L'opinione

Zuccaro – Il Magistrato e il cittadino

99

I Tg di mercoledì 3 maggio – In una serata dalle aperture diversificate, l’audizione del Procuratore di Catania Zuccaro in commissione al Senato, con cui rilancia i sospetti sulla collusione tra alcune ong ed il trafficanti di esseri umani del Mediterraneo, s’impone su Tg1 e Tg5 (secondo titolo per Tg3 e Tg4, terzo per Tg2 e Studio Aperto). L’intervento da “magistrato”, così come le motivazioni che lo portano da “da cittadino” (??) a puntare il dito contro flussi che considera eccessivi, ricevono nel complesso adeguato spazio , mentre per altro rimane alto l’interesse e lo scambio polemico tra le forze politiche. Anche i Tg sono schierati: da una parte quelli Mediaset, che rimarcano come “tra le ong non ci sono solo filantropi”, dall’altra le testate Rai che raccolgono le testimonianze dei loro difensori (intervento di Casini su Tg1 e Tg2). I primi sembrano plaudire sia al “magistrato” che al “cittadino”.

Sempre per la politica, anche stasera Tg La7 si distingue con un’apertura sulle tensioni che accompagnano legge elettorale, dopo l’odierno rinvio richiesto in commissione della maggioranza e da Forza Italia(presente a metà edizione, e senza troppa enfasi sui Tg delle 20). Maggiore spazio(terzo titolo su tutti i Tg delle 20) alla legge sulla legittima difesa, parzialmente emendata dai partiti della maggioranza nel senso di un maggior garantismo per le vittime, ma che non soddisfa le destre, con l’appello di Berlusconi ripreso sia da Tg5 che, con un’ottica più critica, da Tg La7. Inutile dire che fino a ieri Forza Italia sembrava apprezzare il nuovo testo, che modifica l’attuale normativa per altro varata dal governo Berlusconi.

Ma a tener banco stasera (titoli alti per i Tg Rai e La7) è soprattutto la replica di Grillo alle critiche contenute in un articolo del New York Times che imputava a M5S (in quanto movimento populista alfiere “dello scetticismo a tutti i livelli”) di portare avanti una campagna antivaccini nel Paese. Se per il comico-leader le osservazioni del NYT sono “una balla”, in molti servizi si richiamano le campagne del Movimento che esprimono dubbi sui vaccini, riprendendo i post e le clip presenti nella rete e la stesse proposte di legge dei parlamentari grillini.

Anche la pagina degli esteri è dominata da uno scontro che si riaccende, quello tra Londra e l’Unione Europea, con la premier May che, dopo le notizie diffuse dal Financial Times secondo cui l’Unione si prepara a chiedere al Regno Unito fino a 100 miliardi di “fattura” per la Brexit (giudicata una cifra eccessiva), accusa Bruxelles di voler influenzare le imminenti elezioni. Apertura per Tg3, ultimo titolo per La7 che segnala un rapporto giunto oramai ai ferri corti.

Molto alta stasera la cronaca con la morte a Roma di un ambulante senegalese, in concomitanza di un blitz anti abusivi delle forze dell’ordine nei pressi sull’Isola Tiberina Discordanti le versioni: gli extracomunitari che accusano i vigili di averlo investito con uno dei loro mezzi, la Questura che nega. Apertura per Tg4, secondo titolo Tg5, comunque alto per gli altri. Presente fin dai titoli anche la morte di un 77enne a Monopoli, apparentemente gettato sugli scogli da una coppia di 17enni nel corso di una bravata o di un tentativo di rapina.

Nella giornata mondiale della libertà dell’informazione, nei servizi dei Tg delle 20 il pensiero è andato agli oltre 150 giornalisti prigionieri nella vicina Turchia. Tg5 ospita l’intervento di Ferruccio De Bortoli che sulla situazione in Italia propone una lettura non allarmata, ma comunque tutt’altro che soddisfacente.

