Legge di stabilità e tagli al Fondo sanitario nazionale

Domani il Consiglio dei ministri approverà una Legge di stabilità che, al netto della spending review, utilizzerà tutti i margini di flessibilità possibili. Pur restando sotto il 3% del deficit, il governo sfrutterà la già concessa clausola delle riforme, quasi tutta quella per gli investimenti e anche l’0,2% di “clausola migranti” che in realtà a Bruxelles non è affatto scontata. Intanto la Conferenza delle Regioni lamenta tagli insostenibili al Fondo sanitario nazionale: i governatori chiedono altri 2 miliardi rispetto ai 111 previsti dal governo. Anche Beatrice Lorenzin, ministro della Salute, si sta battendo per un aumento della dotazione del Fondo.

Il Senato si confronterà con il testo unificato in materia di unioni civili. Un argomento in grado di dividere la maggioranza e spaccare i gruppi parlamentari. Il disegno di legge, comunque, viene solo incardinato congelando, di fatto, il suo esame, in attesa della sessione di bilancio e con un ok che, a questo punto, potrebbe registrarsi all’inizio del 2016. Un’accelerazione, quella del Pd, ottenuta con la sponda del M5S e nonostante la trincea scavata sin da lunedì dagli alleati centristi di governo. Alleati che, alla luce del nuovo calendario, parlano di “forzatura ideologica” e di una scelta “di immagine e non di contenuti”. Alla fine però, il Pd ha avuto la meglio e l’Aula ha bocciato le proposte di rinvio giunte da AP e da FI, confermando il calendario approvato a maggioranza nella Conferenza dei capigruppo. Una maggioranza che, sul fronte delle unioni civili, è pressoché inedita essendo formata da Pd, M5S, Ala e Sel. Alle 15.30 si svolgeranno le comunicazioni del Presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo di domani e venerdì. Successivamente, i senatori inizieranno il confronto sul disegno di legge relativo ai rendiconti dei partiti politici: testo già approvato dalla Camera. L’aula di Palazzo Madama sarà inoltre chiamata a votare sulla dichiarazione d’urgenza di un ddl relativo all’introduzione del divieto di pubblicità per i giochi con vincite in denaro. Alle 15 gli uffici di presidenza delle commissioni Affari costituzionali e Lavoro audiranno il presidente della Commissione di garanzia sullo sciopero in merito al ddl sulla regolamentazione dello sciopero nel trasporto pubblico. Il ddl di conversione del decreto-legge sulla sterilizzazione delle clausole di salvaguardia e sulla proroga della voluntary disclosure sarà al centro dei lavori della commissione Finanze. Gli uffici di presidenza delle commissioni Industria e Ambiente svolgeranno l’audizione informale di rappresentanti del Gruppo Volkswagen in relazione all’affare assegnato sulla vicenda della casa automobilistica di Wolfsburg e sulle ricadute della stessa sui consumatori, sul mercato e sull’ambiente. Successivamente, la sola commissione Industria, porterà avanti il confronto sull’affare assegnato sull’aggiornamento delle linee guida in materia di certificati bianchi e sullo schema di decreto legislativo sull’efficienza energetica. In mattinata il governo si presenterà in commissione Sanità per rispondere a un’interrogazione sul presunto conflitto di interessi dei componenti del Consiglio superiore di sanità. La commissione Territorio e Ambiente riprenderà l’esame della proposta di direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio per sostenere una riduzione delle emissioni più efficace sotto il profilo dei costi e promuovere investimenti a favore di basse emissioni di carbonio.

Alle 9.30 il presidente del Consiglio si presenterà alla Camera per illustrare le sue comunicazioni sul Consiglio europeo di domani e venerdì. Successivamente i deputati porteranno avanti l’esame della legge delega sugli appalti pubblici e delle mozioni concernenti iniziative per assicurare adeguate risorse al Servizio sanitario nazionale e per l’introduzione del sistema dei costi standard quale presupposto per l’effettività del diritto alla salute. La commissione Finanze porterà avanti la discussione della risoluzione contenenti “Misure a sostegno del credito in favore dei soggetti esercenti impianti fotovoltaici di produzione di energia”. La commissione Cultura e la commissione Trasporti porteranno avanti l’analisi della proposta di legge di riforma della Rai. In commissione Attività produttive si svolgerà il seguito dell’audizione dei rappresentanti dell’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico nell’ambito dell’esame dello schema di decreto legislativo sull’efficienza energetica. Il testo unico contenente “Disposizioni in materia di responsabilità professionale del personale sanitario” proseguirà il suo iter in seno alla commissione Affari sociali, commissione che proseguirà anche il confronto sulla risoluzione contenente iniziative sulle vaccinazioni.

