Notice: Undefined offset: 1 in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27

Notice: Trying to get property 'cat_name' of non-object in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27
Osservatorio TG

Sparare a salve


I Tg di mercoledì 7 giugno –  Segnaliamo in apertura che solo La 7 “si porta avanti” con il lavoro annunciando la giornata di fuoco che domani attende Trump, per la deposizione del capo dell’Fbi “silurato” per non aver messo sotto la sabbia il Russiagate.   Le prossime ore potrebbero essere più che imbarazzanti per la Casa Bianca i indirizzare la Presidenza Trump verso un epilogo inglorioso.

In una giornata altrimenti segnata dal primo grave attentato dell’Isis nella capitale iraniana, metà dei Tg (Tg1, Tg3 e Tg4) aprono invece sulle bordate (a salve) dei quasi 100 franchi tiratori (in realtà 66) che nel primo voto segreto sulla legge elettorale hanno fatto mancare il proprio al “mega accordo” a 4. Ripresi da tutti i servizi i forti scambi tra Pd ed M5S, accusati quest’ultimo di aver già cambiato idea. Cambiata forse no, ma la palla è stata lanciata da Grillo in calcio d’angolo, con il ricorso alla “verifica Web” del fine settimana. Tg2 propone un approfondimento sulla figura del “franco tiratore”, presenza assai frequente nella storia politica, recente e no. .Minore attenzione, nel complesso, per Tg5, mentre Tg La7 parla fin dai titoli di una “sbandata controllata”.<

Gli attentati a Teherah, con il loro bilancio di almeno 12 morti, si impongono sulle aperture di Tg La7 e Tg2 e nei titoli per tutti. Di fronte al primo attentato rivendicato dall’Isis sul suolo iraniano Tg3 e Tg1 chiamano in campo alcuni commentatori per fare il punto tanto sulla strategia del Califfato che sui rapporti diplomatici tra le potenze mediorientali ( e gli Usa), con l’Iran che in queste ore accusa l’Arabia Saudita e gli Stati Uniti di essere i veri mandanti degli attacchi. Attenzione anche su Tg5 ai movimenti nella regione e alle forze americane in gran numero insediate nel Qatar, mentre sempre Tg3 riflette sui rapporti commerciali recentemente rinforzati tra l’Iran ed il nostro Paese. Com’era inevitabile, l’attacco alla capitale sciita oscura completamente l’aggressione di ieri a Parigi, che figura bassa nei servizi, con l’eccezione di lungo servizio-editoriale su Tg4.

Diverso discorso vale per gli aggiornamenti sugli attacchi di Londra, con il conto delle vittime oggi salito a 8. Diversi servizi (titolo per Tg4) raccolgono interviste alla madre dell’attentatore italo marocchino che si dichiara ignara della sua progressiva radicalizzazione. La vigilia delle elezioni a Londra, con l’agenda politica ormai slittata dalla Brexit ai temi della sicurezza, risulta molto presente.

L’orrore per un’altra neonata morta per perché dimenticata in auto da una  madre colpevole di una drammatica distrazione, spicca in apertura per Studio Aperto e Tg5, che vi dedica anche la copertina (titolo per tutti salvo La7).

Attenzione diffusa anche per le nuove rivelazioni caso Consip, che vedrebbero il vicecomandante del Noe indagato per depistaggio in copertura del capitano Scafato: presenti nei titoli per tutti salvo le testate minori Mediaset.

La firma del Presidente Mattarella del decreto legge sulle vaccinazioni figura a mezza edizione per tutte le testate (titoli bassi per Tg1, Tg4 e Studio Aperto e anteprima per Tg3). Minore attenzione per l’incontro del premier Gentiloni con la comunità ebraica romana (ripreso dai Tg Rai e Tg5).

Chiudiamo sul meteo, con Tg4 e Studio Aperto che  propongono un rapporto sui danni all’agricoltura causati dalle recente trombe d’aria nel Nord Italia, e annunciano un’imminente nuova ondata sahariana.

