Coronavirus, l’epidemia satura il prime time. I Tg tra psicosi collettiva e voglia di ripartire

L’epidemia del coronavirus ha monopolizzato, come era da attendersi, tutta la comunicazione nella prima settimana del “contagio in Italia”. Il prime time presenta 150 titoli in sette giorni e aperture fisse per tutte le testate. Titolo unico in più occasioni da parte di Tg5 e Tg7 e, soprattutto, Tg4, che da sabato 22 a venerdì 28 ha dedicato ogni sera edizioni monotematiche all’emergenza; per le altre testate, le coperture sulla diffusione del Covid-19 arrivano a occupare più di metà edizione. L’analisi dell’Osservatorio Tg Eurispes e Coris Sapienza dal 22 al 28 febbraio.

Di fronte a un’Italia che in 2 giorni si scopre il quarto paese al mondo (dopo Cina, Corea del Sud ed Iran) per numero di contagiati, la parola d’ordine dell’informazione in Tv è, per una volta, la stessa: “mantenere la calma”. Ciò emerge in particolare sulle testate Mediaset, solitamente più propense a manifestare allarmismo. Tg5 già lunedì nella copertina fa “un invito alla calma”, e nelle giornate successive ospita in studio un medico cui viene chiesto di rispondere alle domande degli spettatori. Anche Tg4, che in conduzione dà voce a interventi assai polemici sulla gestione della quarantena, non fomenta particolari angosce. Ampio spazio, conseguentemente, ai primi dati “positivi”, con alcune testate che già mercoledì titolano sui casi di guarigione accertata, e rilanciano gli appelli dei settori economici affinché il Paese possa rimettersi al più presto in carreggiata.

I distinguo tra le testate si manifestano nel commento alla gestione dell’emergenza. Se per i Tg Rai l’obiettivo è rassicurare i mercati e tranquillizzare i partner europei (titoli giovedì per il doppio intervento dei ministri Di Maio e Speranza), sulle testate Mediaset emergono le fratture tra le indicazioni dell’esecutivo e la condotta delle Regioni (caso Marche). Giovedì al centro della scena per Tg5 c’è la salita di Salvini al Colle con la proposta di un governo di emergenza. A segnalare più di altri lo scontro politico è Tg La7, che già mercoledì parla di “tregua finita” tra maggioranza e opposizione, con Salvini che si lancia “con durezza estrema” contro il governo, mentre Renzi denuncia gli errori della comunicazione compiuti dall’esecutivo e dalle Regioni.

Tutte le testate manifestano allarme per i dati dell’economia, con i Tg Mediaset attenti ai problemi legati ai mancati introiti per il turismo e per il sistema produttivo del Nord. Maggiore attenzione da parte dei Tg Rai e La7 ai fronti internazionali del contagio, e in particolar modo per la situazione dell’Iran, da cui arrivano notizie contraddittorie, e comunque preoccupanti. Mentana lancia venerdì un appello, invitando a tenere alta la guardia, e ricordando che, se da una parte è vero che molte delle vittime di questa epidemia sono “anziani” già affetti da altre patologie, la loro morte non è per questo meno tragica, soprattutto in un paese come l’Italia, dove è difficile pensarsi anziani se si è al di sotto degli 80 anni.

Medioriente, la minaccia di Erdogan a colpi di profughi. Sbarchi, Musumeci vs Sea Watch. ‘Ndrangheta, il Tg5 non nasconde le “vergogne” degli alleati
In edizioni quasi saturate dal coronavirus, le notizie di esteri si guadagnano comunque un certo spazio. Gli scontri in Siria, costati la vita a decine di soldati turchi, e la dura risposta di Erdogan che, per sollecitare l’intervento dell’Europa, ricorre all’arma dei “profughi”, sono nei titoli tra giovedì e venerdì. La situazione disperata dei profughi siriani ospitati nei centri di raccolta in Grecia aveva inoltre ottenuto spazio già nelle edizioni di martedì, con titolo per Studio Aperto e servizi per i Tg Rai.

Sempre in tema di profughi, le polemiche attorno al governatore della Regione Sicilia Musumeci, che ha chiesto di tenere in quarantena per 2 settimane la nave Ong Sea Watch, arrivata giovedì a Messina con un carico di 194 migranti, per “evitare altri contagi”, è variamente commentata: i Tg Rai e Tg La7 criticano l’operato del governatore, mentre Tg4 invita giovedì Musumeci in videoconferenza, per permettergli di illustrare le sue ragioni.

I successi nelle operazioni di contrasto della criminalità organizzata ricevono titoli sia martedì che venerdì; l’arresto nel napoletano di 65 persone, tra cui un consigliere regionale di Fratelli d’Italia, con la richiesta di un’autorizzazione a procedere per un altro politico, il senatore di Forza Italia Marco Siclari, è nei titoli martedì per i Tg Rai e quelli delle 20. Tg5, a differenza delle altre due testate Mediaset, affronta la notizia nei titoli e segnala nel servizio il nome dei politici.