Ultime notizie
Relazione DIA
Criminalità e contrasto

Relazione Semestrale DIA, la mafia si insinua anche grazie ai traffici di droga e di armi

La Relazione DIA relativa al primo semestre 2023 è stata resa nota questa mattina. Le mafie emergono come fenomeni sempre più mutevoli che cambiano forme e modalità di azione, adattandosi ai contesti socio-economici. Il traffico di droga resta la fonte maggiore di profitto per i clan, mentre si rileva la presenza di un traffico di armi, anche da guerra.
di redazione
Relazione DIA
economia africana
Mondo

Come va l’economia africana? La realtà del Continente al di là dei macro-dati

L’economia del Continente africano crescerà tra il 3,8% e il 4% nel 2024 e sarà la seconda economia a livello mondiale dopo quella asiatica, ma i dati reali, non meramente legati a fattori economici, descrivono una realtà più incerta e mutevole, determinata dai conflitti, dall’instabilità politica e da disastri naturali ed eventi climatici, come la siccità.
di Emanuele ODDI*
economia africana
rimesse economiche
Immigrazione

L’importanza sociale delle rimesse economiche dei migranti

Le rimesse economiche dei migranti rappresentano una risorsa per il paese d’origine che le riceve, oltre a un diritto e un mezzo di emancipazione di molte famiglie dalla povertà. Ma allo stesso tempo, queste possono creare squilibri nel tessuto sociale: una ricchezza, dunque, che andrebbe guidata da progetti di investimento strutturati.
di Marco Omizzolo*
rimesse economiche
Intervista

Neuroscienze della narrazione, lo storytelling nell’era dell’Intelligenza artificiale

“Neuroscienze della narrazione” è il saggio di Marco La Rosa, pubblicato da Hoepli, che analizza presente e futuro dello storytelling nell’era dell’IA. Oltre al rischio di un eccessivo appiattimento dei contenuti, come già accade per le immagini generate da IA, La Rosa allerta sulla condizione dell’“uomo di vetro”, ovvero privato della sua riservatezza.
di Massimiliano Cannata
migrazione e asilo
Europa

Nuovo Patto europeo su migrazione e asilo, manca un vero equilibrio tra responsabilità e solidarietà

Il nuovo Patto europeo su migrazione e asilo ha generato notevoli perplessità sul fronte dei diritti umani e della solidarietà tra Stati Ue, in particolare sul trattamento dei minori e sulla possibilità data agli Stati membri di rifiutarsi di ospitare i richiedenti asilo in cambio di un contributo finanziario alla gestione dei processi di rimpatrio.
di Ugo Melchionda*
migrazione e asilo
violenza di genere
Società

Giovani e violenza di genere. I dati della Direzione Centrale della Polizia Criminale

Violenza di genere, un report del Servizio Analisi Criminale delle Forze di Polizia analizza il fenomeno in una ottica generazionale. I delitti in àmbito affettivo e familiare sono in calo, ma troppo spesso riguardano vittime e autori con meno di 34 anni, con prevalenza di giovani adulti. Il 76% delle donne vittime di violenze sessuali ha meno di 34 anni.
di redazione
violenza di genere
competenze digitali
Lavoro

Competenze digitali e nuove priorità nel mondo del lavoro, l’appuntamento Adnkronos Q&A

Attrarre nuovi talenti, valorizzare la formazione specifica e investire sulle persone: questi i temi al centro del nuovo appuntamento Adnkronos Q&A, con focus su parità e gender gap
di redazione
competenze digitali
Rapporto Italia
Rapporto Italia

Rapporto Italia, presentati i dati dell’Eurispes per il 2024

Rapporto Italia 2024, nelle parole del Presidente dell’Eurispes Gian Maria Fara un Paese al bivio, che ha bisogno di coraggio nelle scelte. Ma bisogna innanzitutto superare il “presentismo” che ha contraddistinto gli ultimi anni per scegliere con consapevolezza tra conservazione o futuro.
di redazione
Rapporto Italia
concessioni balneari
Diritto

Giurisprudenza amministrativa su concessioni balneari

Sulle concessioni balneari c’è bisogno di meno proroghe e più regole certe, ragionevoli e trasparenti, in quanto non è più possibile affidarsi solo agli esiti della giurisprudenza. I provvedimenti dovranno tenere in conto l’esperienza professionale e il know-how delle imprese, nonché tutelare gli eventuali investimenti già effettuati.
di giovambattista palumbo*
concessioni balneari
baby gang
Sicurezza

Baby gang tra realtà e percezione. Intervista a Stefano Delfini, Direttore Servizio Analisi Criminale della Direzione Centrale della Polizia Criminale

Il 36% degli italiani denuncia la presenza di baby gang nel proprio territorio, come emerge dal Rapporto Italia 2024. Ma non bisogna confondere realtà e percezione, afferma Stefano Delfini, Direttore del Servizio Analisi Criminale, che nel corso dell’intervista traccia un quadro del fenomeno criminale minorile nel nostro Paese.
di Susanna Fara
baby gang