Lavoro

Il tempo è denaro: non soldi ma ferie, all’Unicem intesa pilota

149

Tu fai un giorno di volontariato fuori azienda, io te ne concedo altri due di ferie. Il premio di produttività pagato non in denaro ma in tempo libero. E, per giunta, con il nobile intento di aiutare anche le attività benefiche a sostegno dei più deboli. E’ questo il singolare accordo raggiunto dai sindacati con la  Buzzi Unicem, seconda azienda del Paese del cemento, con circa 10 mila addetti e una quota del 16 per cento della produzione nazionale. L’azienda, che oltre alla sede centrale di Casale Monferrato (Alessandria) ha attività dislocate in vari altre nazioni, ha trovato più utile concedere ferie in più invece che soldi, coinvolgendo anche associazioni di volontariato impegnate nel welfare.
La condizione necessaria affinché scattino i due giorni in più di ferie, oltre a quella del volontariato, è che il dipendente smaltisca almeno il 75 per cento delle ferie dell’anno. I sindacati – coordinamento Rsu, Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil – hanno salutato con favore l’accordo, giudicandolo “innovativo e al passo con i tempi”. Da parte sua, il gruppo Buzzi Unicem ha fatto di necessità virtù dal momento che la produzione è sostenuta oggi più dalle altre sedi sparse all’estero, considerata la crisi europea del cemento. Risorse finanziarie da destinare ai dipendenti sotto forma di premio di produttività e altri incentivi non ve ne sono e allora perché non donare tempo?
Sergio Salvi, direttore del personale del gruppo, ha commentato propprio così l’accordo: “A fronte della crisi del comparto, si è pensato di premiare i dipendenti in modo innovativo, con un occhio alla solidarietà sociale e alla qualità della vita. Mancava il denaro per dare premi e allora abbiamo proposto di dare tempo”.
Per la verità, quello della Unicem non è il primo caso. Un esperimento del genere era già stato anticipato  da Luxottica, l’azienda con sede a Pederobba (Treviso) che già nel 2016 decise di regalare tempo libero agli operai: nel contratto integrativo, infatti, si prevedeva anche il premio di produzione che può essere trasformato in banca ore. Che sia questa la nuova frontiera delle contrattazioni sindacali con le aziende sul tema delle retribuzioni e dei premi di produttività?

Ultime notizie
Cultura

Fenomeno Tarantino “pulp e cool”. “Ma la sua violenza è etica e il suo cinema scomodo”

Quentin Tarantino torna nelle sale italiane con C'era una volta...a Hollywood (Once Upon a Time...in Hollywood). Attesa altissima per il nono film del regista che, fin dal suo folgorante esordio, ha “scritto” un nuovo modo di fare cinema. Qual è, quindi, l'impatto che il cinema di Tarantino ha avuto dagli anni Novanta ad oggi? Ne parliamo con Gianluca Pelleschi, redattore della rivista di cinema online Gli Spietati.
di Raffaella Saso
Eurispes sul territorio

Governo e Sud, Saverio Romano: “Ferrovie, Anas, Eni investano come fanno al Nord”

Il Governo Conte bis ha dedicato al Sud il punto numero 19 del suo programma, indicando la necessità di «lanciare un piano straordinario di investimenti per la crescita e il lavoro». Si tratta di «enunciazioni di principio, alle quali spero seguano fatti», commenta Saverio Romano, ex Ministro delle politiche agricole, che guida il Dipartimento Mezzogiorno dell'Eurispes.
di Valentina Renzopaoli
Il punto

“Golden Power e il 5G”, non è il titolo di un film 007 ma la nostra vita

È il 2012 quando la Repubblica Italiana si dota (finalmente) di uno strumento fondamentale in tempi di globalizzazione tecnologica: la cosiddetta Golden...
di Alberto Mattiacci
Criminalità e contrasto

Guardia di Finanza, ecco come si formano i giovani finanzieri. Gen. Ricozzi: «Il primo insegnamento è il rispetto»

Guida gli Istituti di formazione che preparano e addestrano i giovani aspiranti finanzieri: uomini e donne che, nel Corpo della Guardia di Finanza, sono chiamati a tutelare i princìpi e i valori della Costituzione economica. Il Generale Carlo Ricozzi, Ispettore per gli Istituti di Istruzione, spiega a L'Eurispes.it che il primo insegnamento è il «rispetto delle persone, della legalità e del diritto».
di Valentina Renzopaoli
Informazione

Social media come le slot machine. L’attesa di un like è come quella di una vincita in denaro

Social media e gioco d'azzardo: alcune ricerche dimostrano che il meccanismo di dipendenza è simile, grazie a veri e propri “trucchi” psicologici che alimentano il cosiddetto “loop ludico”.
di Alfonso Lo Sardo
Gioco

Fortnite: chi è Edoardo alias Carnifex, il campione italiano pagato per giocare

Esports: chi è Edoardo Badolato, il 24enne italiano arrivato sesto al Campionato del mondo di Fortnite. Nato e cresciuto a Bergamo, in arte Carnifex, racconta a L'Eurispes.it perché ha scelto questa strada.
di Valentina Renzopaoli
Economia

Governo Conte, Bombardieri (Uil): “Il lavoro è la priorità. Zingaretti al posto di Salvini? Tratteremo allo stesso modo”

Governo giallorosso ai nastri di partenza. Pd e Movimento 5 Stelle alleati per “rendere l’Italia migliore”. Ma quali sono i dubbi, le prospettive, le difficoltà all’orizzonte? E quali sono le misure che potrebbero favorire la crescita e la tutela del lavoro? Lo abbiamo chiesto a Pierpaolo Bombardieri, Segretario generale aggiunto della Uil.
di Valentina Renzopaoli
Informazione

Tempi da guru. Il “caso Panzironi”

Ho visto Panzironi. Cioè, non lo sapevo che quel tizio fosse Panzironi e, a dirla tutta, non sapevo nemmeno chi fosse, questo...
di Alberto Mattiacci
Cultura

Induismo, “C’è ignoranza e superficialità. Bisogna riscrivere i libri di scuola”

Gli induisti stranieri in Italia sono circa 150mila; a loro si aggiungono tra i 30 e 50mila italiani che hanno aderito ai valori, alla filosofia, al culto dell'Induismo. Una religione che affascina molti, ma sulla quale c'è una conoscenza molto approssimativa. Ne parliamo con Svamini Hamsananda Giri, Vice presidente dell'UII.
di Valentina Renzopaoli
Criminalità e contrasto

Corruzione nello sport. Come truccare le carte del gioco

Riciclaggio di denaro sporco, infiltrazioni della criminalità nelle tifoserie organizzate, corruzione per appalti di opere connesse ai grandi eventi sportivi, match fixing, scommesse clandestine, doping, sfruttamento degli animali: molteplici sono le forme di criminalità che si manifestano nel settore dello sport. A questo tema è dedicato uno studio curato per l’Eurispes da Giovanni Tartaglia Polcini.
di redazione