei titoli per le maggiori testate.

Tg2, infine, propone un interessante approfondimento sul desiderio di maternità e paternità che spazia dalla maternità surrogata al paradosso dei tantissimi affidi che si risolvono con la “riconsegna” del minore alle strutture pubbliche, generando un ulteriore trauma in chi non mai avuto o ha perso i genitori naturali.

Ultime notizie
blockchain e mercati dei crypto-asset
Tecnologia

Tecnologia blockchain e mercati dei crypto-asset: le opportunità

Blockchain e mercati dei crypto-asset: quali le opportunità di questa tecnologia e il rapporto con il diritto dell'Unione Europea.
di Irene Tagliamonte*
blockchain e mercati dei crypto-asset
smart working
Lavoro

L’incidenza dello smart working in pandemia e oltre

La crisi del Covid-19 ha creato un’improvvisa necessità per le aziende e i loro dipendenti di iniziare o aumentare lo smart working....
di redazione
smart working
Territorio

Calabria: a new narrative and strategic thinking are needed. Interview with President of the Rubbettino publishing house

Guest of the column "Il punto a Mezzogiorno", Florindo Rubbettino, President of the publishing group of the same name founded in 1972...
di redazione
Il punto a Mezzogiorno

Calabria: servono una nuova narrazione e un pensiero strategico. Intervista al Presidente del gruppo editoriale Rubbettino

Intervista a Florindo Rubbettino, Presidente dell’omonimo gruppo editoriale fondato nel 1972 da suo padre in Calabria.
di Maurizio Lovecchio
capodanno estivo
Società

Questo Capodanno estivo segnerà il primo anno del “new normal”

Viviamo un Capodanno estivo in cui ci iniziamo a preparare all’incontro, al riallacciare, con il nuovo anno, quella consuetudine quotidiana dell’altro, non mediata dallo schermo come in pandemia, entro la quale ci immergeremo diversi da come ne siamo usciti.
di Alberto Mattiacci*
capodanno estivo
mezzogiorno
Infrastrutture

I collegamenti tra le regioni del Sud e del Nord, punto chiave nel rilancio del Mezzogiorno

La vera prospettiva di crescita del Mezzogiorno è condizionata dagli investimenti in opere infrastrutturali che sono strategiche per lo sviluppo economico. L’adeguamento dei porti italiani alle grandi navi portacontainers, e la creazione di hub nel Mediterraneo, in particolare a Gioia Tauro e in Sicilia, sono condizioni in grado di trainare lo sviluppo anche dei territori interni oltre che delle realtà portuali coinvolte.
di Giampaolo Basoli*
mezzogiorno
nuraghi sardegna
Cultura

Nuraghi di Sardegna, una risorsa non solo culturale

I nuraghi, che con la loro massiccia diffusione puntellano la Sardegna, sono identificativi del luogo al quale appartengono, hanno una lunga e misteriosa storia alle spalle e sono l’espressione di un passato che silenziosamente sembra voler interloquire con il mito. I nuraghi hanno i requisiti per essere a buon diritto patrimonio dell'Unesco.
di Giuseppe Pulina
nuraghi sardegna
moda fashion
Economia

L’industria della moda tra fast fashion e moda etica

Nei primi nove mesi del 2020 le maggiori aziende del fashion hanno subìto una significativa contrazione. Le stime indicano che la ripresa inizierà nel corso del 2021, ma l’assestamento del volume d’affari sulle cifre precedenti alla crisi si avrà soltanto nel 2023. Intanto, l’industria della moda è in bilico tra il fast fashion usa-e-getta e nuovi modelli produttivi ecosostenibili.
di redazione
moda fashion
oceani plastica
Ambiente

Riuso e riciclo possono salvare gli oceani dalla plastica

È possibile prevenire quasi la metà della plastica presente negli oceani in un anno riutilizzando il 10% dei nostri rifiuti in plastica. Questo, e molto altro, è presente nel report "The Future of Reusable Consumption Models" del World Economic Forum in collaborazione con Kearney.
di redazione
oceani plastica
trasporto ferroviario
Europa

Green Deal, fondamentale una strategia comune sul trasporto ferroviario

Il trasporto ferroviario è un punto fondamentale per la transizione ecologica e il raggiungimento degli obiettivi del Green deal europeo. Basti pensare che il settore trasporti genera un quarto delle emissioni di gas serra nell'Ue. Per questo il 2021 è l'Anno Europeo delle Ferrovie, e l'Italia ha destinato all'ammodernamento della rete ferroviaria 28,30 miliardi euro di risorse del PNRR.
di Giampaolo Basoli*
trasporto ferroviario