L'opinione

Voucher – Primum vivere

28

I Tg di giovedì 16 marzo – Le impressionanti immagini dall’Etna catturano le aperture dei Tg Mediaset minori, ma sono presenti fin dai titoli su tutti gli altri. Questa manifestazione esplosiva di friato magmatico – la più pericolosa degli ultimi 30 anni – fa una decina di feriti fortunatamente lievi tra i tanti turisti , geologi e membri di troupe televisivi presenti a quota 2.700 metri. Tg4 vi dedica largo spazio anche nella seconda parte dell’edizione.

La notizia “esplosiva” per la politica è invece la decisione del governo di cancellare direttamente i voucher. In apertura per Tg5 e TgLa7, stranamente non compare nei titoli di Tg1, che se ne occupa dopo il caso Minzolini e i riflessi delle elezioni olandesi. Tornando ai voucher, questo “tagliare la testa al toro” invece che “affrontarlo per le corna” con un provvedimento che salvi il bambinello gettando via l’acqua sporca, divide i giudizi anche del sindacato, e incontra fiere reazioni negli ambienti imprenditoriali e nelle opposizioni di destra. Non si capisce perché, ma anche Cinque Stelle non approva. Mentana segnala che in questo modo il governo ha pensato più alle possibili complicazioni del referendum e, quindi, a non rischiare di “tirare le cuoia”, che al merito del provvedimento e dei quesiti referendari: come dire, primum vivere, anzi sopravvivere. Rimane di sapere come faranno le famiglie e i cittadini a pagare “non in nero” la babysitter o chi aiuta a tagliare l’erba o a ridipingere una parete.

La vicenda del voto negativo del Senato alla decadenza di Minzolini condannato in via definitiva per peculato, è nei titoli per Tg3 e per quelli delle 20. I 19 senatori del Pd che hanno votato insieme a Forza Italia avranno le loro buone ragioni, ma ci farebbe piacere conoscerle. Intanto la legge Severino viene sconfessata dallo stesso Parlamento che l’ha votata. Esplicito in questo senso è Tg5, che usa l’assist per parlare di un’altra decadenza invece votata in base alla Severino, ovvero a quella di Berlusconi. I Cinque Stelle (ripresi da tutti) gridano al voto di scambio con riferimento all’esito della sfiducia di ieri a Lotti. Magari non è così, ma la solidarietà di casta non fa bene al Paese e non riavvicina i cittadini alla politica.

La partenza dello strumento dell’assegno di ricollocazione per 30.000 disoccupati. È nei titoli solo per Tg2 e Tg3. Quest’ultimo “apre” sugli 8.000 evasori totali scoperti nel 2016.

Ad ogni minuto dedicato nei giorni scorsi alle lezioni in Olanda, stasera corrispondono pochi secondi sul risultato del voto. Titoli solo per Studio Aperto, TgLa7 e Tg1, che ne approfitta per dare spazio al commento di Gentiloni. Mentana “rilancia”, e preannuncia una grandissima bagarre le elezioni francesi di aprile e maggio, bagarre che forse non ci sarà.

Chiudiamo con l’allarme per l’aumento dei casi di morbillo, dal Ministero delle Sanità messo in relazione al minor numero dei vaccinati, Già ieri se ne era occupata Mediaset. Questa sera ci tornano, anche nei titoli, Tg4 e Tg2.

 

 

Altre opinioni dell'Autore
Sicurezza

Il senatore Romeo (Lega): «La difesa deve essere legittima sempre»

Legittima difesa: "Se una persona sa che svaligiando una casa la farà sempre franca, non avrà nessun incentivo a smettere di delinquere". Il nostro dibattito sul tema prosegue con l'opinione di Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato.
di Corrado Giustiniani
Intervista

Casucci (Lega): «Educazione civica sia materia vera, con tanto di voto»

Educazione civica nelle scuole: il dibattito prosegue con l'opinione di Marco Casucci, promotore di una mozione approvata dalla Regione Toscana. "L'educazione civica diventi materia curriculare con tanto di voti".
di Valentina Renzopaoli
Immigrazione

Migrazione, Vacca: “Chiudere i porti non frenerà la Shoah”

Immigrazione: "Chiudere i porti non frenerà la Shoah". Roberto Vacca: Non possiamo pretendere di essere civilizzati, se discutiamo di illegalità e ignoriamo «i diritti inalienabili alla vita, alla libertà e alla ricerca della felicità».
di Roberto Vacca
Intervista

Il Presidente della Camera Penale: “Una follia le armi ai cittadini”

La maggioranza degli italiani, secondo Eurispes, sparerebbe a chi gli entra di notte in casa. «Ma c’è ben più del 40 per cento che non userebbe la pistola. E fa bene: diffondere le armi nel Paese è una pazzia assoluta».
di Corrado Giustiniani
Approfondimenti

Legittima difesa, la Lega pronta a rafforzare la misura. Il dibattito

Il 56,6% degli italiani sparerebbe se sorprendesse di notte intrusi nella propria abitazione: il 38,5% lo farebbe con probabilità, il 17,7% sicuramente. la rivista L'Eurispes.it vuole aprire un dibatto sul tema con interviste e riflessioni che verranno pubblicate nelle prossime settimane.
di redazione
Immigrazione

Accoglienza e mala burocrazia: solo un bando su sei è ben fatto

Migrazione: solo un bando di gara su sei, di quelli relativi alla gestione della prima accoglienza dei migranti, raggiunge la sufficienza. Lo rivela un'indagine realizzata dalla cooperativa In Migrazione. Non mancano però esempi virtuosi
di Marco Omizzolo
Informazione

Michele Mezza: “Automi e algoritmi minacciano il giornalismo”

Giornalismo "automatizzato": i "bot" stanno seriamente mettendo a rischio il mestiere. Il 52% dei contenuti che circolano nell’infosfera già ora non hanno un’origine umana e il 66% dei tweet non proviene da una mente individuale
di Massimiliano Cannata
Ambiente

Sicilia, fai la raccolta differenziata? Avrai sconti al supermercato

Rifiuti, sconti ai supermercati per i cittadini che si impegnano nella raccolta differenziata. La proposta arriva in un disegno di legge, firmato dal Presidente della Regione, Musumeci e dall’assessore ai Rifiuti e all’Energia, Pierobon.
di Alfonso Lo Sardo
Innovazione

La tecnologia divide i giovani: (auto)esclusi ed eredi del merito

Negli ultimi anni il dibattito sul lavoro futuro si è fatto molto intenso. I toni sono divenuti sempre più cupi, di pari...
di Alberto Mattiacci
Osservatori

Osservatorio Giochi, Legalità e Patologia di Eurispes: “Allo Stop alla pubblicità segua un’attenzione agli approfondimenti tecnici”

L’orientamento del Governo che indica un blocco della comunicazione pubblicitaria nell’area del gioco contenuto nel “Decreto Dignità” sta suscitando clamore. Il provvedimento riporta...
di redazione