80, il “numero magico”

I Tg di martedì 5 aprile – Aperture una volta tanto differenziate: Renzi vs la Magistratura di Potenza (ma lui nega) per Tg3, Tg5 e TgLa7; il tema profughi, con la notizia del viaggio del Papa a Lespo il 15 aprile, su Tg1; i Panama papers per Tg2 e la vicenda Regeni per Studio Aperto. Sul “nuovo” Tg4 di Cecchi Paone stendiamo un velo pietoso, perché alla sua seconda serata l’apertura è dedicata al presunto scoop sulla morte del dirigente Mps Rossi, che non sarebbe stato un suicidio, bensì un omicidio. Peccato che il servizio non dica niente di nuovo e quasi niente in assoluto.

Tornando a Renzi, diffuso spazio per tutti alla “mezza promessa” del premier di estendere gli 80 euro anche ai pensionati al minimo, che in certa misura sposta l’attenzione dalle polemiche sul petrolio della Basilicata. Mediaset dà ampio risalto alle opposizioni, con Tg4 e Tg5 che seguono la fallita incursione di parlamentari M5S di Tempa Rossa e le indagini sul pericolo di contaminazioni ed inquinamento. I Tg Rai propongono la Boschi da Porta a Porta e le intercettazioni che riguardano l’ex ministra Guidi. Tg1 dà spazio a Lupi, per il quale le opposizioni appaiono unite solo nelle mozioni di sfiducia che presentano con frequenza quasi settimanale.

Sulla vicenda Regeni giungono oggi le dichiarazioni dure (e condivisibili) di Gentiloni: la ragion di stato, oltre che la sua dignità, impongono che il governo egiziano collabori concretamente, altrimenti l’Italia prenderà immediati provvedimenti. Soddisfazione di Tg4 e spazio su tutte le testate.

Come abbiamo detto Tg1 apre sulla decisione del Papa, che ha scelto di andare a Lesbo in una fase in cui molti paesi si auto-sigillano contro i profughi (vedi la militarizzazione dell’Austria al Brennero, titoli su Tg3, Tg5 e Tg La7); Tg3 propone una lettura della scelta del papa, che viene definita tutt’altro che improvvisata, bensì una esplicita risposta proprio alla cattolica Austria.

In attesa che si sappia qualcosa di più dei tanti (800) nomi italiani, i Panama Papers e le “prime teste che cadono” all’estero (vedi il premier islandese) affascinano un po’ tutti, così come tutti riprendono le dichiarazioni di Obama che lamenta che quasi sempre l’evasione e l’elusione fiscale, che ha agglutinato nelle società offshore 7.500 miliardi di valori, vengono vestite di abiti legali con la complicità del sistema finanziario globale.

Il settimo anniversario del terremoto de L’Aquila è doverosamente presente su molte testate, e in diversi servizi per la prima volta la città appare con il suo splendido centro storico almeno in parte rianimato. Tg2 ci regala una lunga intervista in diretta al sindaco Cialente. Un regalo, dicevamo, perché il primo cittadino appare sollevato e d ottimista.

Ultime notizie
caselli
Recensioni

La storia d’Italia in dieci date nel libro-memoir di Gian Carlo Caselli

Gian Carlo Caselli, uno dei Pm più in vista della storia recente d’Italia, racconta il nostro Paese nel libro-memoire “Giorni memorabili che hanno cambiato l'Italia” attraverso le inchieste che lo hanno visto coinvolto da protagonista, dieci date per dieci snodi giudiziari che hanno segnato gli eventi degli ultimi decenni.
di cecilia sgherza
caselli
zes unica
Mezzogiorno

Zes Unica del Mediterraneo, una sfida per sviluppo e sicurezza dell’area

La Zes Unica del Mediterraneo è stata al centro del dibattito organizzato dall’Istituto Eurispes, che ne ha analizzato i fattori socio-economici, logistici e geopolitici. La Zes Unica diviene strategica in un contesto geopolitico di grandi cambiamenti e incertezze, come strumento utile a garantire sicurezza e sviluppo.
di redazione
zes unica
scuola italiana
Intervista

La Scuola sia baluardo di conoscenza, tolleranza e spirito critico: intervista a Paolo Pagliaro

L’istruzione in Italia è una roccaforte di valori come la conoscenza, il senso critico, la tolleranza, eppure rischia un declino simile a quello della Sanità pubblica. Sfide e opportunità per il futuro della Scuola italiana, nell’intervista a Paolo Pagliaro, Direttore agenzia giornalistica 9Colonne e autore televisivo.
di redazione
scuola italiana
isole
Osservatori

Nascita geologica e nascita giuridica delle isole: intervista a Niki Aloupi

La nascita geologica di un’isola non corrisponde necessariamente alla sua nascita giuridica: lo chiarisce ampiamente Niki Aloupi, docente di Diritto internazionale pubblico all’Università di Parigi- Panthéon-Assas, esperta di Diritto del mare, che offre una panoramica sulla situazione giuridica internazionale delle isole.
di redazione
isole
social
Società

È guerra totale contro la “trappola dei Social”

Le autorità statunitensi hanno cominciato a porsi domande sulla tutela dei minori rispetto all’utilizzo dei Social network. Un uso che, secondo una serie di studi condotti, è relazionato al peggioramento della salute mentale di adolescenti e ragazzi.
di cecilia sgherza
social
apprendimento
Istruzione

La vera inclusione scolastica è garantire buoni livelli di apprendimento per tutti

La Scuola italiana ha bisogno di una riflessione pedagogica e strutturale, e di formulare un’offerta formativa equa basata sull’apprendimento di livello per tutti. Intervista a Roberto Ricci, presidente Invalsi, che commenta i dati emersi dal Secondo Rapporto dell’Eurispes su Scuola e Università.
di Roberto Ricci*
apprendimento
educazione
Istruzione

Perché l’educazione è la causa delle cause. Per una pedagogia della Nazione

Il tema dell’educazione non è uno tra i tanti. Nella società della conoscenza rappresenta il settore decisivo del progresso e dell’innovazione. Eppure, assistiamo a una metamorfosi antropologica e ad una ibridazione tra virtuale e reale che necessitano di una base culturale fondata su un sistema educativo solido.
di Mario Caligiuri*
educazione
isole
Intervista

La condizione sociale e culturale nelle isole, intervista al Prof. Orazio Licciardello

Le isole come luogo geografico, sociale, economico nell’intervista al prof. Orazio Licciardello, Ordinario di Psicologia Sociale presso l’Università di Catania. Il principio di insularità è preceduto da quello di isolanità, una condizione a sé, un dato di fatto che presuppone da sempre un altrove.
di redazione
isole
scuola
Istruzione

La Scuola è una priorità che va oltre la politica

La Scuola italiana è stata oggetto di riforme di ogni governo avvicendatosi negli ultimi anni, senza riuscire a dare una vera impronta rispetto alla Riforma Gentile. Ma il ruolo della Scuola e della ricerca nel futuro del Paese è cruciale, e deve andare oltre i trend politici del momento.
di Gian Maria Fara*
scuola
nomadi digitali
Lavoro

Nomadi digitali, evoluzione in grado di generare opportunità di crescita

I nomadi digitali non rappresentano solo un cambio nella concezione del lavoro, bensì una opportunità di sviluppo delle zone rurali. Se il lavoro da remoto riguarda già il 36% dei lavoratori autonomi in tutta Europa, l’Italia può diventare méta per smart workers nelle molte aree interne e rurali a rischio spopolamento.
di redazione
nomadi digitali