Libri, disponibile in Open access “Il Segretario, lo Statista. Aldo Moro dal centro-sinistra alla solidarietà nazionale”

È disponibile da oggi in Open access a questo link http://www.fedoabooks.unina.it/index.php/fedoapress/catalog/book/148 il volume collettivo dal titolo Il Segretario, lo Statista. Aldo Moro dal centro-sinistra alla solidarietà nazionale, curato da Alessandro Sansoni, Pierluigi Totaro e Paolo Varvaro ed edito dalla Federico II University Press di Napoli.

Il libro – pubblicato con il contributo della Fondazione Banco di Napoli – raccoglie gli atti delle giornate di studio promosse dall’Università degli Studi di Napoli Federico II il 20 e 21 aprile 2016 e il 12 aprile 2018, dedicate alla figura del leader democristiano. Consta di due parti: una dal titolo L’azione politica di Aldo Moro segretario della Democrazia Cristiana (1959-1964), l’altra intitolata A 40 anni dall’assassinio di Aldo Moro. Inchieste giornalistiche e ricostruzioni storiche.
«Il confronto tra l’esperienza politica morotea dei primi anni Sessanta e quella del decennio successivo ‒ si legge nella premessa firmata dai curatori ‒ restituisce il quadro di una società attraversata da tensioni profonde, di un sistema politico sempre meno stabile e di uno scenario internazionale che condiziona in modo più o meno trasparente la vicenda italiana. Ancora di più la figura e l’esperienza tragica di Moro rappresentano un terreno di confronto indispensabile per comprendere uno spaccato complesso della storia italiana».

Ultime notizie
Senza categoria

Direttore ADM, Marcello Minenna: “Un patto con le Istituzioni contro l’illegalità”

  Dal lavoro dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli svolto durante l’emergenza Covid alla continua sinergia con le Forze dell’ordine con l’unico obiettivo...
di redazione
Intervista

Direttore ADM, Marcello Minenna: “Un patto con le Istituzioni contro l’illegalità”

  Dal lavoro dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli svolto durante l’emergenza Covid alla continua sinergia con le Forze dell’ordine con l’unico obiettivo...
di Emilio Albertario
Salute

Vaccini: una corsa a ostacoli tra sfiducia e facili entusiasmi

La corsa all’oro di questo 2020 è senz’altro quella in atto, in tutto il mondo, per arrivare al vaccino per il nuovo...
di Roberta Rega
Metafore per l'Italia

Viaggio di uno yankee in Italia

Una delle questioni non risolte che accompagnano l’Italia sin dall’Unità nazionale, è quella della Giustizia. In un interessante pamphlet dal titolo non...
di Gian Maria Fara
Approfondimenti

Obesità infantile: quando il cibo abbonda

I tassi di obesità infantile nel nostro Paese sono considerati tra i più alti: il sovrappeso in Italia interessa circa 1 bambino...
di redazione
Opinioni e commenti

La stortura dei processi a distanza: la giustizia penale in tempo di pandemia

È sotto gli occhi di tutti la estrema gravità dei problemi di ordine sociale, economico, creatasi a causa dell’esplosione, per larga parte...
di Nicola De Fuoco
Società

Pirateria editoriale: Telegram fuori controllo, la stretta delle Forze dell’ordine

La pirateria editoriale costa al mondo dell’editoria circa 670mila euro al giorno, vale a dire 250 milioni ogni anno. L’ultima frontiera delle frodi informatiche si è realizzata attraverso Telegram, con la creazione di canali sui quali scaricare quotidiani, riviste, musica e film.
di Ilaria Tirelli
Attualità

La lunga marcia verso le politiche

La lunga marcia verso le elezioni politiche del 2023, ha tagliato il primo traguardo del referendum costituzionale e delle regionali. Farà tappa a Roma nel giugno 2021, per assegnare la maglia di Primo cittadino della Capitale e dopo meno di un anno per scoprire il vincitore della corsa al Quirinale.
di Emilio Albertario
Attualità

Scuola, disabilità senza sostegno

Se la didattica a distanza è stata deleteria per molti studenti, ancora di più lo è stata per i ragazzi con disabilità....
di Ilaria Tirelli
Approfondimenti

Sharenting: cari genitori, prima di postare, pensate

Sharenting e troppe informazioni condivise sul web, quali sono i rischi di postare continuamente foto dei propri #figli? Siamo tutti potenzialmente degli over-sharer?
di Susanna Fara