L'opinione

Bruxelles – Gli esami non finiscono mai

33

I Tg di mercoledì 18 maggio – Le pagelle della UE, che confermano i 14 miliardi ventilati ieri e la possibilità per l’Italia di godere di ulteriore flessibilità anche nel 2017, sono in apertura per tutte le testate. Dalle analisi offerte nei servizi emerge una lettura comune che vede la linea tedesca del rigore accantonata in favore di politiche di crescita. “Meno male” il commento di Cecchi Paone. Tutte le testate riportano puntualmente i nuovi “compiti a casa” (riduzione del debito e una nuova politica fiscale sugli immobili e non sul lavoro) che la Commissione chiede all’Italia per gli esami di ottobre. Mentana osserva inoltre come l’allentamento del rigore, che sarà a beneficio anche di Spagna e Portogallo, resta in stand-by in attesa della grande incognita del referendum di giugno sulla Brexit. Da segnalare il silenzio, almeno per oggi, delle voci di contraltare che ieri avevano commentato con scetticismo le richieste della Commissione per la desiderata flessibilità.

Alla notizia “buona” della flessibilità garantita all’Italia alcune testate affiancano quella “cattiva” del crollo delle assunzioni nel primo trimestre 2016 confrontate con quelle del 2015 foraggiate dagli incentivi del Jobs Act. Nei titoli per i Tg Rai, Tg4, Tg5 e Tg La7. I teleutenti rischiano di perdersi nei meandri di questi “meno assunti” rispetto al 2015 che però portano ad un saldo netto di 51 mila unità. Tg La7 porta avanti il maggior sforzo di precisione, da cui comunque discende una lettura non troppo ottimistica e un serio allarme sulla questione dei voucher, ripresa per altro da tutte le testate.

L’incontro a Roma tra il Presidente Mattarella e le delegazioni di 45 ministri africani per la prima conferenza ministeriale Italia-Africa è titolo per i Tg Rai e Tg5. Ampio spazio sulle testate del Servizio Pubblico all’intervento del premier Renzi, che ha parlato degli enormi vantaggi, sociali quanto economici, che l’Europa può trarre da politiche efficaci con il continente africano. Passando al tema profughi, attenzione sulle testate Mediaset ai dati del Ministero degli Interni sul sostanziale fallimento del piano europeo di ricollocamenti che ha lasciato in Italia migliaia di profughi. All’orizzonte rischi di fallimento per la complessa vicenda libica, con Tg La7 che segnala nei titoli il rifiuto del generale libico Haftar che ha negato il suo appoggio al governo di unità nazionale quando l’Isis controlla 300 km di coste (nei servizi per gli altri Tg delle 20).

L’allontanamento di Belpietro dalla direzione di Libero, già accennato ieri da La7, e il ritorno del fondatore Feltri vengono seguiti ed analizzati da Tg3 e da quelli delle 20, che riprendono le ipotesi avanzate dal Fatto Quotidiano di un cambio editoriale voluto da Verdini (e Angelucci, editore di Libero) in logica pro-renziana. Sempre in tema di “allontanamenti”, la chiusura del talk “Virus” di Rai2 annunciata in un posto dallo stesso Nicola Porro, che afferma di non conoscerne le ragioni, entra nei Tg di serata ed ottiene titolo su La7 e servizio su Tg2. Mentana parla di possibili assonanze con l’editto bulgaro di berlusconiana memoria ed arriva a consigliare al proprio editore Cairo di riprendersi Porro, volto storico della rete.

Titoli ed ampio spazio su tutte le testate all’agguato mafioso a cui, grazie alla scorta, è sfuggito Giuseppe Antoci, presidente del ente parco Nebrodi e attivista contro le speculazioni della mafia.

Tg3 prende spunto dalla ricomparsa di una delle 212 ragazza rapite più di 2 anni fa da Boko Haram per rievocare l’intera vicenda e le angosce delle famiglie ancora in attesa.

Segnaliamo l’interessante approfondimento del Tg2 sulla grande vitalità dello sviluppo economico degli ultimi anni in Vietnam, un paese alla vigilia di importanti elezioni.

