Sleepy Joe, che ha svegliato l’America

Biden è il 46esimo Presidente degli Stati Uniti d’America.
Trump comincia una lunga battaglia legale.

 

Dal campo di golf ha annunciato che non consegnerà le chiavi della Casa Bianca al Presidente eletto, fino all’esito dell’ultimo ricorso legale.

Biden e Trump, l’America spaccata in due come una mela anche se Joe, “l’addormentato”, come lo ha definito Donald per tutta la campagna elettorale, ha un vantaggio di 4 milioni di voti popolari, un oceano incolmabile.

È il Commander in chief più votato di sempre e una ragione ci sarà. Vince la sua storia umana devastata dai lutti familiari e una sfolgorante carriera politica da senatore influente, che vota la guerra in Iraq si presenta 4 volte alla Presidenza e per otto anni è il vice di Obama.

Biden ha saputo combattere la sfida con la sua forza tranquilla, quella di chi perde difficilmente il controllo, dote imprescindibile per chi dovrà guidare la prima potenza del mondo.

Entro il prossimo 8 dicembre, tutte le controversie legali ed i ricorsi di Trump dovranno essere definiti. A gennaio 2021, il Presidente giura. Ma la pandemia non si ferma per la cerimonia a Capitol Hill e il 46esimo Presidente degli Stati Uniti d’America, sarà al lavoro con una arma in più a disposizione: il sostegno della prima donna Vicepresidente, l’afroamericana Kamala Harris.

Ma il principale merito di Sleepy Joe è quello di aver riportato gli americani a credere nella democrazia del voto; hanno deciso il proprio futuro 160 milioni di elettori , mai così tanti, da decenni.

A Biden spetta ora il compito di riunire l’America: quella  dei democratici e dei repubblicani, dei neri e dei bianchi, degli homeless e dei diversi, con un ostacolo imprevisto: la rinascita di un partito repubblicano che non è solo quello del mondo industriale e dell’“America first”. Sottovalutarlo è un errore che non farà.

Una impresa titanica. Quattro anni non sono molti, ma neppure pochi per far rinascere “il sogno americano”.

 

Ultime notizie
sanitario
Rapporto Italia

Dovere o eroismo? Gli italiani e il ruolo del personale sanitario

L’Eurispes ha raccolto le opinioni degli italiani sull’operato del personale sanitario negli ultimi dodici mesi e sull’efficienza del Sistema sanitario nazionale. Il...
di redazione
sanitario
informazione
Informazione

Infodemia o informazione? Gli italiani e i media in pandemia

Forse mai come oggi gli italiani sentono il bisogno di informarsi ed essere informati: l’incertezza riconducibile alla pandemia ha generato una sete...
di redazione
informazione
working
Lavoro

Working from home: a new way of working?

Before 2020 working from home was still not widespread in Italy, regulated by a law recently approved (Law 81 of 2017). This...
di redazione
working
covid
Italia

Eurispes survey: a year of Covid in Italy

On February 21, 2020, exactly one year ago, the first Italian case of Covid-19 was officially identified in the Lombard village of...
di redazione
covid
Criminalità e contrasto

Il Comandante Generale dell’Arma dei Carabinieri, Gen. Teo Luzi: “Il nuovo volto della mafia è ‘mercatista’”

«Cosa Nostra resta un modello criminale di riferimento. Ed è un modello vivo, non uno spettro che riaffiora dal passato». Questa lucida...
di Sergio Nazzaro
Criminalità e contrasto

“Mafia has a “marketist” face”. Interview with the General Commander of the Carabinieri Arma, General Teo Luzi

"Cosa Nostra” remains a criminal reference model. And it's a living model, not a spectre rising steadily from the past." This lucid...
di Sergio Nazzaro
Diritto

Le 3G dell’ineguaglianza del mercato del lavoro italiano: Geografia, Genere e Giovani

  Le prolungate politiche di confinamento e chiusura delle attività produttive, prese dal Governo nel corso del 2020 per fronteggiare l’emergenza pandemica, hanno...
di Jan Martin Rossi
working
Lavoro

Smart working: una nuova organizzazione del lavoro?

Prima del 2020 lo smart working era ancora poco diffuso in Italia, regolato da una legge di recente approvazione (legge 81 del...
di redazione
working
employment
Approfondimenti

Strategizing the population employment after the Covid-19 crisis

Strategizing the employment allows to take advantage of all rapidly emerging and disappearing opportunities, to reduce uncertainty and fend off different threats....
di Irina V. Novikova, Sergey A. Vartanov, Victoria P. Tyshkevich*
employment
employment
Approfondimenti

Programmare una strategia post Covid per l’occupazione

Programmare una strategia per l’occupazione permette di trarre vantaggio da tutte le opportunità che emergono e scompaiono rapidamente, di ridurre l’incertezza e...
di Irina V. Novikova, Sergey A. Vartanov, Victoria P. Tyshkevich*
employment