Notice: Undefined offset: 1 in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27

Notice: Trying to get property 'cat_name' of non-object in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27
Osservatorio TG

Tg sotto pressione

I Tg di martedì 20 ottobre – I Tg di serata arrancano dietro le notizie di giornata: tanta carne al fuoco.
L’ulteriore puntata della “marineide”, con il Pd imbarazzato per l’eventuale ripensamento del sindaco dimissionario; la sentenza della Consulta che rigetta il ricorso di De Magistris e riapre la vicenda della sospensione del sindaco di Napoli così come del governatore della Campania De Luca; il ripensamento di Renzi sull’Imu e la Tasi per i castelli e le case di lusso; le indagini sui vertici di BankItalia per la vicenda legata alla Banca Popolare di Spoleto; lo sconcerto di molti – chissà quanto motivato – per l’accusa di “omicidio volontario” al pensionato di Vaprio D’Adda che ha ucciso uno dei tre rapinatori che si è trovato in casa.

Andando con ordine, la “resistenza” (Tg2 e Tg3) ed il “contrattacco” (Tg1,Tg4 e Tg5) di Marino aprono una nuova pagina in una vicenda che assume sempre più i toni di una “tragedia” (Tg4) o di un dramma shakesperiano. Tg3 “apre” sulla resistenza del sindaco subito placcata dal niet del Pd sul suo eventuale ripensamento. Una cosa, a noi, appare certa: Marino si conferma un pesce fuor d’acqua, un marziano che difende la sua diversità contro tutto e tutti, e non è detto che questo non sia un valore. L’atteggiamento dei Tg è abbastanza moderato, se si esclude Tg4 che cuce addosso al sindaco dimissionario gli abiti del mentitore e del fanfarone. Sempre su Roma, mentre tutti i Tg riportano l’anteprima – andata in onda oggi – del processo su Mafia Capitale (ma si partirà realmente il 5 novembre), Mentana propone il primo sondaggio sul voto di primavera. Non serviva la sfera di cristallo per immaginare un Pd più che dimezzato nei voti, un M5S prima forza della città ma anche una ipotetica lista Marino intorno al 10%.

La sentenza della Consulta sul ricorso del sindaco De Magistris contro la legge Severino, data come breve da studio dai Tg delle 19, è presente nei titoli di quelli delle 20 anche se, a nostro avviso, i servizi mancavano dei necessari riferimenti per spiegare tutti i possibili risolvi della vicenda. Analoga copertura, ovvero scarsa comprensibilità, ottengono le indagini che vedono il Direttore di BankItalia Ignazio Visco indagato per corruzione e truffa nella vicenda che riguarda la Banca Popolare di Spoleto.

Renzi “cambia idea” sull’Imu e Tasi – che rimarranno “su ville e castelli”- : è la minisvolta di giornata e la troviamo in apertura per Tg1 e Tg2. Nessun Tg coglie il ramoscello di ulivo lanciato alla minoranza del Pd.

Continuano a metà edizione un po’ per tutti le coperture dalle zone alluvionate dal Sud Italia, con collegamenti da una Benevento flagellata (titoli solo per Mediaset). I dati preoccupanti sulla sanità, cui ampi strati di popolazione non farebbero più ricorso per impossibilitàà economiche, sono riportati da quasi tutti i Tg (titolo per Tg3 Tg4).

Resta alta l’attenzione sugli scontri in Palestina, nel giorno della visita a Gerusalemme di Ban Ki Moon (titolo per Tg La7, servizi per Tg1, Tg3 e Tg5). Cresce l’attenzione alla rotta bancanica, con coperture dal confine croato per Tg3 e Tg5. Tg4 titola sul fallimento delle politiche di distribuzione dei 40.000 profughi che per il Tg di Rete 4 rischiano di rimanere in Italia. Anche Tg5 ne parla.

In una giornata così carica di notizie, le testate Mediaset scelgono comunque di aprire sulla cronaca nera con il pensionato milanese che fa fuoco ed uccide uno dei suoi rapinatori (un ragazzo dell’est Europa). Lo sconcerto cui accennavamo nasce dal fatto che gli inquirenti stiano indagando il pensionato per omicidio volontario. Una vicenda che attrave come una calamita le dichiarazioni della Lega Nord in favore dello sparatore. Su Studio Aperto e Tg4 compaiono diversi servizi fortemente intrisi del Salvini pensiero. Presente nei titoli di tutti gli altri Tg, con l’eccezione di La7. Nostra valutazione: questa emotività nelle redazioni giornalistiche non è, forse, eccessiva? Non sarebbe meglio, all’inizio dell’inchiesta su di una drammatica vicenda, far lavorare in tranquillità la magistratura?