Ultime notizie
piattaforme
Società

L’età delle piattaforme nella società del rischio

Le piattaforme sono oggi il luogo in cui si esercita il vero potere di controllo e di indirizzo, con conseguenze politiche non di poco conto. Il saggio “I poteri privati delle piattaforme e le nuove frontiere della privacy” (ed. Giappichelli), curato dal presidente dell’Authority di settore, Pasquale Stanzione, tematizza, in particolare, il delicato rapporto che oggi sussiste tra evoluzione del diritto e sviluppo tecnologico.
di Massimiliano Cannata
piattaforme
grandi stazioni
Infrastrutture

Infrastrutture italiane tra innovazione e corporativismo: intervista ad Alberto Baldan, AD di Grandi Stazioni Retail

Alberto Baldan, amministratore delegato di Grandi Stazioni Retail, sostiene il ruolo delle infrastrutture ferroviarie per avvicinare le città italiane e modernizzare il trasporto nel Paese in termini di sostenibilità e rigenerazione urbana.
di Angela Abbrescia
grandi stazioni
patrimonio culturale
Criminalità e contrasto

Tecnologie avanzate e collaborazione interforze. TPC dei Carabinieri: un Corpo in difesa del Patrimonio Culturale

Dal 1969 il Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale svolge la sua attività di contrasto al traffico di opere d’arte, primo Corpo speciale al mondo individuato specificamente per tale funzione. Da allora, sono circa 3 milioni le opere recuperate e rientrate legittimamente nel nostro Paese.
di redazione
patrimonio culturale
costo della vita
Economia

Costo della vita e occupazione in discesa nei settori a basso reddito nel post-Covid come effetto della crisi ucraina

Mentre l’economia mondiale, seppur con variazioni significative, si è ripresa rapidamente dopo la pandemia – 57 milioni i posti di lavoro persi...
di redazione
costo della vita
libere per tutte
Immigrazione

Libere per tutte. Storie di donne e del loro coraggio

Libere per tutte. Il coraggio di lottare per sé e per gli altri di Marco Omizzolo (Fondazione Feltrinelli 2022) racconta tre donne diverse ma ugualmente resistenti, descritte in chiave sociologica ma non priva di trasporto, con lo scopo di documentare e denunciare patriarcato, sfruttamento e discriminazione contro le donne.
di Giusy Rosato
libere per tutte
Made in Italy
Economia

Strategie fiscali in difesa del Made in Italy

Made in Italy, un patrimonio da difendere e valorizzare con efficaci strategie fiscali, prima fra tutte l’agevolazione fiscale alle reti di imprese e la valorizzazione del capitale umano. In primo piano anche la lotta alla contraffazione sul piano fiscale per disincentivare la concorrenza sleale.
di Giovambattista Palumbo*
Made in Italy
gentrificazione
Società

Gentrificazione e turismo, quale futuro ci aspetta

Gentrificazione e turismo di massa sono due fenomeni in aumento e interconnessi, generanti profondi cambiamenti nel tessuto urbano e sociale delle città italiane. Per questo motivo andrebbero riconsiderati in relazione a logiche di pianificazione urbana e non di laissez faire.
di Roberta Rega
gentrificazione
flat tax
Economia

Flat tax, questa sconosciuta

La flat tax richiama la questione della corrispettiva copertura finanziaria, nonché della progressione di aliquota. Ma il vero problema in materia fiscale è l’evasione, e la flat tax va vista come una misura mirata in primis a favorire la emersione dei redditi non dichiarati.
di Giovambattista Palumbo*
flat tax
Carmelo Cedrone
Biografia

In ricordo di Carmelo Cedrone

Ci ha lasciato Carmelo Cedrone, scomparso ai primi di settembre; è stato un sincero europeista, autentico sindacalista, promotore e coordinatore del “Laboratorio Europa” per l’Eurispes, fino all’ultimo impegnato a dare il proprio contributo al processo di integrazione europea.
di Marco Ricceri*
Carmelo Cedrone
giustizia tributaria
Economia

Riforma della giustizia tributaria. Contesto, prospettive e criticità

La Giustizia tributaria è finalmente oggetto di una riforma, arrivata alla Camera con la seduta straordinaria del 9 agosto 2022. Uno degli obiettivi della riforma, negoziati nell’ambito del Pnrr, era la riduzione della durata media dei processi in Cassazione.
di Giovambattista Palumbo*
giustizia tributaria