Europa: lascia o raddoppia?

I Tg di venerdì 10 marzo – L’Europa a 2 velocità, il Lingotto di Renzi, gli interrogativi sul crollo del cavalcavia, i dati Istat sull’occupazione e la vicenda di Lodi dove un ristoratore ha ucciso un rapinatore, sono i piatti di portata dell’informazione di serata, serviti però in “ordine sparso”.
Su Rai e La7 le aperture sono sugli sviluppi della diplomazia europea che portano i paesi fondatori (più la Spagna) a ipotizzare un raccordo più stretto tra i “grandi” finalizzato ad una maggiore integrazione. Non sappiamo come finirà, ma a nostro giudizio questo passaggio può rappresentare una svolta: la creazione di una “internazionale degli europeisti” in risposta ai montanti populismi. Gentiloni (ampiamente ripreso fin dai titoli), apprezza il potenziale cambio di passo, assicurando che non si creeranno comunque nuove fratture con l’est del Continente. Passando a Renzi, il suo intervento al Lingotto è recensito con la proposta di tanti passaggi, trai quali prevale il “siamo eredi, non siamo reduci”.
Questi temi (Europa e Pd) sono molto più “bassi” su Mediaset. L’ammiraglia Tg5 parla di Renzi dopo più di 20 minuti di edizione, e a prendere la leadership di serata su tutte e 3 le testate sono i servizi sul caso di Lodi (presente per altro anche sulla Rai). Entrambi gli elementi segnalano che le lezioni sono comunque “in vista”, anche se a scadenza naturale, e lo schieramento di Mediaset inevitabilmente si sostanzia nell’amplificazioni dei temi della sicurezza e nella limitazione degli spazi agli avversari di centrosinistra.
I “numeri” dell’Istat sembrano interessare meno che in passato, forse perché in questa fase i dati sull’occupazione (che aumenta) non “fanno comodo” alle tradizionali opposizioni. Anche per questo sono appannaggio delle testate più “istituzionali” ovvero dei Tg Rai.
Il crollo del cavalcavia sulla A14 è presente su tutti, e dopo l’inevitabile scarsità di notizie e dettagli di ieri, questa sera diverse testate “spiegano” quello che può essere accaduto. Tg2 approfondisce il meccanismo degli appalti e dei sub appalti. Dal servizio si chiarisce che dagli elementi ad oggi emersi, l’ipotesi dell’errore umano o del cedimento di un supporto meccanico, è quella più accreditata.
Passando ad altro, grande attenzione all’estremo saluto a Dj Fabo sia su Rai che su Mediaset. Numerose le interviste alla vedova Welby che dà una lettura positiva del provvedimento sul testamento biologico che, finalmente, dovrebbe essere discusso a breve in Parlamento. Lo stesso vale per il ritorno in Italia della bambina rapita dal padre siriano ben 5 anni fa.
Le polemiche e le manifestazioni che precedono la trasferta napoletana di Salvini sono presenti ampiamente su Rai e La7, e Mentana a fine servizio commenta che l’opposizione del Sindaco De Magistris è fuori luogo, e che le manifestazioni di piazza contro Salvini non si sono viste quando nei giorni scorsi sono esplosi i casi di malaffare negli ospedali partenopei.
Per gli esteri i Tg Rai segnaliamo che nel primo mese “pieno” di presidenza Trump i dati sui nuovi occupati Usa hanno sorpreso positivamente gli analisti.
Chiudiamo segnalando la brutta storia del Sole 24 Ore che ha portato alle indagini sul direttore Napoletano e su diversi dirigenti dell’editore del giornale della Confindustria. False certificazioni di copie elettroniche, alcuni milioni di euro che “ballano” per un quotidiano che versa in pessime condizioni economiche e finanziarie, e i cui giornalisti sono entrati in sciopero a oltranza chiedendo le dimissioni del Direttore. Quel poco che al momento si può capire è ampiamente riportato da Rai e La7, ma è comunque alquanto inquietante.

