Eccellenza

Carabinieri custodi della bellezza. Il Belpaese nel Calendario 2019

120

Carabinieri custodi della bellezza: il “segnale” arriva dal Calendario 2019 che, come tutti gli anni, si ispira ai valori secolari dell’Arma.

Quest’anno, il prestigioso calendario è dedicato alla protezione dei beni culturali, in particolare a quelli riconosciuti patrimonio dell’Unesco, e al valore che i reperti storici e artistici possono rappresentare per il Paese.

L’edizione 2019 è stata, infatti, pensata per la ricorrenza dei 40 anni dell’inserimento del primo sito italiano nel Patrimonio mondiale dell’Umanità e, parallelamente, dei 50 anni dalla nascita dei Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale. Sono stati «inseriti tutti con immagini o menzioni tali da fornire una visione complessiva della varietà di scenari della nostra penisola», ha dichiarato nel suo intervento il Comandante Generale dell’Arma, Giovanni Nistri.
In parallelo è riportato in breve il percorso evolutivo dei Carabinieri negli ultimi decenni, a partire dal Comando Tutela Patrimonio Culturale avviato nel 1969, che di recente ha fornito i primi “caschi blu della cultura” all’Unesco. Accompagnano le immagini dei luoghi simbolo della Nazione le altre articolazioni dell’Arma, attraverso la rappresentazione di uniformi e di volti. «Il volto – ha proseguito il generale Nistri – è lo specchio dell’anima, come i luoghi sono lo specchio di un Paese. E quelli presenti nelle tavole stanno ben attenti a non invaderle. Si fondono nell’insieme, perché noi siamo e ci sentiamo parte integrante del paesaggio italiano, inteso come identità nazionale».
Nato nel 1928, dopo l’interruzione post-bellica dal 1945 al 1949, il Calendario tornò a vivere nel 1950 e da allora tanti temi sono stati trattati, vicini all’Arma ma anche ai cittadini.
Le tavole del Calendario, ideate e realizzate sotto la direzione artistica di Silvia di Paolo con una grafica verista, mostra i volti acquarellati dei veri protagonisti della scena quotidiana dell’Arma: gli uomini e le donne in servizio effettivo che operano nei diversi campi. A fare da sfondo le bellezze del Belpaese. Un calendario, che «va conservato con cura perché, anche se ne sono state stampate circa un milione di copie, sarà difficile riprodurle perché sono anti falsificazione», ha spiegato il Generale Massimo Mennitti, Capo del V Reparto “Relazioni esterne e Comunicazione” del Comando Generale dell’Arma. Nella trama della carta, sono state infatti inserite filigrane, blu e rosse, come in colori dell’Arma, che la rendono speciale, esattamente come le banconote.

«Questo calendario – ha dichiarato Alberto Angela che ha partecipato all’evento di partecipazione scienziato conduttore – è un’opera di identità che rappresenta scatti di DNA, perchè ogni italiano si riconosce nell’opera d’arte, nel monumento, nel reperto, nel piccolo quadro della chiesa di campagna che gli è più vicino e che lo rappresenta. Queste pagine – ha aggiunto – sono come tasti di un pianoforte che suona la sinfonia del nostro futuro perché è un album di famiglia del nostro modo di pensare».

Ultime notizie
Opinioni

Protagonisti senza responsabilità

Come è potuto accadere? Chi è il responsabile o chi sono i responsabili di un disastro che rischia di annullare le conquiste...
di Luciano Maria Teodori
Eccellenza

Imprenditrice a 17 anni, insegna a costruire robot. La storia

Ha fondato la sua azienda di robotica a 16 anni, subito dopo uno stage al Mit, il prestigioso Massachusets Institute of Technology di Boston. Adesso che di anni ne ha 17, Valeria Cagnina insegna a costruire robot. La storia
di Corrado Giustiniani
Economia

Vaping, i numeri del settore. Le novità del decreto fiscale

Un settore con più di 10.000 addetti ai lavori, 2.500 rivendite specializzate e un giro d’affari di circa 800 milioni di euro. l mondo del vaping e i suoi operatori, i consumatori e la politica fiscale, spesso poco chiara, al centro di una ricerca dell’Eurispes
di redazione
Informazione

Migranti, crisi, clima. La comunicazione strategica di Stato – II Parte

I grandi temi europei e internazionali e la comunicazione. Il professor Evgeny Pashentsev, autentico guru della Comunicazione strategica, coordinatore della Rete russo-europea...
di Corrado Giustiniani
Attualità

Migrazioni, le “false” tesi che diffondono odio e repulsione

Molte tesi riguardanti le migrazioni internazionali spesso usano la demografia per spiegare l’origine dei flussi migratori e giustificare politiche finalizzate più alla...
di Marco Omizzolo
Economia

Infrastrutture, trasporti e logistica: nasce l’Osservatorio dell’Eurispes

Nel quadro delle attività istituzionali, l’Eurispes ha dato vita a un Osservatorio permanente su Infrastrutture, Trasporti e Logistica e ne ha affidato la Presidenza a Luca Danese
di redazione
Criminalità e contrasto

Terrorismo, l’enciclopedia kolossal che racconta la storia buia dell’Italia

Il fenomeno del terrorismo, raccontato in tutte le sue declinazioni ed estensioni, dal punto di vista storico, sociologico, religioso, economico, politico, criminale e giuridico. Ecco l'Enciclopedia "kolossal"
di Fabio Iadeluca
Recensioni

Glaucoma, il libro sulla malattia. Nino Castelnuovo “testimonial”

Il glaucoma colpisce in Italia oltre un mln di persone. Il libro "Glaucoma: Apriamo gli occhi sulla malattia" tocca tutti gli aspetti della patologia, dall’impatto psico-sociale a quello socioeconomico
di redazione
Intervista

Un Paese senza leader. «Sovranismo e populismo non dureranno»

Il mix di sovranismo e populismo che governa l’Italia non è destinato a durare. Lo sostiene Luciano Fontana, direttore del Corriere della Sera e autore di Un Paese senza leader. L'intervista
di Massimiliano Cannata
Politica

“Burocrate a chi? Ci condiziona la politica, ecco come uscirne”

Sulla carta è così: il ministro fissa gli obiettivi e il dirigente pubblico è responsabile della gestione e dei risultati, con tanto...
di Corrado Giustiniani