Segnaliamo in chiusura l’interesse di Tg La7 all’incontro tenutosi senza troppa pubblicità a Palazzo Chigi tra Gentiloni ed il noto finanziere Soros (finanziatore di diverse ong), che sarà oggetto di una interrogazione di Forza Italia. Ma se i contenuti di un colloquio alquanto riservato possono intrigare molti, la visita del Presidente Federale tedesco Steinmeier, che assieme al Capo dello Stato Mattarella ha reso omaggio – prima volta in assoluto – alle Fosse Ardeatine, sembra non interessare più di tanto: servizio basso e solo su Tg3 e Tg2.

Altre opinioni dell'Autore
International

Forum Cina Africa: investimenti e cancellazione del debito

Si è tenuto a Pechino ad inizio settembre il “Forum of China Africa Cooperation” (FOCAC) con la partecipazione di 53 capi di stato e di governo di tutti i Paesi africani e della dirigenza cinese.
di Paolo Raimondi
Salute

La bellezza è una scienza. I segreti della neuroestetica

Bellezza, arte, pelle e scienza. Il 21 e 22 settembre a Roma la decima edizione di DermArt, convegno internazionale che mette a confronto la clinica delle malattie della pelle con l’arte visuale e le scienze dell’osservazione
di Massimiliano Cannata
Società

Allarme scuola: le donne straniere adesso fanno meno figli

Gli studenti figli di immigrati sono costantemente cresciuti negli ultimi decenni. Ma l’equilibrio si sta infrangendo, i tassi di natalità delle donne immigrate sono in calo, e si può dire che gli alunni stranieri non bilancino più la perdita in atto
di Corrado Giustiniani
Europa

Tensione con l’Europa, Agea: “Lega e M5S non sono la stessa cosa”

Italia al braccio di ferro con l’Europa, Salvini sfida i partner tradizionali, Orban più vicino. Ma “Lega e M5S non sono la stessa cosa e sovrapporli è un errore madornale”. L'intervista all’europarlamentare M5S Laura Agea
di Valentina Renzopaoli
Società

Papa Bergoglio commuove la Sicilia. “La mafia è una bestemmia”

«Non si può credere in Dio ed essere mafiosi. Convertitevi». Così Papa Francesco in Sicilia nel ricordo di Padre Pino Puglisi, ucciso dalla mafia, interprete di una Chiesa di territorio e vicina agli ultimi.
di Alfonso Lo Sardo
Europa

Europa, l’inutile minaccia dell’Italia sul “bilancio”

L’Italia minaccia di tagliare il contributo dell’Italia al bilancio dell’Unione europea e il Commissario Ue agli Affari Economici, Pierre Moscovici, risponde chiedendo...
di Carmelo Cedrone
Il punto

Fallendo s’impara. La lezione della Lehman Brothers

Disfatta Lehman Brothers dieci anni dopo. La crisi che ha inaugurato ha avuto, per così dire, un "merito" speciale.
di Alberto Mattiacci
Recensioni

“C’è del marcio nel piatto”. Il cibo svelato da Caselli e Masini

L’agroalimentare è un “pilastro” dell’economia nazionale che genera business, ma anche “appetiti”, esercitati da organizzazioni criminali senza scrupoli. Il saggio, C’è del marcio nel piatto! svela gli aspetti drammatici di un fenomeno che interessa tutti
di Massimiliano Cannata
Economia

Harakiri Sicilia: quei 700 milioni che la Ue sta per riprendersi

La spesa comunitaria in Sicilia fa registrare una nuova battuta d’arresto. A tre mesi dalla scadenza annuale, il rischio oggi è che oltre 700 milioni di risorse europee possano ritornare alla casa madre.
di Alfonso Lo Sardo
Intervista

Legittima difesa, Urraro: “Tra Lega e M5S nessuna distanza”

“Nessuna distanza tra Lega e M5S sulla volontà di riformare la legittima difesa”. Il senatore pentastellato Francesco Urraro, membro della Commissione Giustizia spiega quali sono le “zone d'ombra” da chiarire per arrivare ad un momento di sintesi che contemperi le diverse esigenze.
di Valentina Renzopaoli