Notice: Undefined offset: 1 in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27

Notice: Trying to get property 'cat_name' of non-object in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27
Osservatorio TG

L’elastico della flessibilità

I Tg di giovedì 6 ottobre – L’apertura da parte del Commissario EU Moscovici alle richieste di flessibilità italiane per i costi dell’accoglienza dei profughi e del terremoto in centro Italia, arriva sulle agenzie di stampa alle 18.50 e scompagina le scalette dei Tg, con Tg3 che riesce a riprenderla nei titoli per il rotto della cuffia. Primo titolo per Tg1 e Tg La7, con Mentana che parla inoltre di un vero e proprio “endorsement” del Commissario per Renzi, presentato come un “baluardo” contro i populismi nostrani. Presente (bassa) anche su Tg5 e Tg2, che parla di “buona notizia”.

La novità (in parte inattesa) di serata scalza probabilmente dalle aperture la “fuga degli italiani”, con Tg3 che apre sui dati sull’emigrazione 2015 di Caritas Migrantes: 107.000 i cittadini che l’anno scorso hanno lasciato l’Italia in cerca di migliori opportunità nei vicini paesi comunitari e no. Buone le coperture di tutte le testate, con Tg4 che ai 40.000 giovani “in fuga” affianca il sempre più vasto numero di anziani emigrati verso paesi dal fisco più tenero verso le loro pensioni. Nostro commento; questi numeri dovrebbero spaventare molto più di quelli (non dissimili) dei profughi giunti nello stesso periodo nel nostro Paese.

In tema di “libera circolazione”, la risposta contrariata della Merkel alla proposta della premier inglese May di “schedare” i lavoratori stranieri nelle aziende britanniche, avanzata ieri e subito ritirata, è “alta” su Tg3, Tg5 e Tg La7. Parallelamente, l’imbarazzante figura del Ukip per la rissa all’Europarlamento tra i suoi deputati, a cui è seguito il ricovero dell’europarlamentare Woolfe, è presente su tutti, con Tg4 che dedicata l’apertura. “Storia orribile” è il commento di Tg La7, che esplora le convulsioni del partito fautore della Brexit. Anche da noi si è rischiata la rissa, come riportato da Tg1, tra due deputati di Cinque Stelle, a testimonianza delle convulsioni sempre presenti nel movimento di cui Grillo è “tornato” ad essere a capo.

Sul fronte esteri, cresce l’apprensione per la tempesta Matthew che, dopo aver causato almeno 140 morti ad Haiti, sta per abbattersi su Cuba e le coste statunitensi, che in queste ore vedono l’evacuazione di due milioni di persone (apertura per Tg2, titoli per tutti).

Scarso spazio stasera alle polemiche della giornata politica, con i Tg che registrano il deposito dell’esposto M5S-SI al TAR, che delibererà il 17 ottobre. Unica eccezione Tg La7 che coglie e segnala le forti tensioni interne tra D’Alema ed i renziani sul quesito referendario, e non solo: “Vette polemiche mai prima raggiunte”, commenta Mentana.

Titoli ed ampi servizi su Tg2 e Tg5 alle diffuse proteste (tanto dal mondo sportivo che dalla politica) per l’entrata tra gli sponsor della nazionale di calcio della Intralot, azienda leader mondiale delle scommesse. Tg5 intervista al riguardo il direttore de L’Avvenire.

La notizia della richiesta di non luogo a procedere presentata dalla procura di Roma per 166 indagati nel fascicolo Mafia Capitale, è ripresa da quasi tutti, ma solo Tg La7 si interroga sulla possibile persistenza dell’accisa di associazione mafiosa per gli imputati a processo: una “cupola” che risulterebbe “orfana” di picciotti e livelli intermedi.

Forte presenza anche oggi di cronaca nera, con l’accoltellamento fuori scuola di un 13enne a Napoli ad opera di un suo compagno che ottiene titoli su Tg1, Tg3 e Mediaset.

Buono l’approfondimento del Tg3 sul fenomeno dell’usura in Italia, che si calcola tocchi 3 milioni di famiglie per un volume di 82 miliardi di euro l’anno.

