L'opinione

Poveri e faraoni

78

I Tg di venerdì 6 novembre – Le odierne dichiarazioni del Papa sono lanciate alte dai Tg Mediaset e presenti su tutti. Tg5 interpella nuovamente lo scrittore Nuzzi che ritorna sulle malefatte dello Ior. Tg2 propone invece un’intervista al Cardinal Bagnasco che assicura che il Papa non è lasciato solo e privo di sostegno. Il cristiano che vive come un faraone non è un buon cristiano. Una cosa pare certa: le rivelazioni di Nuzzi e Fittipaldi non sembrano disturbare Francesco.

Apertura per i Tg Rai sulla tragedia aerea in Sinai, con Mosca che avvalora dopo giorni di incertezza l’ipotesi dell’attentato e blocca i voli delle compagnie russe sopra ai cieli egiziani. Grande spazio ed attenzione alle decine di migliaia di stranieri tuttora bloccati nell’aeroporto di Sharm. Tg4 titola su di “un mondo in ostaggio del terrorismo”, parlando di “turisti nel mirino” e riepilogando i tanti luoghi vacanzieri (le spiagge di Tunisi, il museo del Bardo) “violati” dalla mano dell’Isis e di Al Qaeda. La7 riflette in un servizio sui tre gravi disastri aerei dell’ultimo anno.

Il varo del decreto Salva Regioni, che sembra mettere una pietra sopra alle polemiche con il governo degli scorsi giorni, viene registrato dai Tg di serata senza eccessivi clamori; Tg La7 offre il miglior riepilogo della vicenda; polemico Tg4, che se fino all’altro ieri si era fatto alfiere delle esigenze delle regioni del nord, stasera attacca il privilegio di poter spalmare in 30 anni il loro debito, di cui i cittadini privati “non potrebbero mai godere”. Sempre riguardo alla legge di stabilità, Tg5 ci assicura che le proposte avanzate nei giorni scorsi dal presidente Inps Boeri non piacciono a nessuno, ed azzarda una sua prossima rimozione dall’incarico. La trasferta asiatica del presidente della Repubblica Mattarella trova titoli e servizi solamente sui Tg Rai.

La nuova emergenza idrica per la città di Messina, la terza in 10 giorni, guadagna l’apertura di Tg La7 mentre rimane a mezza edizione per gli altri. Mentana parla dalla conduzione di “un vero scandalo”, rimarcando come l’annuncio dello stato d’emergenza, giunto solo oggi, suoni alquanto tardivo. Sempre il direttore/conduttore affianca alla gravissima situazione del capoluogo siciliano le odierne dichiarazioni del premier Renzi sul Ponte sullo Stretto, riprese brevemente dagli altri Tg. Per Mentana (primo titolo) parlare in questi giorni del Ponte “stride assai”, avvalorando le posizioni di chi accusa Renzi di un “berlusconismo galoppante”.

Segnaliamo la copertina di Tg5, dedicata alla morte di Ermes Mattielli, 62enne vicentino 
condannato per aver sparato 14 colpi e gravemente ferito 2 nomadi che stavano rubando nel suo deposito rottami. Condannato a più di 5 anni, era diventato un’icona della destra (politica e nell’informazione) e una bandiera di Salvini. La notizia è tragica ed è stata presente anche ieri sui Tg Mediaset, che da giorni inquadravano il caso, elevato a simbolo di una ingiusta persecuzione. “I giudici lo hanno fatto morire”, “giustizia malata”: questo il messaggio rilanciato stasera in apertura dall’Ammiraglia Mediaset, che sembra così “accompagnare” il processo che ha portato Berlusconi a decidere l’abbraccio con la Lega di domenica a Bologna. L’abdicazione dell’ex leader del centro destra a vantaggio di Salvini è ben illuminata dai Tg Rai, e ovviamente assente per Cologno Monzese.

La sconfitta della disoccupazione negli USA , con il tasso che scende al 5%, è titolo solo per Tg La7 e servizio per Tg2.

Segnaliamo stasera un buon approfondimento del Tg1 da Taormina, luogo di storia, sogno e cultura minacciato da processi di erosione, il cui sindaco ha chiesto l’aiuto dello Stato perché con i suoi poteri e le sue risorse non può fare nulla per scongiurare queste emergenze sul nascere.

Altre opinioni dell'Autore
Economia

Eurispes, Fara: “Lo Stato torni proprietario e gestore delle grandi infrastrutture del paese”

"Autostrade, telecomunicazioni, energia, porti e grande logistica: dopo gli anni delle privatizzazioni per fare cassa, il Paese deve tornare proprietario e gestore delle grandi infrastrutture e dire basta allo shopping delle multinazionali straniere"
di redazione
Il punto

Per rimettere in corsa l’Italia, veloci pit stop, non megariforme

È la mancanza di infrastrutture il primo freno alla crescita del Paese. Lo Stato spende meno di 20 miliardi di euro l’anno,...
di Corrado Giustiniani
International

Così la “Fortezza Europa” avalla i respingimenti in mare

Negli ultimi anni l’Unione europea è stata protagonista di una gestione sempre più securitaria dei flussi migratori che hanno investito il proprio territorio. La tesi viene spiegat in un saggio di Marco Omizzolo e Pina Sodano, presentato a Wocmes 2018, Congresso mondiale di studi mediorientali.
di Marco Omizzolo
International

Proposta shock: “Il voto ‘ignorante’ valga meno di quello informato”

Il suffragio universale? Sopravvalutato. Il voto ‘ignorante’ valga meno di quello ‘informato’. Il voto ponderato é la proposta di Dambisa Moyo, una importante economista americana, originaria dello Zambia, autrice del libro Edge of chaos
di Alfonso Lo Sardo
Sondaggi & Ricerche

Con un animale in casa, niente viaggio per la metà dei padroni

Nell’ultimo anno oltre 2 italiani su 10 hanno confessato di aver speso di più per viaggi e vacanze, nonostante la crisi non sia ancora del tutto superata. Ma l'amore per i propri animali e la paura del terrorismo frenano la voglia di viaggi.
di redazione
Salute

Il Piano Sanità del ministro Grillo: più fondi e meno liste d’attesa

Sanità e salute: il neo ministro Giulia Grillo ha illustrato le linne programmatiche del suo mandato. Vaccini, risorse per la sanità, liste d’attesa da ridurre e aumento della trasparenza.
di redazione
Ambiente

Porto Hub di Palermo. “Piano ecosostenibile da 435.000 posti”

Un nuovo porto Hub a Palermo: è il progetto dell’Eurispes, presentato a palazzo d’Orleans, sede della presidenza della Regione. Tutti i dettagli
di Alfonso Lo Sardo
Intervista

Educazione civica nelle scuole, Bruno Assumma: “Magistra vitae”

"L'educazione civica la personalità deve servire a stimolare una visione della vita e un "modus operandi" nella società", sostiene il professor Assumma.
di Valentina Renzopaoli
Intervista

Stefano Molina: «Educazione civica mirata allo sviluppo sostenibile»

Educazione civica nelle scuole: "Sì all'insegnamento dell'educazione civica, no al voto. La cittadinanza globale non è istruzione, ma educazione", sostiene Stefano Molina della Fondazione Agnelli
di Corrado Giustiniani
Intervista

Romeo (Lega): «La difesa deve essere legittima sempre»

Legittima difesa: "Se una persona sa che svaligiando una casa la farà sempre franca, non avrà nessun incentivo a smettere di delinquere". Il dibattito prosegue con l'opinione di Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato.
di Corrado Giustiniani