Italiani nel web
la metà si connette
solo da “mobile”

Italiani immersi nella rete, connessi al web sempre più spesso da un apparecchio mobile. Donne super tecnologiche: l’universo rosa è più internauta di quello maschile.
La fotografica digitale di Audiweb del mese di gennaio 2018, scatta l’immagine di un popolo sempre più informatizzato e “schiavo” del web.

Oltre sei italiani su dieci, pari a quasi 34 milioni di utenti hanno navigato tramite pc, smartphone e tablet, per un totale di 53 ore e 12 minuti. La metà di coloro che si collegano tutti i giorni, almeno una volta, lo fa esclusivamente da apparecchi “mobile”.
Nel dettaglio, nel giorno medio, gli italiani on line almeno una volta sono stati 24 milioni e mezzo, collegati in media per 2 ore e 22 minuti. Hanno navigato oltre 21 milioni di maggiorenni e di questi, 12,2 milioni hanno utilizzato esclusivamente apparecchi mobili, quindi smartphone o tablet. Altri 12,3 milioni dai due anni in su sono approdati sul web anche attraverso un computer.

L’amore per l’apparecchio mobile e, in particolare, per il telefonino, viene evidenziato anche dal 30simo Rapporto Italia di Eurispes. Il cellulare è diventato una vera e propria appendice del nostro corpo. Quasi nove italiani su dieci possiedono un telefono e uno su dieci non nasconde di cambiarlo appena può, inseguendo continuamente le novità del mercato.

Le donne sono più internaute degli uomini: nel mese di gennaio sono andate on line 12,6 milioni di donne, ovvero il 45,9% delle popolazione rosa, rispetto ai 12 milioni di uomini, pari al 43,5%. Per quanto riguarda le fasce d’età, ha navigato il 61,4% dei 18-24enni, il 62,1% dei 25-34enni, il 60,9% dei 35-54enni e il 40,5% dei 55-74enni.

Ultime notizie
Tecnologia

La digitalizzazione della vita quotidiana

La digitalizzazione in Italia vive un forte ritardo. Eppure dai dati emerge che il 40% degli italiani ha accresciuto le proprie competenze informatiche dall’inizio della pandemia e in quasi la metà dei casi, il 45,5%, ha iniziato ad utilizzare strumenti che prima non usava.
di Susanna Fara
Italia

Reti europee di trasporto TEN-T: l’Italia penalizzata dalle nuove strategie adottate

Una premessa. Era il lontano 2004 quando l’Unione europea, per impulso di Romano Prodi Presidente della Commissione, immaginò di rafforzare il processo...
di Gianpaolo Basoli, Luca Danese, Marco Ricceri
violenza contro le donne
Donne

Violenza contro le donne, meno vittime ma attenzione ai reati spia

Violenza contro le donne, nel report della Direzione centrale della Polizia criminale allerta sui reati spia e sulle vittime con disabilità. Diminuiscono i casi di femminicidio, -9% rispetto al 2021, ma aumentano le violazioni di allontanamento e i reati di violenza sessuale.
di redazione
violenza contro le donne
stalking
Criminalità e contrasto

Stalking, vittime degli atti persecutori continuano ad essere soprattutto le donne

Lo stalking, ossia gli atti persecutori, è considerato uno dei reati spia, quei delitti che sono indicatori di una violenza di genere. È possibile leggere il fenomeno attraverso gli ultimi dati messi a disposizione dalla Direzione Centrale della Polizia Criminale e le indagini realizzate dall'Eurispes.
di Susanna Fara
stalking
intelligenza artificiale
Tecnologia

Intelligenza artificiale, costi e benefici ambientali della rivoluzione digitale

Intelligenza artificiale e sostenibilità: migliorare l’efficienza energetica dei sistemi è utile al bilancio ambientale, ma non bisogna trascurare gli impatti diretti delle operazioni di calcolo e delle infrastrutture tecnologiche, in termini di consumo energetico e di materie prime.
di Roberta Rega
intelligenza artificiale
scuola
Scuola

La crisi della scuola come laboratorio di eccellenza e inclusione raccontata dal Presidente Roberto Ricci attraverso i dati INVALSI

La scuola italiana descritta dalle prove INVALSI è un sistema affetto da divario territoriale e scarsa attenzione alla crescita degli alunni: un alunno su dieci è in una situazione di fragilità al termine del ciclo di scuola secondaria, con punte vicine al 20% nelle regioni del Mezzogiorno.
di Roberto Ricci*
scuola
reati informatici
Senza categoria

Reati informatici e non solo, i rischi di stare in Rete

Sempre più diffusi i reati informatici, a rischio una buona parte della popolazione che naviga su internet e usa le nuove tecnologie. Nel 2022, quasi 3 italiani su 10 sono rimasti vittime di truffe informatiche (27,2%).
di Susanna Fara
reati informatici
sud e coesione
Italia Domani

Sud e coesione territoriale: a che punto siamo?

Sud e coesione territoriale sono tra i punti fondamentali del PNRR. Quasi 20 miliardi di euro sono destinati a politiche di inclusione e coesione, volte a colmare il divario territoriale presente in Italia. Dopo il lavoro svolto dal Ministero del Sud, le modifiche di competenze dei Ministeri volute dal nuovo governo introducono nuovi scenari organizzativi.
di Claudia Bugno*
sud e coesione
Van Gogh
Cultura

Vincent Van Gogh, i colori che hanno influenzato il mondo. La mostra a Roma

La pittura di Vincent Van Gogh è entrata nell’immaginario collettivo, diventando oggetto di venerazione e culto. Una mostra al Palazzo Bonaparte di Roma, in occasione dei 170 anni dalla nascita, esplora il mistero di una fascinazione per il colore che ha conquistato intere generazioni.
di Angelo Perrone
Van Gogh
welfare
Intervista

Le nuove emergenze impongono un ripensamento del welfare e del ruolo dei sindacati. Intervista al Presidente Tiziano Treu

Le nuove emergenze globali impongono un ripensamento di welfare e ruolo dei sindacati per far fronte ad emergenze sociali legate a inflazione e povertà. Il PNRR e l’agenda Draghi hanno segnato una svolta verso coesione e sostenibilità, ma bisogna puntare sull’innovazione. A colloquio con Tiziano Treu Presidente del CNEL.
di Massimiliano Cannata
welfare