Un Papa “sorprendente”

di Alberto Baldazzi
5 ottobre 2016

I Tg di martedì 4 ottobre – In estrema sintesi i “fatti di giornata” sono la querelle tra il Ministero dell’Economia da una parte e Corte dei Conti, Bankitalia e uffici parlamentari sui decimali del pil 2017, la visita a sorpresa del Papa nelle zone terremotate e gli esiti della perizia sulla morte di Stefano Cucchi.

L’apertura per quasi tutti e su Papa Francesco che con la tradizionale utilitaria e senza scorta ha raggiunto Amatrice, senza neanche avvertire – se non che all’ultimo minuto – lo stesso vescovo. Servizi su servizi che però non “guastano” la spontaneità e l’efficacia di un’iniziativa che ha per qualche ora sollevato lo spirito delle popolazioni terremotate e confermato che Francesco non “comunica” secondo i tanti “must” degli esperti della materia, ma secondo movenze che sgorgano da una pura e istintiva umanità.

Tg4 sceglie per l’apertura “lo scontro tra Governo e Bankitalia”, ripreso da tutti gli altri attraverso le repliche del Ministro Padoan e di Renzi (quest’ultimo su Tg1 e Tg2). Mentana riprende la polemica sulle prospettive di crescita e sceglie un confronto internazionale, segnalando che le previsioni non sono rosee i tutta Europa, con l’eccezione di Spagna e Gran Bretagna; la prima sopra il 3% banche senza governo da quasi un anno, la seconda già con un piede ( e mezzo) fuori dalla Ue per la brexit.

Sempre per la politica è soprattutto la Rai che (come ieri) segue le vicende di Cinque Stelle (e dell’assessore capitolina Muraro), mentre TgLa7 sentenzia che la due giorni di Grillo a Roma ha sancito la fine del Direttorio.

La perizia su Stefano Cucchi richiesta dal nuovo processo avviato a 7 anni dalla sua morte sembrerebbe attenuare le responsabilità dei 5 carabinieri imputati, e i riflessi polemici che ha generato sono “alti” su tutte le testate. Vale la pena di ricordare che il “caso Cucchi” è stato sempre trasversalmente molto presente nell’informazione mainstream. Questa sere en plein di titoli sulle 7 testate.

Per gli esteri segnaliamo una persistente attenzione al dramma siriano su Tg1, Tg3 3 TgLa7. I circa 10.000 profughi salvati negli ultimi giorni sono oggetto di approfondimenti su Tg5 e Tg3.

Concludiamo con una capolavoro, certamente non inconsapevole, prodotto da Tg4, che nello stesso titolo abbina la notizia dei due romeni stupratori .