Cultura & Turismo

I caschi blù della cultura: la proposta italiana

di redazione
9 aprile 2015

Si sono incontrati il 23 marzo scorso a Berlino  il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Dario Franceschini, e il Ministro della Cultura tedesco,  Monika Grutters. Al centro dell’incontro la cooperazione italo-tedesca in campo culturale a partire dal TTIP (Transatlantic Trade and Investment Partnership) per il quale entrambi i ministri si sono espressi a favore dell’inserimento dell’eccezione culturale al fine di individuare una clausola generale di esenzione dalle trattative dell’audiovisivo e delle altre materie culturali.

Nel corso dell’incontro, che è avvenuto al Museo Bode di Berlino a margine del VIII Premio italo-tedesco per la traduzione letteraria, i due ministri si sono soffermati anche sull’imposizione fiscale dei libri elettronici. A riguardo il ministro Grutters ha ribadito il sostegno alla battaglia italiana per l’abbassamento dell’iva sugli ebook e ricordato che tutto il governo tedesco, a partire dal ministro dell’economia Wolfgang Schauble condivide l’equiparazione fiscale tra i libri cartacei e quelli elettronici come richiede l’Italia.

Il ministro Grutters si è infine complimentata con il ministro Franceschini per la recente proposta di istituire i ‘caschi blù della cultura’ a tutela del patrimonio culturale nelle aree di conflitto. A riguardo il ministro Franceschini ha ricordato alla Grutters di aver recentemente parlato con il direttore generale dell’Unesco, Irina Bokova che ha condiviso la proposta ed esortato la comunità internazionale ad agire davanti alla distruzione del patrimonio mondiale da parte della furia terrorista. ‘La Germania – ha concluso la Grutters – sostiene con convinzione questa proposta’.