Ultime notizie
nuovo ordine globale
Rapporti

Il nuovo ordine globale, un dibattito aperto sul mondo di oggi

La presentazione del libro “Il nuovo ordine globale” a cura di Marco Ricceri, ospitata presso la sede di Sioi, ha offerto un’opportunità di dibattito sulla geopolitica odierna e sulle organizzazioni multilaterali che la regolano, tra studiosi ed esperti, tra cui l’On. Tremonti, prof. Giovanni Barbieri, prof. Riccardo Sessa.
di redazione
nuovo ordine globale
BRICS
Internazionale

BRICS e Unione europea, alternativi e competitivi: intervista alla prof.ssa Lucia Scaffardi

I BRICS sono al centro dell’intervista alla prof.ssa Lucia Scaffardi e della recente collaborazione tra Università di Parma e Istituto Eurispes, Laboratorio sui BRICS. Nel dialogo con la prof.ssa Scaffardi emergono diversità e parallelismi tra NATO e Unione europea da un lato, e BRICS dall’altro, come blocchi contrapposti nella geopolitica attuale.
di Susanna Fara
BRICS
continuità territoriale
Infrastrutture

La discontinuità territoriale della Sardegna

Continuità territoriale, in Sardegna manca ancora una soluzione definitiva, soprattutto per lo scalo di Alghero disertato dalle compagnie aeree nei bandi proposti dalla Regione. In estate la situazione precaria dei collegamenti è peggiorata dal traffico turistico, mentre la continuità vige solo da e per Milano e Roma.
di giuseppe pulina
continuità territoriale
violenza di genere
Donne

Violenza di genere, i dati degli ultimi sei mesi della Polizia Criminale

Violenza di genere, i dati del Servizio Analisi Criminale della Polizia Criminale documentano un trend in crescita dal 2021 al 2023, ma i dati degli ultimi sei mesi evidenziano una flessione rispetto allo stesso periodo del 2023, soprattutto per i reati spia e gli omicidi volontari.
di redazione
violenza di genere
work life balance
Parità

Work life balance, c’è ancora un gap di genere da colmare

Il work life balance, ovvero l’equilibrio tra vita privata e professionale, riguarda anche la parità di genere, soprattutto in merito al caregiving, che troppo spesso ancora ricade principalmente sulle donne. Adnkronos evidenzia inoltre che il 66% degli utenti si dichiara insoddisfatto del proprio life work balance, e che questo incide nella scelta dell’impiego.
di redazione
work life balance
mediterraneo
Sostenibilità

Giornata internazionale del Mediterraneo, un ecosistema da difendere da plastica e sfruttamento

La Giornata internazionale del Mediterraneo è stata dedicata al dibattito sul nostro mare, un ecosistema che va difeso dallo sfruttamento intensivo della pesca e dalle plastiche. Un incontro presso la Camera dei Deputati organizzato da Fondazione Aqua ha visto numerosi studiosi esprimersi in merito al fragile equilibrio di questa risorsa fondamentale.
di redazione
mediterraneo
Uricchio ANVUR
Intervista

Antonio Uricchio, Presidente ANVUR: la valutazione come strumento per migliorare la qualità di ricerca e didattica

Antonio Uricchio, Presidente di ANVUR interviene nel merito delle critiche mosse verso una eccessiva burocratizzazione delle Università italiane, affermando la valutazione delle stesse come importante strumento per migliorare la qualità della ricerca e della didattica attraverso la raccolta di dati, documenti e informazioni.
di Mario Caligiuri*
Uricchio ANVUR
Corridoi TEN-T
Infrastrutture

Segnali positivi nella nuova strategia dei corridoi europei dei trasporti TEN-T

Il Parlamento europeo ha approvato il nuovo Regolamento sui Corridoi TEN-T. Il testo ha l’obiettivo di completare alcuni importanti collegamenti, aggiornando il piano europeo per una rete di ferrovie, strade, vie navigabili interne e rotte marittime a corto raggio collegate attraverso porti e terminali in tutta l’Unione.
di Giampaolo Basoli*
Corridoi TEN-T
Intervista

Pierluigi Petrone, Presidente Assoram: sfide globali e nuove competenze del comparto healthcare

Il comparto healthcare oggi si trova ad affrontare nuove sfide che vanno oltre gli anni della pandemia: le mutate esigenze dei consumatori, sempre più vicini all’e-commerce, e gli equilibri internazionali che condizionano logistica e distribuzione. Uno sguardo alle sfide del futuro con il Presidente di Assoram Pierluigi Petrone.
di Susanna Fara
scuola
Istruzione

La Scuola di domani: tecnologie digitali e valorizzazione delle eccellenze

Tecnologie digitali e una gestione oculata dei fondi per valorizzare le eccellenze e la qualità: è questa la prospettiva sulla Scuola italiana individuata da Alessandro Curioni, Docente (Università Cattolica di Milano) e Presidente di DI.GI Academy.
di Massimiliano Cannata
scuola