L'opinione

“ Siamo tutti sbirri ”

96

I Tg di martedì 21 marzo – La marcia contro la mafia a Locri domina nelle aperture dei Tg Rai, di Tg4 e Studio Aperto. Nei commenti la considerazione che le intimidazioni di ieri hanno prodotto un forte effetto solidarietà; “siamo tutti sbirri” è lo slogan ripreso da tutte le testate. Buona la proposta di interviste e testimonianze ai familiari delle vittime della mafia (quasi tutte donne). Su tutte le tranquille e dure affermazioni di Don Luigi Ciotti.

La7 continua a proporre aperture di politica. Questa sera viene “inquadrato” Padoan da Bruxelles sull’arcinota questione dell’intervento sui conti pubblici e sulle “ombre” di Renzi sulla politica economica del governo.

Ancora la politica in primo piano per Tgla7 (titolo basso tg3) in relazione allo scontro senza fine tra M5s e Pd. Mentana che parla di rissa infinita, ma rimanda al mittente (Di Battista) le non velate accuse al mondo dell’informazione che darebbe eccessiva attenzione agli “inesistenti” problemi del Movimento (leggi il caso Genova).

Dopo il vertice di ieri dei paesi del Mediterraneo, i Tg Rai continuano a parlare dei profughi, dai temi dell’accoglienza agli sbarchi. Tg2 va oltre, e propone un lungo servizio che inquadra l’elemento responsabile dell’aumento dei flussi: una catastrofica carestia che flagella 20 milioni di persone tra Sudan, Yemen e Somalia. Il tema profughi e accoglienza è ripreso dai Tg Rai anche in relazione al rapporto alle Camere del Garante dei detenuti che lancia un fascio di luce anche sulla incivile situazione che vivono i migranti migranti negli hotspot.

Tg5 apre sui dati Istat che per il 2016 fotografano una situazione sostanzialmente invariata rispetto al 2015, ma non per questo meno allarmante: più di un milione di nuclei familiari a zero reddito. Numeri “alti” per tutte le testate. La prima udienza della causa civile intentata da Fininvest contro Vivendi è, ovviamente, estesamente presente sulle testate Mediaset.

Le nuove norme per la sicurezza sugli aerei in Usa e Gran Bretagna che prevedono l’obbligo di far imbarcare in stiva i device elettronici –esclusi telefonini e smartphone – sono presenti su tutte le testate. Molto spazio sui Tg Mediaset le misure di sicurezza in vista della cerimonia di sabato per i 60 anni dalla sigla dei Patti di Roma, oltre che per la visita del Papa a Milano.

Per gli esteri La7 e Tg1 tornano sul confronto per le presidenziali francesi, che avrebbe visto Macron vincitore.

Una storia “triste”: il conflitto tra i pescatori e i tanti delfini delle isole Eolie che si fanno concorrenza nella pesca dei totani. Vincono gli splendidi mammiferi marini, e da qui le proteste dei pescatori che annunciano scioperi. Ampio spazio sulle testate Mediaset (titolo Tg5).

Altre opinioni dell'Autore
Eventi

Selfie mania, la follia dell’autoritratto compulsivo

Le ossessioni della società nell'era dei “bastoni per il selfie”: la mostra T’a vuó fá fá sta foto? organizzata presso la galleria Spazio 5 di Roma, racconta con leggerezza e ironia, attraverso le immagini, la follia dell’autoritratto compulsivo
di Diego Sambucini
International

Sanzioni Usa all’Iran. Corte dell’Aja: sentenza del “pareggio”. L’analisi

Sanzioni Usa all'Iran. Lo scorso 3 ottobre la Corte internazionale di giustizia de L’Aja ha reso la sua sentenza "del pareggio". L'avvocato Paolo Busco, dell'Osservatorio Sicurezza dell'Eurispes, analizza i diversi aspetti della decisione
di Paolo Busco
Lavoro

Non studiano e non lavorano, dramma “Neet”. Italia maglia nera

Italia maglia nera per il numero di Neet, con il suo 24,3% di giovani che non studia e non lavora: parliamo di circa 2,2 milioni di persone. Nelle regioni del Mezzogiorno il record negativo.
di Alfonso Lo Sardo
Sicurezza

Il tesoro nascosto dei big data. Ecco quanto vale ciascuno di noi

I big data sono la nuova, vera, ricchezza dell’economia globale. Perché le informazioni sono denaro. Ma quanto valgono davvero questi dati? E...
di Giovambattista Palumbo
Sicurezza

Immigrazione, dall’epoca dell’emigrazione al decreto Salvini. La ricostruzione

Migranti e immigrazione: intervento del Generale Tullio Del Sette, Presidente Osservatorio sulla Sicurezza dell’Eurispes al convegno “Dialogo permanente sulle immigrazioni”.
di Tullio Del Sette
Fisco

Robot tax, tassare i “super” profitti delle “super” intelligenze

Tassare i super profitti delle intelligenze artificiali per ridistribuire gli effetti delle innovazioni tecnologiche, considerando i robot soggetti che producono reddito e quindi imponibili. Ecco le proposte per un nuovo sistema fiscale che non ostacoli le imprese e il progresso
di Giovambattista Palumbo
Innovazione

Il Dna segreto di Amazon, Apple, Facebook e Google. “The Four”

Amazon, Apple, Facebook e Google, i “quattro cavalieri” del Potere, alla base della profonda rivoluzione della digital transformation. Qual è la loro missione e dove stiamo andando? Scott Galloway ne parla nel suo libro The Four I Padroni
di Alberto Mattiacci
Politica

Vigili del fuoco delusi: “Il governo trovi 100 milioni”

I vigili del fuoco restano sotto organico e sottopagati. Il decreto attuativo della “legge delega” sul Corpo, approvato dal governo, non ha toccato questi due gravi problemi, e dunque la battaglia per essere riconosciuti alle stregua delle altre forze dell’ordine continua.
di Corrado Giustiniani
Innovazione

La città del futuro? Facciamo pagare le tasse ai robot

Città “sensibili” e non solo “smart”, tecnologicamente intelligenti ma a misura di cittadino. L'intervista a Carlo Ratti, architetto e urbanista, autore del saggio “Città di domani”
di Massimiliano Cannata
Fisco

Def, politica e debito pubblico: partiamo dal fisco

Bufera sul Def. In 23 punti elenchiamo quelli che potrebbero essere i cardini di una rivoluzione fiscale
di Giovambattista Palumbo