Ultime notizie
Roma ricorda Kennedy
Storia

Roma ricorda Kennedy, un evento ripercorre i giorni di JFK nella Capitale

Roma ricorda Kennedy, l’evento che ripercorre le giornate trascorse nella Capitale dal Presidente statunitense nel luglio del 1963. L’incontro avrà luogo nella Capitale mercoledì 29 novembre dalle ore 10:00 alle 13:30. Il programma prevede la proiezione di immagini della visita a Roma di J.F. Kennedy, avvenuta l’1 e 2 luglio del 1963.
di redazione
Roma ricorda Kennedy
Rapporti

Fumo tradizionale, prodotti alternativi e riduzione del danno. I dati

L'Eurispes presenta tre indagini sui temi legati al fumo tradizionale, alla diffusione dei nuovi prodotti e alla riduzione del danno. La prima rilevazione è stata realizzata presso i fumatori “tradizionali”, la seconda presso gli utilizzatori di e-cig e, infine, la terza presso i fruitori di tabacco riscaldato
di redazione
violenza contro le donne
Donne

Violenza contro le donne, Eurispes: due donne su dieci vittima di molestie sessuali

Violenza contro le donne, i dati Eurispes in collaborazione con il Dipartimento di Pubblica Sicurezza – Direzione Centrale Polizia Criminale. Mentre gli omicidi in Italia decrescono da anni, i femminicidi restano costanti, e le violenze sessuali sono aumentate del 40% dal 2013, dove il 90% delle vittime sono donne.
di redazione
violenza contro le donne
turismo
Turismo

Turismo, verso un futuro sempre più virtuoso e sostenibile

l’Italia detiene il maggior numero di siti inclusi nella lista dei patrimoni dell’umanità, con 59 siti Unesco riconosciuti. Il turismo è, dunque, un settore chiave della nostra economia, che va rimodulato verso la diversificazione dei flussi e nel contrasto all’overtourism delle città italiane.
di Claudia Bugno*
turismo
Economia

L’eolico in Sardegna: minaccia o premessa di nuovo sviluppo?

Negli ultimi mesi sono state presentate alla Regione Sardegna da parte di soggetti diversi centinaia di domande per l’installazione di nuove torri eoliche. Se venissero tutte accolte, l’isola si trasformerebbe in una piattaforma di totem metallici che ne puntellerebbero l’intero territorio. E non sarebbe risparmiato neanche il mare.
di Giuseppe Pulina
Mar Nero
Mondo

Per una nuova sinergia tra Mar Mediterraneo e Mar Nero

Mar Mediterraneo e Mar Nero, due mari connessi e interdipendenti dal punti di vista ambientale, per i quali è necessaria una sinergia: è quanto emerso dalle indicazioni del 13° Simposio del Centro Studi sul Mar Nero ICBSS. La blue economy rappresenta un obiettivo comune di cooperazione tra le due aree.
di Marco Ricceri*
Mar Nero
denatalità
Società

E se fare figli rendesse più ricchi?

I dati italiani sulla natalità parlano di 393.000 nuovi nati nel 2022, con tendenza al ribasso e un futuro da inverno demografico. Ma un primo passo per contrastare la denatalità in Italia può essere quello di smettere di rappresentare i figli solo come un impoverimento, e rifiutarne una narrazione prettamente economica.
di Alberto Mattiacci*
denatalità
Sistema-Italia
Territorio

Sistema-Italia: diversità come risorsa

Nel Sistema-Italia ogni territorio esprime una propria identità da valorizzare, che va ben oltre le peculiarità geografiche. La diversificazione delle politiche, insieme a una decisa politica di coesione, farà da traino al Paese partendo da contesti particolari, come nel caso del Disegno di Legge Montagna dello scorso ottobre.
di Claudia Bugno*
Sistema-Italia
sistema aeroportuale
Infrastrutture

Sistema aeroportuale, asset strategico per lo sviluppo economico nazionale

Il sistema aeroportuale italiano genera un valore aggiunto complessivo pari a 65,1 miliardi di euro e 1,3 milioni di posti di lavoro. Gli obiettivi di sviluppo previsti dal nuovo Piano Nazionale Aeroporti prevedono interventi sistemici, ma dovranno garantire a ogni aeroporto un’identità calata sulla realtà di riferimento.
di Claudia Bugno*  
sistema aeroportuale
Intelligenza artificiale
Tecnologia

Intelligenza artificiale, analisi dei rischi e delle opportunità

Intelligenza artificiale, tra rischi e opportunità: il punto di vista del governo, le analisi di Engineering, ISS e Bankitalia, le case history aziendali al centro dell’incontro organizzato da Adnkronos.
di redazione
Intelligenza artificiale