In chiusura, segnaliamo come oggi Tg4 abbia raschiato il fondo: tra titoli di cronaca (2), servizi sul malessere dei cittadini e pezzi sui “regali” fatti ai Rom della Capitale, la testata di Mario Giordano confeziona anche due lunghi promo di rete presentati come veri e propri servizi sulla “figura di Veronica Lario” (vedi la puntata di domani di Quarto Grado) ed il ritorno di Vanna Marchi in tv (ospite al Costanzo show, 2 servizi).

Ultime notizie
riassetto dei poteri
Diritto

Il riassetto dei poteri

Il tema del riassetto dei poteri è al centro dell’attuale dibattito ed è strettamente collegato con le prospettive di una riforma della giustizia. L'ex magistrato Vincenzo Macrì fa alcune considerazioni partendo da un articolo a firma di Luciano Violante.
di Vincenzo Macrì
riassetto dei poteri
Economia

Fondi per il PNRR, erogata la prima rata: il punto della situazione

Un importante traguardo è stato raggiunto lo scorso 13 aprile, quando è stata erogata la prima tranche di pagamenti per il PNRR. Sono stati versati 21 miliardi di euro che si aggiungono al pre-finanziamento ottenuto lo scorso anno.
di Claudia Bugno*
precarietà
Attualità

Che cosa significa, oggi, vivere la dimensione della precarietà

La precarietà si afferma come la base esistenziale del vivere contemporaneo. Precarietà in termini lavorativi, come conseguenza delle crisi economiche; precarietà delle relazioni, accentuate dagli effetti della pandemia sulla salute mentale e sui legami di comunità; precarietà geopolitica e ambientale di un mondo minacciato da guerre e disastri ambientali.
di Giuseppe Pulina
precarietà
Rebibbia carcere
Attualità

Rebibbia, storie di vita dal carcere per affermare la funzione rieducativa della pena

A Rebibbia le storie di vita dal carcere femminile nel report del Servizio Analisi Criminale centrale: oltre alle analisi sui fenomeni criminali, viene ribadita la funzione rieducativa della pena tra sicurezza e trattamento.
di redazione
Rebibbia carcere
ricerca e sviluppo
Economia

Ricerca e Sviluppo (R&S) nell’area OCSE: la risposta alla crisi pandemica

La spesa in Ricerca e Sviluppo (R&S) nell’area OCSE è cresciuta dell’1,8% nel 2020. Nonostante il forte calo dell’attività economica determinata dalla pandemia da Covid-19, le economie dell’OCSE hanno quindi continuato ad investire in ricerca e sviluppo nel 2020.
di Cecilia Fracassa
ricerca e sviluppo
legal design
Economia

Il legal design: una nuova prospettiva di accessibilità e democratizzazione del linguaggio giuridico

La finalità antropocentrica del legal design I principali linguisti italiani evidenziano da anni che il linguaggio utilizzato dalle Istituzioni è distante anni luce...
di Andrea Strata e Alessandro Colella
legal design
react-eu
Italia Domani

REACT-EU: potenziate le risorse per il Mezzogiorno

Il REACT-EU, tra gli strumenti finanziati dal Next Generation EU, costituisce la seconda componente di origine europea all’interno del PNRR con cui...
di Claudia Bugno*
react-eu
guerra
Internazionale

Le guerre dimenticate, non meno feroci di quella in Ucraina

Come mai guerre atroci e lunghissime come quelle nel Tigrai, nello Yemen, in Siria, in Mali, non hanno ascolto nella politica italiana ed europea e trovano pochi spazi nei media? Perché non sconvolgono la sensibilità delle persone come invece sta accadendo per il conflitto in Ucraina? Lo stesso vale, del resto, per altre crisi estreme che provocano migliaia di morti e schiere enormi di profughi.
di di Emilio Drudi e Marco Omizzolo
guerra
25 aprile 2022
Società

25 aprile 2022, il ritorno della paura

La memoria della riconquista della libertà, avvenuta con la liberazione del 1945, si sovrappone alle immagini della tragedia ucraina che, a distanza di 77 anni, si consuma per le stesse ragioni di allora, i soprusi delle dittature. La “resistenza” in ogni epoca trae forza dal coraggio di vincere le paure.
di Angelo Perrone
25 aprile 2022
dispersione scolastica
Scuola

Dipersione scolastica e Dad: il fenomeno nelle scuole della Sardegna

Dispersione scolastica e DaD, quanto sono collegati questi due aspetti nel sistema scolastico costretto a modificare la propria organizzazione a causa della...
di redazione
dispersione scolastica