Notice: Undefined offset: 1 in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27

Notice: Trying to get property 'cat_name' of non-object in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27
Osservatorio TG

Consiglio Europeo – Sanzioni e condoni

I Tg di giovedì 20 ottobre – Aperture fotocopia per i Tg delle 20 e Tg4 sul Consiglio Europeo. L’ipotesi di nuove sanzioni alla Russia per i bombardamenti in Siria trova sui Tg maggior risalto rispetto alle altre tematiche: Brexit, austerity e politiche migratorie; su queste ultime i Tg Rai rilanciano i richiami di Renzi, che forte dell’appoggio USA (ribadito dal Tg3) denuncia i limiti dell’Unione Europea sullo scacchiere internazionale, mentre Hollande “scalda” la serata annunciando “negoziati duri” con il Regno Unito. La manovra italiana in esame a Bruxelles ottiene spazi contenuti nei servizi, con l’eccezione di Tg4 che dedica un lungo servizio alla rottamazione Equitalia, esprimendo forti perplessità sulla reale efficacia di queste sanatorie parlando di condoni.

Il respingimento da parte del Tar per “difetto di giurisdizione” dell’esposto con cui M5S e Sinistra italiana avevano messo in dubbio la correttezza del quesito referendario è in apertura per Studio Aperto e presente su tutti nei titoli. Scarsa l’attesa ai riflessi polemici, con le opposizioni che si preparano a nuovi ricorsi, mentre Mentana ipotizza un diverso esito per quello di Onida n al Tribunale di Milano.

Di “ricorso” ha parlato oggi anche Trump, che nel corso del terzo dibattito delle presidenziali USA è arrivato a dire che, dovesse vincere la Clinton, “non accetterà la vittoria dell’avversaria”. Una frase non più aggressiva e polemica di tante altre, ma che per la sensibilità statunitense costituisce un precedente gravissimo, che Tg3 definisce “il passo falso che i democratici si aspettavano”.

Restando agli esteri, continuano anche oggi i collegamenti dal fronte di guerra a Mosul che illustrano tanto le tensioni negli schieramenti (Tg1 e Tg3) che i rischi sia per le popolazioni civili, prese come in una tenaglia, mentre l’Europa potrebbe subire una possibile diaspora di jihadisti (Tg5).

La morte della donna 32enne nell’ospedale di Catania incinta di due gemelli a seguito di complicazioni si impone sulla cronaca: copertina per Tg5, titoli su tutte le principali testate. Rispetto ad una vicenda ancora poco chiara Mentana si espone, osservando come, al di là di eventuali responsabilità e omissioni da parte dei 12 medici del reparto d’ostetricia, tutti obiettori di conoscenza, una realtà ospedaliera tanto grande dovrebbe comunque garantire le prestazioni stabilite dalla legge.

L’assegnazione al Dalai Lama della cittadinanza onoraria milanese e le conseguenti proteste della comunità cinese ottengono titoli su Tg1, Tg3 e TgLa7. Tg5 scopre stasera la crisi del call center (mentre Tg3 ne parla da due settimane). Sempre Tg5 dedica un titolo all’ulteriore calo delle nascite registrato nei primi mesi di quest’anno.

Tg2 riflette sull’alto numero delle vittime di femminicidi (90 quest’anno), ed anche sulle molte iniziative avviate per sensibilizzare sul tema intervistando l’attivista Jo Squillo, autrice di un film sull’argomento. Anche Studio Aperto intervista sul tema un’attrice impegnata nel sociale, Barbara De Rossi, ma il servizio muta velocemente in un “promo di rete” della nuova edizione di “Terzo indizio”.

Concludiamo anche oggi sull’atterraggio, o meglio sullo schianto oramai accertato, del lander Schiaparelli sul suolo marziano. Alla delusione, presente nei titoli di quasi tutte le testate, si accompagnano letture che guardano al bicchiere mezzo pieno per i dati che stanno venendo comunque raccolti dalla sonda madre regolarmente in orbita.

Ultime notizie
last20
Mondo

Oltre il G20: The Last20, il mondo visto dagli ultimi

The Last20 è l’iniziativa nata per portare in primo piano storie e testimonianze dai paesi collocati agli ultimi posti nel mondo per ricchezza e prestigio, in contrapposizione alla egemonia economica e politica dei Grandi del G20.
di Tonino Perna e Ugo Melchionda
last20
loot box
Economia

Loot box e gacha games: intrattenimento o gioco d’azzardo?

