Notice: Undefined offset: 1 in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27

Notice: Trying to get property 'cat_name' of non-object in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27
Osservatorio TG

Piove sul bagnato

I Tg di giovedì 24 novembre – Scontate quanto doverose le aperture per tutti sul maltempo che flagella il nord-ovest. Come ogni novembre i Tg di serata sono costretti a mandare in onda immagini nuove, ma sostanzialmente identiche, di strade sprofondate, piazze e case allagate, ponti portati via dalla furia delle acque. I luoghi sono spesso gli stessi: le valli piemontesi, il Tanaro, il Po ingrossato, il Levante e il Ponente Ligure. Noi che osserviamo da 8 anni i Tg di serata, a nostra volta dobbiamo scrivere le stesse cose, recensire servizi analoghi quasi che si trattasse di tormentoni quali “le città deserte per ferragosto” o “le tendenze degli acquisti di Natale”. La differenza sta nei drammi sottostanti a queste immagini che si ripropongono, e, temiamo, nel bilancio delle vittime che speriamo in questa e nelle prossime occasioni di non dover contare.

La politica ripropone stancamente il dichiarazionismo di giornata sul referendum, con qualche “chicca” esterofila quale l’articolo dell’Economist con l’endorsment per il no. Titolo per Tg1 e ampio spazio su TgLa7, che segnala come la Fiat-Chrysler (che con la famiglia Agnelli è primo azionista dell’Economist) nelle stesse ore abbia invece con Marchionne ribadito l’apprezzamento per la riforma. La moderazione di Berlusconi che preconizza un Renzi ancora a Palazzo Chigi anche in caso di sconfitta del sì: nei titoli per Tg5 e nei servizi per quasi tutti. Curiosa la dichiarazione dlla Sindaca Raggi che promette di non accettare il seggio senatoriale in caso di vittoria di Renzi. Il premier, infine, invita se stesso e gli altri alla moderazione dei toni, ma l’impressione è che i buoi siano abbondantemente fuori della stalla. I guai di Cinque Stelle per le firme a Palermo e a Bologna non segnalano novità di giornata, tantomeno i passi indietro richiesti da Grillo. Infine segnaliamo lo spazio dato da Mentana allo “svelamento” dell’identità della blogger dell’area grillina Beatrice Di Maio i cui post sono stati oggetto di una denuncia da parte del Sottosegretario Lotti: si tratta della moglie di Brunetta, che si è comunque detto “felice si trovarsi un agit-pro pentastellato in casa.

Forte l’attenzione su tutte le testate all’ennesimo femminicidio in Brianza (titoli per Mediaset).

Per gli esteri attenzione diffusa all’abbandono da parte del tedesco Schulz della Presidenza di Strasburgo, in vista (forse) di una candidatura alle elezioni politiche tedesche del prossimo anno. Titoli e servizi su Rai e La7. Tg5 sceglie invece nei titoli il “Trump dal volto umano” di queste ultime ore: due donne, di cui una “moderata” nella squadra e forse – udite, udite! – un repubblicano di colore. Chi si accontenta gode.

Ultime notizie
piattaforme
Società

L’età delle piattaforme nella società del rischio

Le piattaforme sono oggi il luogo in cui si esercita il vero potere di controllo e di indirizzo, con conseguenze politiche non di poco conto. Il saggio “I poteri privati delle piattaforme e le nuove frontiere della privacy” (ed. Giappichelli), curato dal presidente dell’Authority di settore, Pasquale Stanzione, tematizza, in particolare, il delicato rapporto che oggi sussiste tra evoluzione del diritto e sviluppo tecnologico.
di Massimiliano Cannata
piattaforme
grandi stazioni
Infrastrutture

Infrastrutture italiane tra innovazione e corporativismo: intervista ad Alberto Baldan, AD di Grandi Stazioni Retail

Alberto Baldan, amministratore delegato di Grandi Stazioni Retail, sostiene il ruolo delle infrastrutture ferroviarie per avvicinare le città italiane e modernizzare il trasporto nel Paese in termini di sostenibilità e rigenerazione urbana.
di Angela Abbrescia
grandi stazioni
patrimonio culturale
Criminalità e contrasto

Tecnologie avanzate e collaborazione interforze. TPC dei Carabinieri: un Corpo in difesa del Patrimonio Culturale

Dal 1969 il Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale svolge la sua attività di contrasto al traffico di opere d’arte, primo Corpo speciale al mondo individuato specificamente per tale funzione. Da allora, sono circa 3 milioni le opere recuperate e rientrate legittimamente nel nostro Paese.
di redazione
patrimonio culturale
costo della vita
Economia

Costo della vita e occupazione in discesa nei settori a basso reddito nel post-Covid come effetto della crisi ucraina

Mentre l’economia mondiale, seppur con variazioni significative, si è ripresa rapidamente dopo la pandemia – 57 milioni i posti di lavoro persi...
di redazione
costo della vita
libere per tutte
Immigrazione

Libere per tutte. Storie di donne e del loro coraggio

Libere per tutte. Il coraggio di lottare per sé e per gli altri di Marco Omizzolo (Fondazione Feltrinelli 2022) racconta tre donne diverse ma ugualmente resistenti, descritte in chiave sociologica ma non priva di trasporto, con lo scopo di documentare e denunciare patriarcato, sfruttamento e discriminazione contro le donne.
di Giusy Rosato
libere per tutte
Made in Italy
Economia

Strategie fiscali in difesa del Made in Italy

Made in Italy, un patrimonio da difendere e valorizzare con efficaci strategie fiscali, prima fra tutte l’agevolazione fiscale alle reti di imprese e la valorizzazione del capitale umano. In primo piano anche la lotta alla contraffazione sul piano fiscale per disincentivare la concorrenza sleale.
di Giovambattista Palumbo*
Made in Italy
gentrificazione
Società

Gentrificazione e turismo, quale futuro ci aspetta

Gentrificazione e turismo di massa sono due fenomeni in aumento e interconnessi, generanti profondi cambiamenti nel tessuto urbano e sociale delle città italiane. Per questo motivo andrebbero riconsiderati in relazione a logiche di pianificazione urbana e non di laissez faire.
di Roberta Rega
gentrificazione
flat tax
Economia

Flat tax, questa sconosciuta

La flat tax richiama la questione della corrispettiva copertura finanziaria, nonché della progressione di aliquota. Ma il vero problema in materia fiscale è l’evasione, e la flat tax va vista come una misura mirata in primis a favorire la emersione dei redditi non dichiarati.
di Giovambattista Palumbo*
flat tax
Carmelo Cedrone
Biografia

In ricordo di Carmelo Cedrone

Ci ha lasciato Carmelo Cedrone, scomparso ai primi di settembre; è stato un sincero europeista, autentico sindacalista, promotore e coordinatore del “Laboratorio Europa” per l’Eurispes, fino all’ultimo impegnato a dare il proprio contributo al processo di integrazione europea.
di Marco Ricceri*
Carmelo Cedrone
giustizia tributaria
Economia

Riforma della giustizia tributaria. Contesto, prospettive e criticità

La Giustizia tributaria è finalmente oggetto di una riforma, arrivata alla Camera con la seduta straordinaria del 9 agosto 2022. Uno degli obiettivi della riforma, negoziati nell’ambito del Pnrr, era la riduzione della durata media dei processi in Cassazione.
di Giovambattista Palumbo*
giustizia tributaria