Notice: Undefined offset: 1 in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27

Notice: Trying to get property 'cat_name' of non-object in /home/awfdywmb/public_html/wp-content/themes/Newspaper-child/loop-single.php on line 27
Osservatorio TG

Un Papa “sorprendente”

I Tg di martedì 4 ottobre – In estrema sintesi i “fatti di giornata” sono la querelle tra il Ministero dell’Economia da una parte e Corte dei Conti, Bankitalia e uffici parlamentari sui decimali del pil 2017, la visita a sorpresa del Papa nelle zone terremotate e gli esiti della perizia sulla morte di Stefano Cucchi.

L’apertura per quasi tutti e su Papa Francesco che con la tradizionale utilitaria e senza scorta ha raggiunto Amatrice, senza neanche avvertire – se non che all’ultimo minuto – lo stesso vescovo. Servizi su servizi che però non “guastano” la spontaneità e l’efficacia di un’iniziativa che ha per qualche ora sollevato lo spirito delle popolazioni terremotate e confermato che Francesco non “comunica” secondo i tanti “must” degli esperti della materia, ma secondo movenze che sgorgano da una pura e istintiva umanità.

Tg4 sceglie per l’apertura “lo scontro tra Governo e Bankitalia”, ripreso da tutti gli altri attraverso le repliche del Ministro Padoan e di Renzi (quest’ultimo su Tg1 e Tg2). Mentana riprende la polemica sulle prospettive di crescita e sceglie un confronto internazionale, segnalando che le previsioni non sono rosee i tutta Europa, con l’eccezione di Spagna e Gran Bretagna; la prima sopra il 3% banche senza governo da quasi un anno, la seconda già con un piede ( e mezzo) fuori dalla Ue per la brexit.

Sempre per la politica è soprattutto la Rai che (come ieri) segue le vicende di Cinque Stelle (e dell’assessore capitolina Muraro), mentre TgLa7 sentenzia che la due giorni di Grillo a Roma ha sancito la fine del Direttorio.

La perizia su Stefano Cucchi richiesta dal nuovo processo avviato a 7 anni dalla sua morte sembrerebbe attenuare le responsabilità dei 5 carabinieri imputati, e i riflessi polemici che ha generato sono “alti” su tutte le testate. Vale la pena di ricordare che il “caso Cucchi” è stato sempre trasversalmente molto presente nell’informazione mainstream. Questa sere en plein di titoli sulle 7 testate.

Per gli esteri segnaliamo una persistente attenzione al dramma siriano su Tg1, Tg3 3 TgLa7. I circa 10.000 profughi salvati negli ultimi giorni sono oggetto di approfondimenti su Tg5 e Tg3.

Concludiamo con una capolavoro, certamente non inconsapevole, prodotto da Tg4, che nello stesso titolo abbina la notizia dei due romeni stupratori .

Ultime notizie
last20
Mondo

Oltre il G20: The Last20, il mondo visto dagli ultimi

The Last20 è l’iniziativa nata per portare in primo piano storie e testimonianze dai paesi collocati agli ultimi posti nel mondo per ricchezza e prestigio, in contrapposizione alla egemonia economica e politica dei Grandi del G20.
di Tonino Perna e Ugo Melchionda
last20
loot box
Economia

Loot box e gacha games: intrattenimento o gioco d’azzardo?

Loot box e gacha games sono due forme di intrattenimento virtuale e di profitto ancora non regolamentate in ambito fiscale. Utilizzate soprattutto dai giovanissimi nei giochi online, determinano una serie di microtransazioni il cui premio, o risultato, è sconosciuto, e dunque possono rientrare nel gioco d’azzardo.
di Giovambattista Palumbo*
loot box
giustizia riparativa
Giustizia

La giustizia che ripara. Nascono anche in Italia le prime città riparative

La giustizia riparativa mira a ricostruire lo strappo che un reato genera all’interno della collettività, mettendo in comunicazione e collaborazione vittima e autore del reato. A tale scopo sono nate anche in Italia delle città-laboratorio, come nel caso di Tempio Pausania, in Sardegna.
di Giuseppe Pulina
giustizia riparativa
ismea
Agricoltura

Proteggere i redditi agricoli da crisi ed eventi climatici: intervista a Camillo Zaccarini Bonelli, ISMEA

Camillo Zaccarini Bonelli, agronomo esperto di fondi comunitari in agricoltura e politica agricola comunitaria, descrive le soluzioni emerse recentemente per la gestione dei rischi in agricoltura, settore sempre più minacciato da eventi climatici estremi e crisi internazionali.
di Andrea Strata
ismea
gioco
Gioco

Giochi: rischio illegalità all’attenzione delle Regioni

Nei dati forniti dal Comitato per la prevenzione e la repressione del gioco illegale, nel periodo 2020-2021 sono state scoperte 250 sale illegali in pochi mesi, chiuse 100 bische e sequestrate 2 mila slot. Serve indagare le cause di un fenomeno in crescita, nonché sottrarre spazi alle attività illegali.
di Chiara Sambaldi e Andrea Strata
gioco
pnrr
Economia

Pnrr, raggiunti tutti gli obiettivi del primo semestre 2022

Pnrr, il nostro Paese ha raggiunto tutti i target del primo semestre 2022 stabiliti dalla Commissione Europea: 45 interventi, di cui 15 Riforme e 30 Investimenti. Il Mef ha poi inviato la richiesta di pagamento della relativa tranche alla Commissione per un totale di 21 miliardi di euro.
di Claudia Bugno*
pnrr
algoritmo antievasione
Fisco

Un algoritmo antievasione aiuterà l’azione di Agenzia delle Entrate e Guardia di Finanza

Si chiama VeRa l’algoritmo antievasione in grado di incrociare e confrontare i dati dei contribuenti per evidenziarne le irregolarità. Sarà un valido contributo alla lotta all’evasione fiscale per Guardia di Finanza e Agenzia delle Entrate, che avranno accesso ai database nel rispetto delle indicazioni del Garante della Privacy.
di Giovambattista Palumbo*
algoritmo antievasione
AFCTA
Economia

AfCTA un anno dopo: il continente africano guarda al modello Ue per il libero mercato

L’AfCTA è un accordo commerciale firmato e ratificato dalla maggior parte dei paesi africani che prevede tra gli Stati firmatari l’abbattimento dei dazi doganali e la semplificazione degli aspetti burocratico-amministrativi al fine di implementare la libera circolazione delle merci nel continente.
di ODDI EMANUELE
AFCTA
REPowerEU
Economia

REPowerEU, la transizione energetica nel nuovo scenario emergenziale

Il Piano REPowerEU è stato messo a punto dalla Commissione Europea per garantire la sicurezza energetica in Ue, accelerando al contempo la transizione verde delle fonti di energia. Il cambio di marcia è legato alla nuova emergenza energetica causata dal conflitto in Ucraina.
di Claudia Bugno*
REPowerEU
corporate warfare
Economia

Corporate Warfare: un fenomeno sottotraccia con riflessi importanti sulla collettività

La Corporate Warfare, ovvero la guerra aziendale compiuta con ogni mezzo e con le più moderne tecnologie, minaccia le sorti di imprese e settori economici, pubblici e privati, con riflessi sull’intera collettività.
di Alfonso M. Balotta
corporate warfare