Innovazione

Il cartoon, l’arte che spiega il mondo ai bambini. Concluso il Festival School in Motion

186

Riconoscere e superare le proprie fobie, affrontare gli incubi interiori, trasformare le paure in una risorsa. È il messaggio, chiaro e diretto, che trasmette, in poco più di due minuti, il cortometraggio di video animazione vincitore del Primo Festival Internazionale dell’Animazione Educativa School in Motion, Fears realizzato da Nata Metlukh.
Ideata e organizzata dal Prof. Antonello Capra, biologo e docente di matematica e scienze nella scuola secondaria di primo grado, l’iniziativa realizzata nell’ambito del Piano Nazionale Cinema per le scuole e promossa dal Miur e dal Mibac, nasce dall’esigenza di ottenere risorse educative di natura animata da utilizzare all’interno dell’insegnamento, facendo interfacciare animatori professionisti e creativi con i docenti e con il mondo dell’istruzione.
Spiega il Prof. Capra: «Durante il mio percorso professionale di docenza, nel tentativo di migliorare la didattica, mi sono soffermato sull’importanza dell’animazione in àmbito educativo. È servito guardarmi intorno e notare come le odierne tecnologie, così avanzate, vengano normalmente utilizzate in ambito televisivo, nel marketing, nella documentaristica ma, soprattutto in Italia, non siano ancora entrate a pieno titolo nelle scuole.

Un’animazione progettata secondo i princìpi della didattica multimediale può risultare un presidio molto efficace per l’apprendimento scolastico. Le animazioni possono mediare emozioni e stati d’animo, essere strumenti di inclusione per bisogni educativi speciali».
Il progetto parte dal presupposto che il cartoon sia una forma d’arte che permette ai bambini di interpretare la realtà in modo divertente e intuitivo, aumentare l’interesse nei confronti di argomenti e contenuti didattici, educare grazie ad un linguaggio universalmente comprensibile come quello delle immagini.

Alla prima edizione del Festival School in Motion hanno partecipato 40 concorrenti, provenienti da tutto il mondo. Il secondo premio è stato conferito al video ÁrpádWeisz e il Littoriale di Pier Paolo Paganelli; sul terzo gradino del podio, invece, Mr. Indifferent di AryasbFeiz, un lavoro iraniano che ha ottenuto anche il Premio Speciale del Pubblico, assegnato dagli alunni delle classi presenti al Contest, colpiti dal suo messaggio di umanità verso il prossimo.
Alla giornata conclusiva, che si è svolta al Maxxi, sono intervenuti anche il Vicepresidente del Parlamento Europeo, Fabio Massimo Castaldo e il Vice Ministro del Miur, Lorenzo Fioramonti.
«I ragazzi apprendono in maniera sempre più complementare e diversificata e anche la scuola deve iniziare ad abbracciare le nuove tecnologie, in particolare la multimedialità. La formazione si deve modificare, la didattica si deve ampliare», ha detto il Vice Ministro. «Naturalmente ci vogliono più risorse e, soprattutto, la disponibilità a collaborare tra mondi diversi: la scuola, le grandi aziende della creatività, l’intera economia della cultura; il ruolo del Ministero e della politica è garantire finanziamenti per attività creative e creare le norme e le condizioni che permettano alle scuole di collaborare con altri enti e uscire dal seminato, attraverso l’innovazione».

Ultime notizie
Società

Indagine sul Processo Penale: Fara: “La giustizia sta peggio di 10 anni fa”

Cosa accade nelle aule giudiziare del nostro Paese. A distanza di 11 anni dal Primo Rapporto sul processo penale, esce il nuovo studio dell'Eurispes. Ecco cosa è cambiato.
di redazione
Giustizia

Giustizia, i temi “hot”. Avv. Tafuro: “Contro lo stop alla prescrizione astensione ad oltranza”

Il “dossier giustizia” agita la maggioranza giallo-rossa. Dal tema delle intercettazioni al nodo della prescrizione, passando per il riordino del Csm. Ne parliamo...
di Valentina Renzopaoli
Gioco

