Notice: Undefined offset: 1 in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27

Notice: Trying to get property 'cat_name' of non-object in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27
Osservatorio TG

Veto , ergo sum

I Tg di martedì 15 novembre – La “Mossa dell’Italia” (TgLa7) al Consiglio d’Europa è per Mentana da inquadrare nel rush finale della campagna referendaria. Apertura sui maggiori Tg, e apprezzamento “strisciante” anche in casa Mediaset (soprattutto Studio Aperto). Il preannuncio del veto italiano al bilancio Ue nel caso in cui non vengano appostate maggiori risorse si immigrazione, sviluppo, lavoro giovanile e ricerca, non trova critici nel mondo dell’informazione, mentre la politica (Brunetta, ripreso da tutti) non può certo “parlare bene” di Renzi.

Molto alto lo 0,3% dei aumento di Pil nel terzo trimestre (titoli per Tg1 e TgLA7 ), accompagnato da una “rara” diminuzione del debito a settembre (- 12 miliardi).

Le vicende interne al centrodestra, con il voltafaccia di Berlusconi che “molla” Parisi colpevole di aver bisticciato con Salvini, è riportata da tutti, con Tg4 che “sposa” la svolta filo-Lega.

La tematica sicurezza domina nei servizi Mediaset, con una copertina di Tg5 allarmata e allarmante. Sempre Tg5 ospita il commento di Sallusti sulla richiesta (accolta) di Sala di una maggiore presenza dell’esercito a Milano. Le dichiarazioni del Sindaco sono analizzate anche dal direttore de La Stampa Molinari, Per Cusenza de Il Messaggero mentre le cifre dei reati maggiori sono calate, cresce il senso di insicurezza perché quelli meno gravi sono più visibili, così come l’attività delle baby gang. Anche Tg1 interviene sul tema, dando la parola al Direttore de Il Corriere Luciano Fontana, che riflette sulla politica del Sindaco di Milano sul tema sicurezza che, riecheggiando politiche di destra, si scontra con le convinzioni dei partiti che lo appoggiano. Sempre su Mediaset grande spazio ad una vicenda di molestie sessuali ad opera di un richiedente asilo di nazionalità somala, mentre Tg3 si occupa della denuncia di Terres des Hommes che riporta i dati dei 100.000 minori sotto tutela dello Stato perché vittime di violenze fisiche e psicologiche all’interno delle famiglie.

Concludendo sulla politica, TgLa7 ci aggiorna sulla vicenda delle firme false di M5S in Sicilia per la presentazione delle liste elettorali, che sembra coinvolgere anche alcuni parlamentari.

Passando agli esteri, Tg5 parla di “primo passo falso” di Trump in relazione alla nomina a coordinatore del suo staff del razzista Steve Bannon. TgLa7 si concentra sul ruolo che potrebbe assumere Rudolph Giuliani, e dà spazio fin dai titoli anche alla “tangentopoli al Cremlino”, con l’arresto del ministro dell’economia “colto sul fatto” a incassare una super bustarella da 2 milioni di dollari.

L’ennesimo naufragio nel Mar Libico è presente nei servizi dei Tg Rai e nei titoli su Tg5.

Ultime notizie
piattaforme
Società

L’età delle piattaforme nella società del rischio

Le piattaforme sono oggi il luogo in cui si esercita il vero potere di controllo e di indirizzo, con conseguenze politiche non di poco conto. Il saggio “I poteri privati delle piattaforme e le nuove frontiere della privacy” (ed. Giappichelli), curato dal presidente dell’Authority di settore, Pasquale Stanzione, tematizza, in particolare, il delicato rapporto che oggi sussiste tra evoluzione del diritto e sviluppo tecnologico.
di Massimiliano Cannata
piattaforme
grandi stazioni
Infrastrutture

Infrastrutture italiane tra innovazione e corporativismo: intervista ad Alberto Baldan, AD di Grandi Stazioni Retail

Alberto Baldan, amministratore delegato di Grandi Stazioni Retail, sostiene il ruolo delle infrastrutture ferroviarie per avvicinare le città italiane e modernizzare il trasporto nel Paese in termini di sostenibilità e rigenerazione urbana.
di Angela Abbrescia
grandi stazioni
patrimonio culturale
Criminalità e contrasto

Tecnologie avanzate e collaborazione interforze. TPC dei Carabinieri: un Corpo in difesa del Patrimonio Culturale

Dal 1969 il Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale svolge la sua attività di contrasto al traffico di opere d’arte, primo Corpo speciale al mondo individuato specificamente per tale funzione. Da allora, sono circa 3 milioni le opere recuperate e rientrate legittimamente nel nostro Paese.
di redazione
patrimonio culturale
costo della vita
Economia

Costo della vita e occupazione in discesa nei settori a basso reddito nel post-Covid come effetto della crisi ucraina

Mentre l’economia mondiale, seppur con variazioni significative, si è ripresa rapidamente dopo la pandemia – 57 milioni i posti di lavoro persi...
di redazione
costo della vita
libere per tutte
Immigrazione

Libere per tutte. Storie di donne e del loro coraggio

Libere per tutte. Il coraggio di lottare per sé e per gli altri di Marco Omizzolo (Fondazione Feltrinelli 2022) racconta tre donne diverse ma ugualmente resistenti, descritte in chiave sociologica ma non priva di trasporto, con lo scopo di documentare e denunciare patriarcato, sfruttamento e discriminazione contro le donne.
di Giusy Rosato
libere per tutte
Made in Italy
Economia

Strategie fiscali in difesa del Made in Italy

Made in Italy, un patrimonio da difendere e valorizzare con efficaci strategie fiscali, prima fra tutte l’agevolazione fiscale alle reti di imprese e la valorizzazione del capitale umano. In primo piano anche la lotta alla contraffazione sul piano fiscale per disincentivare la concorrenza sleale.
di Giovambattista Palumbo*
Made in Italy
gentrificazione
Società

Gentrificazione e turismo, quale futuro ci aspetta

Gentrificazione e turismo di massa sono due fenomeni in aumento e interconnessi, generanti profondi cambiamenti nel tessuto urbano e sociale delle città italiane. Per questo motivo andrebbero riconsiderati in relazione a logiche di pianificazione urbana e non di laissez faire.
di Roberta Rega
gentrificazione
flat tax
Economia

Flat tax, questa sconosciuta

La flat tax richiama la questione della corrispettiva copertura finanziaria, nonché della progressione di aliquota. Ma il vero problema in materia fiscale è l’evasione, e la flat tax va vista come una misura mirata in primis a favorire la emersione dei redditi non dichiarati.
di Giovambattista Palumbo*
flat tax
Carmelo Cedrone
Biografia

In ricordo di Carmelo Cedrone

Ci ha lasciato Carmelo Cedrone, scomparso ai primi di settembre; è stato un sincero europeista, autentico sindacalista, promotore e coordinatore del “Laboratorio Europa” per l’Eurispes, fino all’ultimo impegnato a dare il proprio contributo al processo di integrazione europea.
di Marco Ricceri*
Carmelo Cedrone
giustizia tributaria
Economia

Riforma della giustizia tributaria. Contesto, prospettive e criticità

La Giustizia tributaria è finalmente oggetto di una riforma, arrivata alla Camera con la seduta straordinaria del 9 agosto 2022. Uno degli obiettivi della riforma, negoziati nell’ambito del Pnrr, era la riduzione della durata media dei processi in Cassazione.
di Giovambattista Palumbo*
giustizia tributaria