L'opinione

Ciao, Giacinto Pannella detto Marco

140

I Tg di giovedì 20 maggio – L’addio a Marco Pannella è primo e secondo titolo per tutte le testate, ad eccezione del Tg3. Rivoluzionario e pacifista, padre di decine di battaglie referendarie, solitario protagonista di profondi cambiamenti sociali del nostro Paese, un uomo sempre in lotta per il bene della comunità e la salvaguardia dei diritti civili. Il compianto per la perdita del leader storico dei Radicali investe il mondo della politica, dell’informazione e della cultura, che con voce unanime salutano l’amico perduto. Studio Aperto e Tg5 propongono la testimonianza di Clemente Mimun, Tg4 ascolta la commozione di Rita Bernardini e il ricordo di Giordano Bruno Guerri, mentre Tg3 e Tg1 accolgono la tristezza di Emma Bonino, storica compagna delle battaglie civili di Pannella. Marcello Masi, direttore del tg2, stasera prende la parola con uno dei suoi rari editoriali per ricordare l’uomo, il politico, “il grande italiano” condottiero delle minoranze e paladino dei diritti civili. “Senza di lui oggi l’Italia sarebbe un paese meno libero” afferma fin dai titoli Mentana, un giudizio che emerge nei numerosi servizi di tutte le testate (10 -15 minuti di edizione per tutti) e che anche noi sottoscriviamo.

La tragedia dell’airbus dell’Egypt Air, precipitato questa notte con i suoi 76 passeggeri al largo delle coste cretesi, con i forti sospetti che sia trattato di un attentato terroristico, è in apertura per Tg3 ed occupa la seconda metà delle edizioni dei Tg. Le informazioni che circolano per ora sono poche, e i telegiornali riflettono facendo paralleli con la tragedia del charter russo esploso sui cieli egiziani lo scorso ottobre. Tg4 è il primo ad offrire le immagini dei resti del relitto in mare, in una fase in cui il diritto di cronaca ha la priorità. Tg3 e Tg La7, invece, guardano già avanti, interrogandosi sulla sicurezza in Francia alla vigilia degli Europei di calcio.

Spazio limitato per le altre notizie di giornata. La promessa di Renzi di un taglio del cuneo fiscale per il ceto medio è titolo solo per il Tg1; le proteste dei sindacati e dei pensionati che richiedono al governo gli 80 euro, sono in scaletta per Tg1, Tg3 e Tg5. Le stesse testate e Tg La7 dedicano un titolo all’assoluzione in Appello dell’ex generale dei Carabinieri Mori, accusato di favoreggiamento alla mafia. La crisi economica del Venezuela è titolo solo per Studio Aperto, mentre Tg La7 è l’unico a riprendere le “bacchettate” dell’UE contro Vienna per la questione Brennero e l’invito a costruire nuovi hotspot in territorio italiano.

In conclusione torniamo al lungo approfondimento del Tg2 dedicato alla figura di Pannella, che stasera ha “rubato” 10 minuti alla rete per rievocare oltre cinquant’anni di battaglie politiche condotte dal leader radicale, spesso con l’uso e l’abuso del suo stesso corpo.

Altre opinioni dell'Autore
Società

A proposito del lockdown

«L’inglese ha ormai invaso la nostra vita quotidiana, e il suo utilizzo segna la separazione tra le diverse Italie. Tuttavia, le Istituzioni...
di Gian Maria Fara
Innovazione

Fase 2, le mappe ESRI per prevenire nuovi contagi

Le mappe ESRI sono quelle, ormai famose, "nere con i puntini rossi”, strumenti indispensabili per chi sta combattendo il virus in tutto il mondo. I dati provengono dall’OMS elaborati secondo gli algoritmi scelti dagli studiosi della Università americana Johns Hopkins, e girano sulle piattaforme di geografia digitale ESRI Inc.
di Emilio Albertario
Innovazione

Utilizzo previsto delle risorse ospedaliere a supporto dei pazienti Covid-19 Italia nei paesi SEE e USA

L’IHME ha prodotto previsioni che mostrano l’utilizzo dei letti d’ospedale, la necessità di letti in terapia intensiva e l’utilizzo dei ventilatori durante la pandemia, basandosi sul numero di decessi previsti per gli Stati Uniti – a livello nazionale e subnazionale – e dei paesi dello Spazio economico europeo (SEE).
di Maria Cristina Guarini
Approfondimenti

Stiamo combattendo il Coronavirus ma ci siamo dimenticati l’emergenza ambientale

Potremmo riassumere nella parola “vulnerabilità” quanto avvenuto in questi mesi nel mondo con l’emergenza causata dalla pandemia da Covid-19. Non era mai...
di Angelo Bonelli
Europa

Dove va l’Europa. Dacia Maraini: “L’Unione va difesa a tutti i costi”

Di fronte alla pandemia, l’Europa si sta dimostrando incerta e sbandata. A 75 anni dalla fine della guerra, nemmeno di fronte ad un dramma sanitario come il Coronavirus, l’Unione, meglio alcuni paesi, sono in grado di indicare e di “giustificare” la “ragione” dello stare insieme. L'intervista a Dacia Maraini.
di Carmelo Cedrone
Criminalità e contrasto

Mafie e droga in Belgio ed Olanda

Criminalità organizzata, traffico internazionale di sostanze stupefacenti e organizzazioni mafiose in Belgio e in Olanda. Dopo avere trattato il fenomeno del riciclaggio di denaro sporco in Germania, Vincenzo Macrì spiega che anche in questi paesi esistono queste realtà.
di Vincenzo Macrì
Attualità

Nel post Covid-19, torneremo a respirare senza paura

Con la ripresa della vita sociale, torniamo ad assaporare la vita, ma lentamente. Perché sentiamo incombente la minaccia del Covid-19. Ci vorranno tempo e fatica per sconfiggere il virus, uno sforzo ancora maggiore per vincere timori e angosce.
di Angelo Perrone
Attualità

50 anni dallo Statuto dei lavoratori

Il 20 maggio di 50 anni fa nasceva lo Statuto dei Lavoratori. La crisi che stiamo vivendo porta con sé il rischio di un impatto enorme sul nostro sistema industriale; la vertigine delle trasformazioni sta modificando i canoni del capitalismo.
di Massimiliano Cannata
Società

Un superiore in grado

«Il Sistema è prigioniero di se stesso, della iperproduzione di regole e di norme così numerose e spesso in contrasto tra di...
di Gian Maria Fara
Attualità

Coronavirus, i “taxi della bontà” consegnano buoni spesa alle famiglie in difficoltà

A Firenze, i “taxi della bontà” con a bordo 10 volontari si sono dati appuntamento a piazza della Signoria per attraversare la città e consegnare venticinque buoni spesa ad altrettanti nuclei familiari, individuati dai servizi sociali del Comune.
di Massimiliano Cannata