Ultime notizie
piattaforme
Società

L’età delle piattaforme nella società del rischio

Le piattaforme sono oggi il luogo in cui si esercita il vero potere di controllo e di indirizzo, con conseguenze politiche non di poco conto. Il saggio “I poteri privati delle piattaforme e le nuove frontiere della privacy” (ed. Giappichelli), curato dal presidente dell’Authority di settore, Pasquale Stanzione, tematizza, in particolare, il delicato rapporto che oggi sussiste tra evoluzione del diritto e sviluppo tecnologico.
di Massimiliano Cannata
piattaforme
grandi stazioni
Infrastrutture

Infrastrutture italiane tra innovazione e corporativismo: intervista ad Alberto Baldan, AD di Grandi Stazioni Retail

Alberto Baldan, amministratore delegato di Grandi Stazioni Retail, sostiene il ruolo delle infrastrutture ferroviarie per avvicinare le città italiane e modernizzare il trasporto nel Paese in termini di sostenibilità e rigenerazione urbana.
di Angela Abbrescia
grandi stazioni
patrimonio culturale
Criminalità e contrasto

Tecnologie avanzate e collaborazione interforze. TPC dei Carabinieri: un Corpo in difesa del Patrimonio Culturale

Dal 1969 il Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale svolge la sua attività di contrasto al traffico di opere d’arte, primo Corpo speciale al mondo individuato specificamente per tale funzione. Da allora, sono circa 3 milioni le opere recuperate e rientrate legittimamente nel nostro Paese.
di redazione
patrimonio culturale
costo della vita
Economia

Costo della vita e occupazione in discesa nei settori a basso reddito nel post-Covid come effetto della crisi ucraina

Mentre l’economia mondiale, seppur con variazioni significative, si è ripresa rapidamente dopo la pandemia – 57 milioni i posti di lavoro persi...
di redazione
costo della vita
libere per tutte
Immigrazione

Libere per tutte. Storie di donne e del loro coraggio

Libere per tutte. Il coraggio di lottare per sé e per gli altri di Marco Omizzolo (Fondazione Feltrinelli 2022) racconta tre donne diverse ma ugualmente resistenti, descritte in chiave sociologica ma non priva di trasporto, con lo scopo di documentare e denunciare patriarcato, sfruttamento e discriminazione contro le donne.
di Giusy Rosato
libere per tutte
Made in Italy
Economia

Strategie fiscali in difesa del Made in Italy

Made in Italy, un patrimonio da difendere e valorizzare con efficaci strategie fiscali, prima fra tutte l’agevolazione fiscale alle reti di imprese e la valorizzazione del capitale umano. In primo piano anche la lotta alla contraffazione sul piano fiscale per disincentivare la concorrenza sleale.
di Giovambattista Palumbo*
Made in Italy
gentrificazione
Società

Gentrificazione e turismo, quale futuro ci aspetta

Gentrificazione e turismo di massa sono due fenomeni in aumento e interconnessi, generanti profondi cambiamenti nel tessuto urbano e sociale delle città italiane. Per questo motivo andrebbero riconsiderati in relazione a logiche di pianificazione urbana e non di laissez faire.
di Roberta Rega
gentrificazione
flat tax
Economia

Flat tax, questa sconosciuta

La flat tax richiama la questione della corrispettiva copertura finanziaria, nonché della progressione di aliquota. Ma il vero problema in materia fiscale è l’evasione, e la flat tax va vista come una misura mirata in primis a favorire la emersione dei redditi non dichiarati.
di Giovambattista Palumbo*
flat tax
Carmelo Cedrone
Biografia

In ricordo di Carmelo Cedrone

Ci ha lasciato Carmelo Cedrone, scomparso ai primi di settembre; è stato un sincero europeista, autentico sindacalista, promotore e coordinatore del “Laboratorio Europa” per l’Eurispes, fino all’ultimo impegnato a dare il proprio contributo al processo di integrazione europea.
di Marco Ricceri*
Carmelo Cedrone
giustizia tributaria
Economia

Riforma della giustizia tributaria. Contesto, prospettive e criticità

La Giustizia tributaria è finalmente oggetto di una riforma, arrivata alla Camera con la seduta straordinaria del 9 agosto 2022. Uno degli obiettivi della riforma, negoziati nell’ambito del Pnrr, era la riduzione della durata media dei processi in Cassazione.
di Giovambattista Palumbo*
giustizia tributaria