L’ambiente al centro della giornata politica

Al Senato andrà avanti il dibattito sulla conversione del decreto-legge che introduce nuove norme sul finanziamento dell’edilizia scolastica, sui comuni alluvionati dell’Emilia-Romagna e sulla gestione della grandi imprese in stato di crisi. La commissione Finanze si confronterà con lo schema di decreto legislativo recante recepimento delle direttive Ue che istituiscono un meccanismo di azione rapida contro le frodi in materia di IVA e prevedono l’applicazione facoltativa e temporanea del meccanismo dell’inversione contabile a determinate operazioni a rischio di frodi. Nel pomeriggio, la commissione Lavori pubblici porterà avanti l’esame del disegno di legge sulla riforma della Rai: provvedimento giunto alla terza lettura. Lo schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva Ue relativa a pile e accumulatori e ai rifiuti di pile e accumulatori proseguirà il suo iter in seno alla commissione Industria; sarà inoltre analizzato lo schema di decreto legislativo sull’efficienza energetica. Il governo si presenterà in commissione Sanità per rispondere ad alcune interrogazioni; una di queste è relativa alle autorizzazioni per l’immissione in commercio dei farmaci. I rappresentanti del Consorzio Obbligatorio per le Batterie al Piombo Esauste e i Rifiuti Piombosi-Cobat saranno auditi dalla commissione Ambiente in merito allo schema di decreto legislativo su pile e accumulatori. Alla Camera proseguirà il confronto sul disegno di legge di revisione costituzionale sull’abolizione del bicameralismo paritario e la ridefinizione dei rapporti tra lo Stato e le Regioni. Non si prevedono sorprese rispetto ad un percorso che ormai è sostanzialmente segnato.

I tempi non sono contingentati, per cui su ciascun emendamento, in base al regolamento della Camera, può intervenire per cinque minuti un deputato per gruppo e, per un minuto ciascuno, altri deputati in base alla consistenza numerica delle formazioni politiche. Tuttavia, la conferenza dei capigruppo ha già fissato all’11 gennaio, alla ripresa dei lavori d’Aula dopo la pausa natalizia, il voto finale sul ddl Boschi. In questa, e soprattutto nella prossima settimana, dunque, l’Assemblea di Montecitorio sarà impegnata nelle votazioni sugli emendamenti e sugli ordini del giorno al testo. La Commissione Bilancio proseguirà l’esame preliminare del ddl di Stabilità; ieri il Presidente Francesco Boccia ha illustrato la road map dell’esame in Commissione che dovrebbe concludersi – il condizionale in questi casi è d’obbligo – l’11 dicembre. Il termine per la presentazione degli emendamenti è stato fissato alle 18:30 di venerdì 27 novembre. In commissione Finanze si svolgerà l’audizione dei rappresentanti del Fondo interbancario di tutela dei depositanti, sulle tematiche relative all’operatività del Fondo nell’attuale contesto.

Il collegato alla Finanziaria in materia di green economy continuerà ad essere al centro dell’ordine del giorno della commissione Ambiente. La commissione Attività produttive porterà avanti l’analisi delle parti di competenza della legge di Stabilità. Nel corso della seduta saranno affrontate anche le comunicazioni della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni un “New Deal” per i consumatori di energia e “Avvio del processo di consultazione pubblica sul nuovo assetto del mercato dell’energia”. La commissione Affari sociali porterà avanti l’esame delle parti di competenza della legge di Stabilità.

Alle 13 il Parlamento si riunirà in seduta comune per l’elezione di tre giudici della Corte costituzionale. L’intesa a tre tra maggioranza, M5s e Forza Italia è in bilico. La trattativa è andata avanti per tutta la notte. Di certo c’è il mandato del premier Matteo Renzi ai suoi capigruppo: “Non può finire in una nuova buca”. Lunedì si era respirato un cauto ottimismo su una intesa su tre nomi proposti da Pd, M5s e FI, vale a dire Augusto Barbera, Franco Modugno e Francesco Paolo Sisto. I primi due sono docenti di diritto costituzionale e il terzo un giurista e deputato “azzurro”. Ma ieri è arrivato il niet dei pentastellati ai nomi di Barbera e Sisto.