Loot box e gacha games sono due forme di intrattenimento virtuale e di profitto ancora non regolamentate in ambito fiscale. Utilizzate soprattutto dai giovanissimi nei giochi online, determinano una serie di microtransazioni il cui premio, o risultato, è sconosciuto, e dunque possono rientrare nel gioco d’azzardo.
di Giovambattista Palumbo*
loot box
giustizia riparativa
Giustizia

La giustizia che ripara. Nascono anche in Italia le prime città riparative

La giustizia riparativa mira a ricostruire lo strappo che un reato genera all’interno della collettività, mettendo in comunicazione e collaborazione vittima e autore del reato. A tale scopo sono nate anche in Italia delle città-laboratorio, come nel caso di Tempio Pausania, in Sardegna.
di Giuseppe Pulina
giustizia riparativa
ismea
Agricoltura

Proteggere i redditi agricoli da crisi ed eventi climatici: intervista a Camillo Zaccarini Bonelli, ISMEA

Camillo Zaccarini Bonelli, agronomo esperto di fondi comunitari in agricoltura e politica agricola comunitaria, descrive le soluzioni emerse recentemente per la gestione dei rischi in agricoltura, settore sempre più minacciato da eventi climatici estremi e crisi internazionali.
di Andrea Strata
ismea
gioco
Gioco

Giochi: rischio illegalità all’attenzione delle Regioni

Nei dati forniti dal Comitato per la prevenzione e la repressione del gioco illegale, nel periodo 2020-2021 sono state scoperte 250 sale illegali in pochi mesi, chiuse 100 bische e sequestrate 2 mila slot. Serve indagare le cause di un fenomeno in crescita, nonché sottrarre spazi alle attività illegali.
di Chiara Sambaldi e Andrea Strata
gioco
pnrr
Economia

Pnrr, raggiunti tutti gli obiettivi del primo semestre 2022

Pnrr, il nostro Paese ha raggiunto tutti i target del primo semestre 2022 stabiliti dalla Commissione Europea: 45 interventi, di cui 15 Riforme e 30 Investimenti. Il Mef ha poi inviato la richiesta di pagamento della relativa tranche alla Commissione per un totale di 21 miliardi di euro.
di Claudia Bugno*
pnrr
algoritmo antievasione
Fisco

Un algoritmo antievasione aiuterà l’azione di Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza

Si chiama VeRa l’algoritmo antievasione in grado di incrociare e confrontare i dati dei contribuenti per evidenziarne le irregolarità. Sarà un valido contributo alla lotta all’evasione fiscale per Guardia di Finanza e Agenzia delle Entrate, che avranno accesso ai database nel rispetto delle indicazioni del Garante della Privacy.
di Giovambattista Palumbo*
algoritmo antievasione
AFCTA
Economia

AfCTA un anno dopo: il continente africano guarda al modello Ue per il libero mercato

L’AfCTA è un accordo commerciale firmato e ratificato dalla maggior parte dei paesi africani che prevede tra gli Stati firmatari l’abbattimento dei dazi doganali e la semplificazione degli aspetti burocratico-amministrativi al fine di implementare la libera circolazione delle merci nel continente.
di ODDI EMANUELE
AFCTA
REPowerEU
Economia

REPowerEU, la transizione energetica nel nuovo scenario emergenziale

Il Piano REPowerEU è stato messo a punto dalla Commissione Europea per garantire la sicurezza energetica in Ue, accelerando al contempo la transizione verde delle fonti di energia. Il cambio di marcia è legato alla nuova emergenza energetica causata dal conflitto in Ucraina.
di Claudia Bugno*
REPowerEU
corporate warfare
Economia

Corporate Warfare: un fenomeno sottotraccia con riflessi importanti sulla collettività

La Corporate Warfare, ovvero la guerra aziendale compiuta con ogni mezzo e con le più moderne tecnologie, minaccia le sorti di imprese e settori economici, pubblici e privati, con riflessi sull’intera collettività.
di Alfonso M. Balotta
corporate warfare