L'opinione

Venezia – Aperture forzate

84

I Tg di giovedì 30 marzo – Per le testate Mediaset la notizia del giorno sono gli arresti dei 4 kossovari che (forse) stavano preparando un attentato a Ponte Vecchio di Venezia. Per i Tg Rai a prevalere è la possibile guerra doganale che Trump si appresterebbe a dichiarare contro l’Europa e che minaccia tra gli altri il successo transatlantico della San Pellegrino e della Vespa. L’impressione è che in entrambe i casi la scelta sia un po’ forzata, in quanto l’indagine veneta è solo agli inizi e il confronto-scontro sui dati non è tutta farina del sacco di Trump. Ciò non significa sottovalutare il rischio del terrorismo o il pericolo insito nelle politiche di Trump. Si vorrebbe solo una modalita di presentare le notizie meno grida tra e un po’ più critica. Anche La7, a modo suo, sceglie un’apertura ancora più forzata, ovviamente d’ambito politico: il fuori onda di De Luca che sparla di De Magistris “per bocca” del Questore di Napoli. Quests sarebbe per Mentana la notizia bomba, pronta a defragrare rovisonamente. Ci sembra eccessiva e soprattutto assai priva d’interessante per I teleutenti ed i cittadini.

La tensione politica ci sembra più reale in relazione alle sanzioni comminate dagli organo di Montecitorio verso ben 42 deputati Cinque Stelle, autori dell’ignobile gazzarra dei giorni scorsi. Questa “punizione” (da 5 a 15 giorni di sospensione dai lavori dell’Aula) a noi pare pienamente meritata, ma nessun Tg ritiene di doverlo segnalare. Nei titoli per Tg3, Tg1e Tg La7.

Grande spazio su Mediaset (titoli per tutti), ma presente anche nei servizi degli altri, al “ritorno” di Berlusconi nell’agone internazionale, all’incontro del Ppe a Malta, con enfasi sulla sua influenza a “contrasto dei populismi”.

Gli allarmi della Ministra Lorenzin Sui Lea (livelli essenziali di assistenza) che non vengono garantiti in ben 5 regioni, è presente solo su Tg5. Per quel che vale noi avremmo aperto su Questo.

Il processo di Trani alle agenzie di rating per il “golpe finanziario” del 2011, “finito in una bolla di sapone”(commenta Mentana) con l’assoluzione di tutti è nei titoli per il solo Tg1.

Chiudiamo in bellezza, ovvero con il primo G7 della cultura a Firenze. In apertura su Tg3 e nei titoli di La7, ottiene spazio anche nelle altre testate Rai e ci ha permesso di ascoltare qualche nota rossiniana sotto la direzione di Riccardo Muti.

Altre opinioni dell'Autore
Economia

Latte, Fara: “Strangolare legalmente un pastore in Sardegna è come costringere a pagare il pizzo alla mafia a Palermo”

È braccio di ferro tra i pastori sardi e i produttori di pecorino per definire il prezzo del latte ovino. Mentre il...
di Gian Maria Fara
Attualità

Sanremo, Montalbano e Mia Martini: record Rai. La “Mamma” e i suoi “figli degeneri”

Sanremo, Montalbano e Mia Martini: nel giro di pochi giorni la Rai ha incassato tre clamorosi successi di ascolti. Ma qual è il rapporto tra il servizio pubblico e gli italiani? I dati del sondaggio Eurispes pubblicati nel Rapporto Italia 2019.
di Raffaella Saso
Ambiente

Agromafie, un business da 24,5 miliardi di euro, in crescita del 12% rispetto al 2017

Il volume d’affari complessivo annuale delle agromafie è salito a 24,5 miliardi di euro con un balzo del 12,4% nell’ultimo anno. Presentato il 6° Rapporto Agromafie sui crimini agroalimentari in Italia realizzato da Eurispes e Coldiretti.
di redazione
Economia

La verità sulle banche. Da Etruria a Lehman al “caso Banca d’Italia”. I parte

Come funziona il sistema bancario, cos'è una crisi bancaria e cosa si intende per "fallimento" delle banche. Dalla Banca Etruria alla Lehman Brothers alle ultime polemiche sulla Banca d'Italia. Alberto Mattiacci intervista Giampaolo Gabbi. Prima parte
di Alberto Mattiacci
Economia

Nuovo mercato del lavoro: ecco quali sono i mestieri del futuro

Nell'era della rivoluzione digitale, i paradigmi dell’attuale mercato del lavoro cambieranno radicalmente nel giro di pochi anni e guai a non farci i conti quanto prima. Ecco quali sono i mestieri del futuro.
di Diego Sambucini
Informazione

Caligiuri: “Nell’età dell’incompetenza i Social danno spazio a legioni di imbecilli”

“La cifra di questo secolo è la disinformazione”. È netto il giudizio di Mario Caligiuri, autore del saggio "La società della disinformazione: per una pedagogia della comunicazione". L'intervista
di Alfonso Lo Sardo
Eccellenza

“Best Indipendent Think Tanks”, Eurispes tra i migliori nel mondo

Anche nell’edizione del 2018, l’Eurispes è stato inserito nella classifica dei 145 Istituti più importanti al mondo nell’elenco dei centri di eccellenza definiti come “indipendenti” - “Best Indipendent Think Tanks”
di redazione
Politica

Tra sovranità e “nostalgia del sovrano”. Il saggio del RI che apre la dicotomia “Sovranismo-Mondialismo”

Dalla distinzione tra sovranità e sovranismo parte Michele Prospero nel saggio pubblicato nel RI 2019 dell'Eurispes, in apertura della dicotomia Sovranismo-Mondialismo. La versione integrale.
di Redazione
Criminalità e contrasto

Schiavizzate e costrette a prostituirsi. Come funziona la tratta nigeriana

La tratta internazionale nigeriana a scopo di sfruttamento sessuale è un fenomeno che lega e attraversa molte città europee. Le donne vengono "arruolate" nei loro paesi d'origine e legate anche psicologicamente con riti voodoo.
di Marco Omizzolo
Politica

Qualipatia: le classi dirigenti sono le prime ad essere “malate”

Nel Rapporto Italia 2019, il presidente dell'Eurispes Gian Maria Fara, ha lanciato il neologismo "qualipatia". Attorno a questo concetto, ovvero al rifiuto o alla paura della qualità che sta contagiando la società, il nostro magazine ha deciso di aprire un dibattito.
di Massimiliano Cannata