I Tg delle 20 e Tg2 riportano la notizia, diffusa da Radio Radicale, del ricovero dell’86enne Marco Pannella in un ospedale romano. Ci uniamo agli auguri di tutte le testate.

Altre opinioni dell'Autore
Sicurezza

Il senatore Romeo (Lega): «La difesa deve essere legittima sempre»

Legittima difesa: "Se una persona sa che svaligiando una casa la farà sempre franca, non avrà nessun incentivo a smettere di delinquere". Il nostro dibattito sul tema prosegue con l'opinione di Massimiliano Romeo, capogruppo della Lega al Senato.
di Corrado Giustiniani
Intervista

Casucci (Lega): «Educazione civica sia materia vera, con tanto di voto»

Educazione civica nelle scuole: il dibattito prosegue con l'opinione di Marco Casucci, promotore di una mozione approvata dalla Regione Toscana. "L'educazione civica diventi materia curriculare con tanto di voti".
di Valentina Renzopaoli
Immigrazione

Migrazione, Vacca: “Chiudere i porti non frenerà la Shoah”

Immigrazione: "Chiudere i porti non frenerà la Shoah". Roberto Vacca: Non possiamo pretendere di essere civilizzati, se discutiamo di illegalità e ignoriamo «i diritti inalienabili alla vita, alla libertà e alla ricerca della felicità».
di Roberto Vacca
Intervista

Il Presidente della Camera Penale: “Una follia le armi ai cittadini”

La maggioranza degli italiani, secondo Eurispes, sparerebbe a chi gli entra di notte in casa. «Ma c’è ben più del 40 per cento che non userebbe la pistola. E fa bene: diffondere le armi nel Paese è una pazzia assoluta».
di Corrado Giustiniani
Approfondimenti

Legittima difesa, la Lega pronta a rafforzare la misura. Il dibattito

Il 56,6% degli italiani sparerebbe se sorprendesse di notte intrusi nella propria abitazione: il 38,5% lo farebbe con probabilità, il 17,7% sicuramente. la rivista L'Eurispes.it vuole aprire un dibatto sul tema con interviste e riflessioni che verranno pubblicate nelle prossime settimane.
di redazione
Immigrazione

Accoglienza e mala burocrazia: solo un bando su sei è ben fatto

Migrazione: solo un bando di gara su sei, di quelli relativi alla gestione della prima accoglienza dei migranti, raggiunge la sufficienza. Lo rivela un'indagine realizzata dalla cooperativa In Migrazione. Non mancano però esempi virtuosi
di Marco Omizzolo
Informazione

Michele Mezza: “Automi e algoritmi minacciano il giornalismo”

Giornalismo "automatizzato": i "bot" stanno seriamente mettendo a rischio il mestiere. Il 52% dei contenuti che circolano nell’infosfera già ora non hanno un’origine umana e il 66% dei tweet non proviene da una mente individuale
di Massimiliano Cannata
Ambiente

Sicilia, fai la raccolta differenziata? Avrai sconti al supermercato

Rifiuti, sconti ai supermercati per i cittadini che si impegnano nella raccolta differenziata. La proposta arriva in un disegno di legge, firmato dal Presidente della Regione, Musumeci e dall’assessore ai Rifiuti e all’Energia, Pierobon.
di Alfonso Lo Sardo
Innovazione

La tecnologia divide i giovani: (auto)esclusi ed eredi del merito

Negli ultimi anni il dibattito sul lavoro futuro si è fatto molto intenso. I toni sono divenuti sempre più cupi, di pari...
di Alberto Mattiacci
Osservatori

Osservatorio Giochi, Legalità e Patologia di Eurispes: “Allo Stop alla pubblicità segua un’attenzione agli approfondimenti tecnici”

L’orientamento del Governo che indica un blocco della comunicazione pubblicitaria nell’area del gioco contenuto nel “Decreto Dignità” sta suscitando clamore. Il provvedimento riporta...
di redazione