L'opinione

Zuccaro – Il Magistrato e il cittadino

111

I Tg di mercoledì 3 maggio – In una serata dalle aperture diversificate, l’audizione del Procuratore di Catania Zuccaro in commissione al Senato, con cui rilancia i sospetti sulla collusione tra alcune ong ed il trafficanti di esseri umani del Mediterraneo, s’impone su Tg1 e Tg5 (secondo titolo per Tg3 e Tg4, terzo per Tg2 e Studio Aperto). L’intervento da “magistrato”, così come le motivazioni che lo portano da “da cittadino” (??) a puntare il dito contro flussi che considera eccessivi, ricevono nel complesso adeguato spazio , mentre per altro rimane alto l’interesse e lo scambio polemico tra le forze politiche. Anche i Tg sono schierati: da una parte quelli Mediaset, che rimarcano come “tra le ong non ci sono solo filantropi”, dall’altra le testate Rai che raccolgono le testimonianze dei loro difensori (intervento di Casini su Tg1 e Tg2). I primi sembrano plaudire sia al “magistrato” che al “cittadino”.

Sempre per la politica, anche stasera Tg La7 si distingue con un’apertura sulle tensioni che accompagnano legge elettorale, dopo l’odierno rinvio richiesto in commissione della maggioranza e da Forza Italia(presente a metà edizione, e senza troppa enfasi sui Tg delle 20). Maggiore spazio(terzo titolo su tutti i Tg delle 20) alla legge sulla legittima difesa, parzialmente emendata dai partiti della maggioranza nel senso di un maggior garantismo per le vittime, ma che non soddisfa le destre, con l’appello di Berlusconi ripreso sia da Tg5 che, con un’ottica più critica, da Tg La7. Inutile dire che fino a ieri Forza Italia sembrava apprezzare il nuovo testo, che modifica l’attuale normativa per altro varata dal governo Berlusconi.

Ma a tener banco stasera (titoli alti per i Tg Rai e La7) è soprattutto la replica di Grillo alle critiche contenute in un articolo del New York Times che imputava a M5S (in quanto movimento populista alfiere “dello scetticismo a tutti i livelli”) di portare avanti una campagna antivaccini nel Paese. Se per il comico-leader le osservazioni del NYT sono “una balla”, in molti servizi si richiamano le campagne del Movimento che esprimono dubbi sui vaccini, riprendendo i post e le clip presenti nella rete e la stesse proposte di legge dei parlamentari grillini.

Anche la pagina degli esteri è dominata da uno scontro che si riaccende, quello tra Londra e l’Unione Europea, con la premier May che, dopo le notizie diffuse dal Financial Times secondo cui l’Unione si prepara a chiedere al Regno Unito fino a 100 miliardi di “fattura” per la Brexit (giudicata una cifra eccessiva), accusa Bruxelles di voler influenzare le imminenti elezioni. Apertura per Tg3, ultimo titolo per La7 che segnala un rapporto giunto oramai ai ferri corti.

Molto alta stasera la cronaca con la morte a Roma di un ambulante senegalese, in concomitanza di un blitz anti abusivi delle forze dell’ordine nei pressi sull’Isola Tiberina Discordanti le versioni: gli extracomunitari che accusano i vigili di averlo investito con uno dei loro mezzi, la Questura che nega. Apertura per Tg4, secondo titolo Tg5, comunque alto per gli altri. Presente fin dai titoli anche la morte di un 77enne a Monopoli, apparentemente gettato sugli scogli da una coppia di 17enni nel corso di una bravata o di un tentativo di rapina.

Nella giornata mondiale della libertà dell’informazione, nei servizi dei Tg delle 20 il pensiero è andato agli oltre 150 giornalisti prigionieri nella vicina Turchia. Tg5 ospita l’intervento di Ferruccio De Bortoli che sulla situazione in Italia propone una lettura non allarmata, ma comunque tutt’altro che soddisfacente.

Segnaliamo in chiusura l’interesse di Tg La7 all’incontro tenutosi senza troppa pubblicità a Palazzo Chigi tra Gentiloni ed il noto finanziere Soros (finanziatore di diverse ong), che sarà oggetto di una interrogazione di Forza Italia. Ma se i contenuti di un colloquio alquanto riservato possono intrigare molti, la visita del Presidente Federale tedesco Steinmeier, che assieme al Capo dello Stato Mattarella ha reso omaggio – prima volta in assoluto – alle Fosse Ardeatine, sembra non interessare più di tanto: servizio basso e solo su Tg3 e Tg2.