Alcol, droga, fumo, gioco. Sacchetti: “Il rischio dipendenza fa parte dell’uomo”

Dipendenze vecchie e nuove. I numeri crescono e anche le tipologie. Da cosa dipende? La sanità pubblica ha gli strumenti per affrontarle? Ne parliamo con Emilio Sacchetti, Presidente Eletto della Accademia Italiana di Scienze delle Dipendenze Comportamentali
di Alberto Baldazzi
Crescita

Summit Italia, America Latina e Caraibi. Ricceri: “Eco-compatibilità decisiva per la cooperazione internazionale”

L'Eurispes ha partecipato alla “IX Conferenza Italia, America Latina e Caraibi” che si è svolta il 9 e 10 ottobre al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale
di Antonio De Chiara e Maria Grazia Melchionni
Diritti umani

Summit sui diritti umani a Dublino. Omizzolo: “Ho visto la bellezza di un mondo che non vuole soccombere”

Oltre cento difensori di diritti umani si sono dati appuntamento a Dublino dal 2 al 5 ottobre. Tra loro, Marco Omizzolo, ricercatore dell'Eurispes, eletto Human Rights Defender.
di Marco Omizzolo
Crescita

Sud: l’idea del Mezzogiorno va ripensata. “Combattere la rabbia figlia della frustrazione”

Sud e Futuro: il convegno organizzato dalla Fondazione Magna Grecia getta le basi per una rivoluzione culturale e politica. Il racconto del primo Annual International meeting che si è svolto a Palermo 4 al 6 ottobre, durante il quale è stato presentato il primo Rapporto sul futuro del Mezzogiorno.
di Alfonso Lo Sardo
Fisco

Web tax, Europa: imperdonabile ritardo. Milioni di euro non intercettati dall’erario e utenti che “pagano” con i propri dati

Il 13 dicembre 2018 il Parlamento europeo ha votato ed approvato due relazioni, con le quali viene chiesto all’Europa di introdurre un sistema comune di tassazione per i servizi digitali. L’Italia era stata la prima a muoversi su tale terreno, approvando già, nelle ultime due Leggi di Bilancio una sua web tax, successivamente rimasta solo sulla carta per mancanza dei decreti attuativi. L’analisi e le proposte dell’Osservatorio Eurispes sulle Politiche fiscali.
di Giovambattista Palumbo
Mezzogiorno

Il futuro del Sud. Molti possibili scenari: occorrerà sceglierne uno

Dal 4 al 6 ottobre si svolgerà a Mondello il I Annual International Meeting “Sud e Futuri” organizzato dalla Fondazione Magna Grecia. Parteciperanno oltre 50 protagonisti dell’economia, della cultura, dell’università, della magistratura, del giornalismo che si confronteranno su idee, progetti e proposte per il futuro del Sud.
di Alfonso Lo Sardo
Economia

La nuova frontiera delle criptovalute: rischio corto circuito tra aziende e autorità di controllo

Dal Petro alla Libra: i principali colossi dell’economia sarebbero in procinto di entrare prepotentemente nel mercato delle monete digitali. Ma l’idea di fondo di una vera e propria valuta alternativa, fondata esclusivamente sulla fiducia dei mercati e dei consumatori, anziché sul valore cogente imposto da leggi statali o sovranazionali, ancora non viene accettata dalle autorità bancarie e finanziarie.
di Andrea Strata e Michelangelo Principe
Economia

Stop contanti, nuove tasse non servono. “Ridurre le commissioni sui Pos”

Per incentivare l’uso di transazioni tracciabili occorre una chiara strategia di medio-lungo periodo, che porti anche ad un cambio culturale e all’implementazione della digitalizzazione dei cittadini e della PA. A tal fine, il primo punto su cui intervenire è senz’altro la riduzione delle commissioni sui Pos.
di Giovambattista Palumbo