Osservatorio TG

Pietrogrado – Cronache di ordinario terrorismo

I Tg di lunedì 3 aprile – L’attentato alla metropolitana di San Pietrogrado, con il bilancio provvisorio di 14 vittime e una quarantina di feriti, per di più nel giorno in cui Putin era nella (sua) splendida città del Baltico, ovviamente occupa tutte le aperture e in alcuni casi (Tg2) quasi metà del tempo di edizione. Sempre Tg2 segnale la costante che accompagna questi drammatici attacchi, ovvero le riprese dei telefonini dei privati cittadini che oramai rappresentano una fonte importante per gli stessi inquirenti. A così poche ore dai fatti è difficile attendersi qualcosa di più della semplice cronaca, e anche i tentativi di interpretare le matrici dell’attacco terroristico non possono che riproporre l’ambivalenza della matrice cecena o di quella jihadista. Staremo a vedere.

La pagina di politica interna inevitabilmente si concentra sui risultati dei congressi dei circoli Pd che darebbero nuove energie a Renzi, in vista delle primarie del 30 aprile. Le schermaglie interne vengono pedissequamente riprese un po’ da tutti, ma non meritano nessuna particolare menzione. Comunque nei titoli per i Tg Rai e La7. La presentazione del primo elemento del programma dei Cinque Stelle, ovvero della politica energetica, è accennata sulle maggiori testate, on quelle Rai che dedicano un certo spazio in abbinata agli ulteriori sviluppi dell’inchiesta genovese sulle comunarie per il capoluogo ligure. Su Tg2 qualche secondo anche all’uscita odierna di Alfano (a Porta a Porta) che “tuona” contro la deriva a sinistra del Governo Gentiloni, minacciando improbabili impuntature dei centristi. Dimenticavamo: stasera l’informazione di serata e, tanto più, politica è stata orfana di Enrico Mentana, in una delle rarissime occasioni in cui no conduce il “suo” Tg.

I dati Istat sulla diminuzione del tasso di disoccupazione sono riportati in chiave molto istituzionale dai Tg Rai accompagnati dall’apprezzamento di Gentiloni. Su TgLa7 e Tg5. Invece, in primo piano dubbi e reazioni politiche negative.

I fatti di cronaca violenta e assassina che colpiscono il Paese (Budrio, Brescia, Anagni, il femminicidio di Caltagirone) sono presenti trasversalmente ma su Mediaset, ed in particolare su Studio Aperto, vengono riportati come in un quotidiano bollettino di guerra. Tg4 ribadisce l’esigenza di sicurezza, occhieggiando al ricorso alle armi per l’autodifesa.

L’appello dei genitori di Giulio Regeni rivolto al Papa perché non si dimentichi di chiedere la verità nel suo imminente viaggio in Egitto, è ripreso fin dai titoli dalle maggiori testate.

Tra scandali sanitari, conti che non tornano, corruzioni e, soprattutto, una popolazione che invecchia, i temi della salute sono sempre più presenti nell’informazione mainstream. Questa sera grande spazio (titoli per Tg4 e Tg5, servizi per gli altri maggiori) alle scoperte che collocano l’origine dell alzheimer non nell’area cerebrale della memoria, ma in quella delle emozioni: potrebbe essere una svolta in direzione di nuove terapie.

Ultime notizie
pandemic
Futuro

Beyond the pandemic, an innovative American experience

The pandemic certainly has exasperated situations in balance. Positive psychology can help people and affect the sphere of economy and work, most of all young people and students affected by pandemic consequences on mental health.
di Laura Dryjanska
pandemic
civil aviation
Ambiente

“Green flights”: the cooperation model between Italy and China in civil aviation

The participation in the video-conference by the ambassadors of the respective countries, Luca Ferrari for Italy and Li Junhua for China, is...
di Marco Ricceri*
civil aviation
aviazione civile
Rapporti

“Voli green”: il modello di cooperazione tra Italia e Cina nell’aviazione civile

La partecipazione alla video-conferenza degli ambasciatori dei rispettivi paesi, Luca Ferrari per l’Italia e Li Junhua per la Cina, è un indice...
di Marco Ricceri*
aviazione civile
turismo di lusso
Economia

Il turismo di lusso non conosce crisi ed è già ai livelli del 2019

Il turismo di lusso ha sofferto meno la crisi del 2020, per la possibilità di offrire esperienze esclusive e in condizioni di sicurezza lontane dall’affollamento del turismo di massa e dei voli low cost. Sembra infatti che il settore sia ritornato già ai livelli pre-pandemia del 2019.
di Roberta Rega
turismo di lusso
Unione europea
Economia

Piano nazionale di ripresa, strategie territoriali per massimizzare l’impatto degli interventi

Ue, per massimizzare l’impatto degli interventi è importante agire in modo strategico e coordinato dalla fase di programmazione a quella di attuazione, e contribuendo a rafforzare gli obiettivi di addizionalità propri della coesione, in particolare nelle aree marginali del nostro Paese.
di Claudia Bugno*
Unione europea
Economia

PNRR: un modello più snello di governance per l’Italia

Le sfide poste dal PNRR potrebbero segnare una svolta storica nell’accelerazione delle nuove politiche di sviluppo, come quelle relative alle transizioni verde...
di Claudia Bugno*
vaccino
Diritto

Obbligo vaccinale o sospensione, arriva la sentenza per i sanitari no-vax

Vaccino anti-Covid o sospensione nella impossibilità di essere ricollocati ad altra mansione che non comporti pericolo di contagio: la sentenza del Consiglio di Stato chiarisce la posizione legale nei confronti dei professionisti sanitari no-vax.
di Vincenzo Macrì
vaccino
giochi pubblici
Osservatori

Giochi pubblici: “L’irresistibile convenienza della legalità”

Giochi pubblici, la tutela sostanziale della legalità non è affare solo dello Stato. Oltre alla chiarezza normativa, è necessaria partecipazione attiva dei concessionari e delle associazioni di categoria, quali soggetti danneggiati dal reato, ai procedimenti penali contro i gestori del gioco illegale e al fianco dell’Avvocatura dello Stato.
di Chiara Sambaldi e Andrea Strata*
giochi pubblici
Fisco

Un fisco “predittivo” per facilitare la lotta all’evasione fiscale

La lotta all’evasione fiscale si fa anche grazie all’utilizzo di software predittivi, sulla base dei quali programmare le verifiche a “colpo sicuro”. La Guardia di Finanza guarda al futuro e investirà in tale direzione 32 milioni di euro su big data e cybersicurezza.
di Giovambattista Palumbo*
esame di stato
Istruzione

Generazioni sotto esame. Dalla maturità all’esame di Stato, che ne sarà della prova scritta?

L’esame di Stato, un tempo esame di maturità, continua a far discutere ministri dell’Istruzione e studenti su quale sia la formula migliore. Una formula che è cambiata negli anni, fino ad arrivare alla richiesta odierna di abolire la prova scritta fatta dagli studenti e non ancora smentita dal Ministero.
di Giuseppe Pulina
esame di stato