Piove sul bagnato

I Tg di giovedì 24 novembre – Scontate quanto doverose le aperture per tutti sul maltempo che flagella il nord-ovest. Come ogni novembre i Tg di serata sono costretti a mandare in onda immagini nuove, ma sostanzialmente identiche, di strade sprofondate, piazze e case allagate, ponti portati via dalla furia delle acque. I luoghi sono spesso gli stessi: le valli piemontesi, il Tanaro, il Po ingrossato, il Levante e il Ponente Ligure. Noi che osserviamo da 8 anni i Tg di serata, a nostra volta dobbiamo scrivere le stesse cose, recensire servizi analoghi quasi che si trattasse di tormentoni quali “le città deserte per ferragosto” o “le tendenze degli acquisti di Natale”. La differenza sta nei drammi sottostanti a queste immagini che si ripropongono, e, temiamo, nel bilancio delle vittime che speriamo in questa e nelle prossime occasioni di non dover contare.

La politica ripropone stancamente il dichiarazionismo di giornata sul referendum, con qualche “chicca” esterofila quale l’articolo dell’Economist con l’endorsment per il no. Titolo per Tg1 e ampio spazio su TgLa7, che segnala come la Fiat-Chrysler (che con la famiglia Agnelli è primo azionista dell’Economist) nelle stesse ore abbia invece con Marchionne ribadito l’apprezzamento per la riforma. La moderazione di Berlusconi che preconizza un Renzi ancora a Palazzo Chigi anche in caso di sconfitta del sì: nei titoli per Tg5 e nei servizi per quasi tutti. Curiosa la dichiarazione dlla Sindaca Raggi che promette di non accettare il seggio senatoriale in caso di vittoria di Renzi. Il premier, infine, invita se stesso e gli altri alla moderazione dei toni, ma l’impressione è che i buoi siano abbondantemente fuori della stalla. I guai di Cinque Stelle per le firme a Palermo e a Bologna non segnalano novità di giornata, tantomeno i passi indietro richiesti da Grillo. Infine segnaliamo lo spazio dato da Mentana allo “svelamento” dell’identità della blogger dell’area grillina Beatrice Di Maio i cui post sono stati oggetto di una denuncia da parte del Sottosegretario Lotti: si tratta della moglie di Brunetta, che si è comunque detto “felice si trovarsi un agit-pro pentastellato in casa.

Forte l’attenzione su tutte le testate all’ennesimo femminicidio in Brianza (titoli per Mediaset).

Per gli esteri attenzione diffusa all’abbandono da parte del tedesco Schulz della Presidenza di Strasburgo, in vista (forse) di una candidatura alle elezioni politiche tedesche del prossimo anno. Titoli e servizi su Rai e La7. Tg5 sceglie invece nei titoli il “Trump dal volto umano” di queste ultime ore: due donne, di cui una “moderata” nella squadra e forse – udite, udite! – un repubblicano di colore. Chi si accontenta gode.

Ultime notizie
Criminalità e contrasto

Criminalità minorile e gang giovanili. I dati

Il Report “Criminalità minorile e gang giovanili”, il report realizzato dal Servizio analisi criminale è stato presentato questa mattina a Roma, presso la...
di redazione
Lavoro

La “mobilità circolare” dei giovani nell’area mediterranea

I giovani protagonisti del cambiamento Lo spazio Mediterraneo è un bene comune (“common good”) che appartiene a tutti gli Stati della UE ed...
di Avv. Angelo Caliendo*
Osservatorio sulla PA

Equo compenso o tariffazione?

Se solo il Codice dei Contratti fosse stato promulgato il 1° luglio 2023 (data della sua entrata in vigore) oggi non dovremmo affrontare questa spinosa questione, circa la portata e le modalità applicative della legge n. 49 del 21 aprile 2023 che ha introdotto “l’equo compenso” per i professionisti. Disposizione che di fatto modifica i criteri di aggiudicazione previsti nel Codice degli Appalti, vincolando il prezzo dei servizi professionali, o almeno così sembrerebbe.
di redazione
Intervista

Insularità, PNRR, fondi europei: il caso Sicilia

A più di un anno dall’introduzione nella nostra Costituzioni del principio di Insularità sono corrisposte politiche di sostegno e finanziamento delle attività necessarie a realizzare tale principio? Qual è l’incidenza dei fondi europei sulle attuali politiche di rigenerazione urbana e di sviluppo delle isole? Ne abbiamo parlato con chi ogni giorno deve confrontarsi con la gestione di una realtà complessa come quella della città di Catania: l’ingegner Biagio Bisignani, Direttore URB@MET.
di redazione
corse
Intervista

L’insularità possibile: il caso Corsica. Intervista a Marie-Antoinette Maupertuis, Presidente dell’Assemblea corsa

La Corsica è uno dei modelli europei in merito all’insularità e alle iniziative intraprese per favorire la coesione territoriale e l’autonomia fiscale necessaria per l’economia corsa, dinamica ma gravata da una “crescita depauperante”. Ne parliamo con l’Onorevole Marie-Antoinette Maupertuis, economista e Presidente dell’Assemblea della Corsica.
di Daniela Pappadà
corse
corse
Osservatori

Insularité possible: le cas de la Corse. Entretien avec Marie-Antoinette Maupertuis, Présidente de l’Assemblée de Corse

Insularité possible: entretien avec l’Honorable Marie-Antoniette Maupertuis, Presidente de l’Assemblee de Corse.
di Daniela Pappadà
corse
intelligenza
Intervista

Intelligenza artificiale e regole: serve un impegno dell’Unione sui diritti sostanziali

Intelligenza artificiale e diritto, ne parliamo con Giusella Finocchiaro, Professoressa ordinaria di diritto privato e diritto di Internet all’Università di Bologna. Per non cadere in un rischioso processo di “burocratizzazione digitale” bisogna partire da elementi culturali prima che giuridici, senza perdere di vista i princìpi.
di Massimiliano Cannata
intelligenza
Sicurezza

Tecnologia, sicurezza e istruzione: intervista a Nunzia Ciardi, Vice Direttore Generale dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale

La tecnologia è entrata di forza nella scuola grazie alla DAD, che in pandemia ha permesso a milioni di studenti di seguire le lezioni da casa. Bisogna continuare su questa strada e sfruttare le potenzialità offerte dalla tecnologia in àmbito scolastico e formativo secondo la dott.ssa Nunzia Ciardi, Vice Direttore Generale dell’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale.
di Massimiliano Cannata
scuole italiane
Immigrazione

Scuola e cittadini italiani di domani

La questione della presenza degli stranieri nelle scuole implica un’ambivalenza di obiettivi: migliorare la qualità dell’istruzione a prescindere dalla discendenza, oppure comprimere il diritto costituzionale all’apprendimento. La scuola deve avere una funzione di istruzione e integrazione sociale.
di Angelo Perrone*
scuole italiane
insularità
Intervista

Insularità e perifericità: costi e correttivi nell’intervista al Prof. Francesco Pigliaru

L’insularità si lega spesso all’idea di una compensazione economica, ma bisogna distinguere tra condizioni di prima e seconda natura legate all’insularità, come spiega il Prof. Francesco Pigliaru nell’intervista dedicata al tema delle isole e della continuità territoriale.
di redazione
insularità