L’abbattimento di un caccia russo da parte delle forze turche rischia di complicare irrimediabilmente la partita sullo scacchiere mediorientale. Il presidente russo Putin ha confermato che la scelta di Ankara “avrà conseguenze tragiche”. Francia e Stati Uniti hanno spiegato che continueranno a combattere lo Stato islamico insieme, coinvolgendo anche Mosca. La Casa Bianca ha mobilitato anche il vicepresidente Biden che ha chiamato al dipartimento di Stato gli ambasciatori in Usa di 59 degli oltre 60 paesi membri della coalizione anti Isis e che venerdì vedrà a Roma il presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Ultime notizie
Relazione DIA
Criminalità e contrasto

Relazione Semestrale DIA, la mafia si insinua anche grazie ai traffici di droga e di armi

La Relazione DIA relativa al primo semestre 2023 è stata resa nota questa mattina. Le mafie emergono come fenomeni sempre più mutevoli che cambiano forme e modalità di azione, adattandosi ai contesti socio-economici. Il traffico di droga resta la fonte maggiore di profitto per i clan, mentre si rileva la presenza di un traffico di armi, anche da guerra.
di redazione
Relazione DIA
economia africana
Mondo

Come va l’economia africana? La realtà del Continente al di là dei macro-dati

L’economia del Continente africano crescerà tra il 3,8% e il 4% nel 2024 e sarà la seconda economia a livello mondiale dopo quella asiatica, ma i dati reali, non meramente legati a fattori economici, descrivono una realtà più incerta e mutevole, determinata dai conflitti, dall’instabilità politica e da disastri naturali ed eventi climatici, come la siccità.
di Emanuele ODDI*
economia africana
rimesse economiche
Immigrazione

L’importanza sociale delle rimesse economiche dei migranti

Le rimesse economiche dei migranti rappresentano una risorsa per il paese d’origine che le riceve, oltre a un diritto e un mezzo di emancipazione di molte famiglie dalla povertà. Ma allo stesso tempo, queste possono creare squilibri nel tessuto sociale: una ricchezza, dunque, che andrebbe guidata da progetti di investimento strutturati.
di Marco Omizzolo*
rimesse economiche
Intervista

Neuroscienze della narrazione, lo storytelling nell’era dell’Intelligenza artificiale

“Neuroscienze della narrazione” è il saggio di Marco La Rosa, pubblicato da Hoepli, che analizza presente e futuro dello storytelling nell’era dell’IA. Oltre al rischio di un eccessivo appiattimento dei contenuti, come già accade per le immagini generate da IA, La Rosa allerta sulla condizione dell’“uomo di vetro”, ovvero privato della sua riservatezza.
di Massimiliano Cannata
migrazione e asilo
Europa

Nuovo Patto europeo su migrazione e asilo, manca un vero equilibrio tra responsabilità e solidarietà

Il nuovo Patto europeo su migrazione e asilo ha generato notevoli perplessità sul fronte dei diritti umani e della solidarietà tra Stati Ue, in particolare sul trattamento dei minori e sulla possibilità data agli Stati membri di rifiutarsi di ospitare i richiedenti asilo in cambio di un contributo finanziario alla gestione dei processi di rimpatrio.
di Ugo Melchionda*
migrazione e asilo
violenza di genere
Società

Giovani e violenza di genere. I dati della Direzione Centrale della Polizia Criminale

Violenza di genere, un report del Servizio Analisi Criminale delle Forze di Polizia analizza il fenomeno in una ottica generazionale. I delitti in àmbito affettivo e familiare sono in calo, ma troppo spesso riguardano vittime e autori con meno di 34 anni, con prevalenza di giovani adulti. Il 76% delle donne vittime di violenze sessuali ha meno di 34 anni.
di redazione
violenza di genere
competenze digitali
Lavoro

Competenze digitali e nuove priorità nel mondo del lavoro, l’appuntamento Adnkronos Q&A

Attrarre nuovi talenti, valorizzare la formazione specifica e investire sulle persone: questi i temi al centro del nuovo appuntamento Adnkronos Q&A, con focus su parità e gender gap
di redazione
competenze digitali
Rapporto Italia
Rapporto Italia

Rapporto Italia, presentati i dati dell’Eurispes per il 2024

Rapporto Italia 2024, nelle parole del Presidente dell’Eurispes Gian Maria Fara un Paese al bivio, che ha bisogno di coraggio nelle scelte. Ma bisogna innanzitutto superare il “presentismo” che ha contraddistinto gli ultimi anni per scegliere con consapevolezza tra conservazione o futuro.
di redazione
Rapporto Italia
concessioni balneari
Diritto

Giurisprudenza amministrativa su concessioni balneari

Sulle concessioni balneari c’è bisogno di meno proroghe e più regole certe, ragionevoli e trasparenti, in quanto non è più possibile affidarsi solo agli esiti della giurisprudenza. I provvedimenti dovranno tenere in conto l’esperienza professionale e il know-how delle imprese, nonché tutelare gli eventuali investimenti già effettuati.
di giovambattista palumbo*
concessioni balneari
baby gang
Sicurezza

Baby gang tra realtà e percezione. Intervista a Stefano Delfini, Direttore Servizio Analisi Criminale della Direzione Centrale della Polizia Criminale

Il 36% degli italiani denuncia la presenza di baby gang nel proprio territorio, come emerge dal Rapporto Italia 2024. Ma non bisogna confondere realtà e percezione, afferma Stefano Delfini, Direttore del Servizio Analisi Criminale, che nel corso dell’intervista traccia un quadro del fenomeno criminale minorile nel nostro Paese.
di Susanna Fara
baby gang