I briganti erano “eroi”. Lo show al Parco della Grancìa, in Basilicata

Tornano i briganti ad affollare il bosco del Parco della Grancìa, guidati dal Generale Carmine Crocco, capo leggendario del brigantaggio lucano. Immersi nella natura, affronteranno l’esercito piemontese, per riconquistare le loro terre e ribellarsi all’esclusione di buona parte della popolazione meridionale dai benefici di uno Stato unificato.
L’ultimo fine settimana di giugno si apre la lunga stagione di eventi del Parco della Grancìa, il primo parco storico rurale ambientale d’Italia; nel cuore della Basilicata, si estende su un territorio di 50 ettari nel comune di Brindisi Montagna, a pochi chilometri da Potenza. L’attrazione più affascinante del festival, che si svolgerà da luglio a settembre, è senz’altro “La storia bandita”, il più grande spettacolo di teatro popolare in Italia, un affresco storico che ripropone in chiave epica il periodo delle Insorgenze e del Brigantaggio post-unitario nel Sud Italia. 300 figuranti in costume, 600 proiettori di luce, scenografie dinamiche con grandi immagini, schermi ad acqua, e suggestive ambientazioni animeranno le scene di un grande anfiteatro da 3.500 posti ricostruito nel bosco.
«Diventato ormai una tradizione “La storia bandita” è un cine-spettacolo che fonde cinema, teatro e musical e che, in oltre 20 anni, ha ospitato almeno mezzo milioni di spettatori», spiega Nicola Manfredelli, Presidente del Consorzio ETI (Eccellenze Turistiche Italiane).
La straordinaria performance artistica è impreziosita dagli effetti speciali ideati da Carlo Rambaldi, tre volte Premio Oscar, e dalle voci narranti di Michele Placido, Lina Sastri, Paolo Ferrari e Orso Maria Guerrini.
«Il titolo “La storia bandita” ha un doppio senso, perché i briganti furono appellati come delinquenti, ma anche perché è una storia, quella dell’Unità d’Italia, non raccontata nella sua interezza», aggiunge Manfredelli.
Per la popolazione lucana, il brigantaggio rappresenta un tratto di identità di cui andare orgogliosi: d’altro canto, il dibattito culturale che si è sviluppato negli ultimi anni, e la stessa rappresentazione del brigantaggio, hanno consentito una rilettura storica che ha permesso di scoprire motivazioni e fatti, per molto tempo rimasti sconosciuti.
Il Generale Carmine Cracco, per i lucani, è un “un’eroe”. Un leader che ha avuto la forza e il coraggio di combattere per la sua terra, per vendicare le aspettative tradite dell’Unità d’Italia.
Lo spettacolo nel Parco della Grancìa è diventato un appuntamento per moltissimi cittadini del Sud, in particolare dei pugliesi. Nell’ambito delle celebrazioni, si svolgono laboratori, animazioni, promozione dei prodotti tipici; tra gli show, da segnalare uno dei più affascinanti spettacoli di falconeria in Italia; una tradizione legata alla figura dell’imperatore Federico II di Svevia, che scrisse un trattato proprio sulla falconeria.

Ultime notizie
conferenza europa
Europa

La Conferenza sul Futuro dell’Europa entra nel vivo

La Conferenza sul Futuro dell’Europa entra finalmente nel vivo, articolata in diverse fasi che vanno dall’ascolto, alla generazione di proposte concrete e alla realizzazione delle stesse. La parola d’ordine è partecipazione, dal momento che i cittadini europei saranno direttamente coinvolti come rappresentanza, ma sussiste il nodo delle procedure più opportune a cui far riferimento.
di Nicola Verola*
conferenza europa
radio
Cultura

La radio non è in crisi, ha tanta storia e moltissimo futuro

La radio non è un mezzo in crisi, ma ha profondamente cambiato la sua offerta con meno scouting e più programmi di approfondimento. Dagli anni della propaganda fascista, all’epoca delle radio libere, oggi le radio si attengono ad una offerta generalista nelle scelte musicali e più improntata su programmi giornalistici e di approfondimento, nonché sulle nuove tecnologie.
di Alfonso Lo Sardo
radio
populismo
Politica

Il secondo tempo del populismo

"Il secondo tempo del populismo" di Alessandro Barile, pubblicato da Momo edizioni, raccoglie saggi sulle evoluzioni del populismo ad oggi. I saggi affrontano tematiche diverse, declinando il populismo in chiave geopolitica, come fenomeno di contrapposizione di classe o polarizzazione tra centro e periferie, offrendo così una visione globale e odierna del fenomeno.
di Ilaria Tirelli
populismo
astensionismo
Opinioni e commenti

A lezione dalle urne: l’astensionismo è distanza tra cittadini e politica

I ballottaggi per i Sindaci hanno confermato l’inesorabile declino della partecipazione popolare alle scelte comuni: la distanza tra cittadini e politica è una lacerazione profonda per la democrazia, che evidenzia la inadeguatezza della politica locale e dei partiti nel fare da tramite tra cittadini e Istituzioni.
di Angelo Perrone*
astensionismo
Economia

Sindacato e cambiamenti globali: quale preparazione hanno i sindacalisti?

I sindacalisti di oggi hanno la preparazione e le competenze adeguate per rappresentare al meglio le esigenze dei lavoratori in questa fase...
di Marco Ricceri*
Internazionale

The task of politics is to be “regulating rooms” between the interests of finance and the society

The belief that the so-called European welfare state was an obstacle to the development of the modern market and that it was...
di Gian Maria Fara*
STATO
Metafore per l'Italia

La politica sia “stanza di regolazione” tra interessi di mercato e corpo sociale

Le esperienze recenti dimostrano che senza il suo sistema di welfare l’Europa non avrebbe retto all’urto delle crisi. Lo Stato e le Istituzioni hanno il compito di regolare ed equilibrare gli interessi del mercato e le esigenze del corpo sociale, non limitarsi all’esercizio di un ruolo esterno di vigili del mercato. Riaffermare tale posizione significa ripartire dalla crisi esistenziale generata dall’incertezza e riequilibrare i divari economici e di genere.
di Gian Maria Fara*
STATO
medicina
Recensioni

Da Ippocrate a Bill Gates, come la tecnologia ha cambiato la medicina

Il futuro della medicina è adesso. Fa il punto sullo stato dell’arte della tecnologia il nuovo libro del giornalista Claudio Barnini: Da Ippocrate a Bill Gates. Come la tecnologia ha cambiato la medicina. 
di redazione
medicina
Ue
Economia

La nuova proposta Ue di direttiva sul bilancio di sostenibilità “Corporate Sustainability Reporting Directive”

All’interno dell’Unione europea il dibattito sulle tematiche della trasparenza è senza dubbio ormai maturo ed esistono già regolamentazioni sulla rendicontazione non finanziaria che le aziende sono tenute ad applicare per essere in regola con gli obiettivi generali di sostenibilità
di Fabrizio Zucca*
Ue
Internazionale

Corruzione e nuove forme di infiltrazione nella Pa e nell’economia

A margine del 30° Forum Economico dell’Europa Centrale e dell’Est (Karpacz, Polonia - 7 al 9 settembre), nel panel dedicato alle prospettive...
di redazione