Altre opinioni dell'Autore
Rapporto Italia

RItalia 2020. Inizia il viaggio verso il 32° Rapporto Italia

Rapporto Italia è, da oltre trent’anni, una delle più efficaci narrative del Paese.È un ragionamento complesso, che ogni anno assume la forma...
di Alberto Mattiacci
Economia

Minibot, l’Italia gioca a poker. Ecco la verità nascosta

Dei minibot smetteremo presto di sentir parlare, accantonati in quel simpatico ripostiglio di “perle” assolute della politica contemporanea. Ma perché mai gli estensori di questa proposta si sono lanciati in una mossa (apparentemente) suicida e autolesionista? La riflessione di Alberto Mattiacci.
di Alberto Mattiacci
Cultura

La cultura dell’innovazione, unico antidoto contro la crisi del sistema

L’innovazione è un termine complesso, che presenta mille sfaccettature. Roberto Panzarani, docente di Innovation Management, nel suo ultimo saggio sottolinea che l'innovazione non è mai stata così al centro dell’attenzione: «Dalla tecnologia al marketing, alla definizione dei piani di business, nulla si potrebbe ottenere in assenza di questo motore».
di Massimiliano Cannata
Economia

Lotta al contante, 60 mld di cash nelle cassette di sicurezza in Italia. La proposta per far emergere il sommerso

Se in Italia aumentassero i pagamenti digitali e diminuissero le transazioni regolate in contanti si ridurrebbe l’incidenza dell’economia sommersa e dell’Iva evasa rispetto al Pil, fino a toccare valori, rispettivamente, compresi tra l’11,8% e l’8,8% e l’1,6% e lo 0,4%. Le proposte dell'Osservatorio sulle Politiche Fiscali dell'Eurispes per far emergere il sommerso.
di Giovambattista Palumbo
Immigrazione

La fabbrica della paura. Amnesty International: “Paese in preda a paure e rancori”

La politica italiana sull'immigrazione, la “salute” dei diritti umani nel nostro Paese, il fenomeno del caporalato e il “nuovo razzismo”; ma anche la questione della legittima difesa e lo stato dell'arte sul “caso Regeni”. Intervista con Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia.
di Marco Omizzolo
Gioco

Gioco legale e dipendenze: la Regione Puglia “ci ripensa”

Gioco legale e dipendenze: l'esempio virtuoso della Puglia. La Regione “ci ripensa”. Lo scorso 5 giugno, sono state approvate le modifiche al testo della legge n.43/2013. La “distanza minima” degli esercizi di gioco dai luoghi sensibili, è passata da 500 a 250 metri.
di Chiara Sambaldi e Andrea Strata
Cultura

Il box office italiano, orfano di Zalone, langue. Salvo grazie ad Avengers e Freddy Mercury

Cinema: stagione verso la chiusura. Mercato povero alla costante ricerca del film campione d'incassi: i successi sono stati tutti Made in Usa, box office salvo grazie a Avengers e Freddy Mercury. Il bilancio
di Raffaella Saso
International

Perché il sindacato in Russia è un simulacro? Un appello ai sindacati italiani

Nel 1989 nasce a Mosca un sindacato autonomo dal Partito comunista, l'Unione dei sindacati di Russia Sozprof, che è stato popolarissimo prima in Urss e poi nella Russia post-sovietica. Il fondatore Serghej Kramov, spiega alcune peculiarità del sindacato nella società russa contemporanea, e lancia un appello ai sindacati italiani.
di Serghej Kramov
Il punto

Cambiamenti climatici: “Stay conscious, stay worried”

Siamo a metà giugno e le temperature si sono finalmente decise a comportarsi come si conviene alla tarda primavera. Certo, in pochi...
di Alberto Mattiacci
Criminalità e contrasto

Sicurezza e legalità, Del Sette: “Quanto fatto non è sufficiente. Servono leggi, poche ma ben fatte.”

Legalità e sicurezza: due concetti diversi ma necessariamente connessi; due obiettivi il cui perseguimento è una priorità in ogni società civile. Ma quali sono gli ostacoli per il loro conseguimento? La riflessione del Generale Tullio Del Sette, Presidente dell'Osservatorio sulla Sicurezza dell'Eurispes.
di Tullio Del Sette