L'opinione

Renzi – Frenetico immobilismo

99

I Tg di mercoledì 12 ottobre 2016 – L’interesse per i temi referendari è diffuso, ma produce stasera aperture variegate. All’appello del Presidente della Repubblica Mattarella, che invita gli schieramenti ad abbassare i noti, va il primo titolo dell’Ammiraglia Rai (titoli anche per Tg2 e Tg3); Tg5 apre invece sulle forti tensioni alla Camera durante l’audizione del presidente Renzi in vista del prossimo incontro all’Eurogruppo (presenti su tutti tra 2° e 3° titolo). Tg La7 esordisce con il “fronte del no” promosso da D’Alema che parla di un “clima di paura ed intimidazioni”, dedicando poi il titolo successivo alle risposte dalla maggioranza renziana che lo critica per “non guardare ai contenuti” (titolo per Tg4, nei servizi per tutti). La dura presa di posizione dal premier verso gli organismi europei, accusati di patire un “frenetico immobilismo”, viene riportata da tutte le testate, ma è solo su Tg3 e Tg La7 che queste affermazioni si impongono sulle trite polemiche di giornata, impaludate sulla tematica referendaria.

L’acuirsi delle tensioni tra Russia e Usa con la mancata visita di Putin in Francia dove avrebbe dovuto confrontarsi con Hollande sulla guerra in Siria, è ripresa in apertura da Tg3 e Tg4, e Tg La7 parla di un nuovo “clima da guerra fredda”. Le immagini dei nuovi bombardamenti ritornano sul Studio Aperto e Tg5 che dedica la sua copertina proprio ai “bambini immagine”, simboli inconsapevoli degli orrori che sconvolgono i loro paesi.

Le scuse da Londra a seguito delle proteste dovute ad un modulo d’iscrizione scolastica che ascriveva a studenti italiani 3 tipologie diverse di “cittadinanza” (italiana, italiana-napoletana, italiana-sicialiana) figurato su tutte le testate (apertura per Tg2). I Tg Mediaset propongono una vena ironica, mentre Tg1 e Tg2 colgono l’occasione, intervistando la scrittrice Simonetta Hornby, per una riflessione a più ampio spettro su come, a seguito del referendum per la Brexit, le varie comunità straniere in Gran Bretagna siano divenute più sensibili a questo tipo di “schedature”, qualunque ne siano gli intenti.

Nel complesso sottotono stasera gli scambi tra Padoan e Ufficio Parlamentare di Bilancio (titolo per tg1), col ministro dell’economia che assicura la crescita dell’1% per il 2017. Tg4 che, analizzando le anticipazioni sulla legge di stabilità, indica cifre che non lo convincono, viene seguito sulla stessa linea da Tg3 e Tg1 nel chiedersi da dove arriveranno gli 8 miliardi di nuovo gettito fiscale previsti.

Titoli per i Tg Mediaset e Tg1 sulle violenze ad un bambino disabile di 10 anni da parte dei suoi compagni di classe denunciate dalla madre, che afferma che i soprusi sul figlio hanno una storia di due anni, nella totale negligenza del corpo insegnante.

Tg2 e Tg3 ritornano sui “fantasmi” dell’Almaviva, 2500 impiegati di call center considerati in esubero dalla società, e per i quali il futuro non è tuttora chiaro.

Segnaliamo in conclusione il titolo del Tg2 sulla battaglia di genere condotta nella regione Sardegna contro il linguaggio “sessista”: da oggi in tutti i documenti ufficiali figureranno espressioni di genere quali “assessora”, “prefetta”, “sindaca”. Un passo avanti in un ambito, quello linguistico, che rappresenta esso stesso una frontiera possibile di discriminazione.

Altre opinioni dell'Autore
Economia

Latte, Fara: “Strangolare legalmente un pastore in Sardegna è come costringere a pagare il pizzo alla mafia a Palermo”

È braccio di ferro tra i pastori sardi e i produttori di pecorino per definire il prezzo del latte ovino. Mentre il...
di Gian Maria Fara
Attualità

Sanremo, Montalbano e Mia Martini: record Rai. La “Mamma” e i suoi “figli degeneri”

Sanremo, Montalbano e Mia Martini: nel giro di pochi giorni la Rai ha incassato tre clamorosi successi di ascolti. Ma qual è il rapporto tra il servizio pubblico e gli italiani? I dati del sondaggio Eurispes pubblicati nel Rapporto Italia 2019.
di Raffaella Saso
Ambiente

Agromafie, un business da 24,5 miliardi di euro, in crescita del 12% rispetto al 2017

Il volume d’affari complessivo annuale delle agromafie è salito a 24,5 miliardi di euro con un balzo del 12,4% nell’ultimo anno. Presentato il 6° Rapporto Agromafie sui crimini agroalimentari in Italia realizzato da Eurispes e Coldiretti.
di redazione
Economia

La verità sulle banche. Da Etruria a Lehman al “caso Banca d’Italia”. I parte

Come funziona il sistema bancario, cos'è una crisi bancaria e cosa si intende per "fallimento" delle banche. Dalla Banca Etruria alla Lehman Brothers alle ultime polemiche sulla Banca d'Italia. Alberto Mattiacci intervista Giampaolo Gabbi. Prima parte
di Alberto Mattiacci
Economia

Nuovo mercato del lavoro: ecco quali sono i mestieri del futuro

Nell'era della rivoluzione digitale, i paradigmi dell’attuale mercato del lavoro cambieranno radicalmente nel giro di pochi anni e guai a non farci i conti quanto prima. Ecco quali sono i mestieri del futuro.
di Diego Sambucini
Informazione

Caligiuri: “Nell’età dell’incompetenza i Social danno spazio a legioni di imbecilli”

“La cifra di questo secolo è la disinformazione”. È netto il giudizio di Mario Caligiuri, autore del saggio "La società della disinformazione: per una pedagogia della comunicazione". L'intervista
di Alfonso Lo Sardo
Eccellenza

“Best Indipendent Think Tanks”, Eurispes tra i migliori nel mondo

Anche nell’edizione del 2018, l’Eurispes è stato inserito nella classifica dei 145 Istituti più importanti al mondo nell’elenco dei centri di eccellenza definiti come “indipendenti” - “Best Indipendent Think Tanks”
di redazione
Politica

Tra sovranità e “nostalgia del sovrano”. Il saggio del RI che apre la dicotomia “Sovranismo-Mondialismo”

Dalla distinzione tra sovranità e sovranismo parte Michele Prospero nel saggio pubblicato nel RI 2019 dell'Eurispes, in apertura della dicotomia Sovranismo-Mondialismo. La versione integrale.
di Redazione
Criminalità e contrasto

Schiavizzate e costrette a prostituirsi. Come funziona la tratta nigeriana

La tratta internazionale nigeriana a scopo di sfruttamento sessuale è un fenomeno che lega e attraversa molte città europee. Le donne vengono "arruolate" nei loro paesi d'origine e legate anche psicologicamente con riti voodoo.
di Marco Omizzolo
Politica

Qualipatia: le classi dirigenti sono le prime ad essere “malate”

Nel Rapporto Italia 2019, il presidente dell'Eurispes Gian Maria Fara, ha lanciato il neologismo "qualipatia". Attorno a questo concetto, ovvero al rifiuto o alla paura della qualità che sta contagiando la società, il nostro magazine ha deciso di aprire un dibattito.
di Massimiliano Cannata