mercoledì, Gennaio 27, 2021

Il punto a Mezzogiorno

Se della spesa pubblica totale, si considera la fetta che ogni anno il Sud avrebbe dovuto ricevere in percentuale alla sua popolazione, emerge che, complessivamente, dal 2000 al 2017, la somma corrispondente sottratta al Mezzogiorno ammonta a più di 840 miliardi di euro, netti. I trasferimenti che arrivano al Sud ogni anno bastano per renderlo capace di consumare ciò che il Nord produce ma non sono sufficienti a permettere al Meridione di avviare una propria economia competitiva; essi dunque, se da un lato assicurano al Nord reddito e occupazione, dall’altro tengono il Sud fuori mercato. Gli studi della Banca d’Italia, e non solo, mostrano invece che il Sud è la vera riserva di crescita dell’Italia: ne costituisce cioè la parte di crescita potenziale. Se il Paese arriverà a scoprire il valore di questo immenso tesoro nascosto al Meridione, superando inutili e anacronistici stereotipi, godrebbe di uno slancio senza precedenti. Le regioni del Mezzogiorno meritano fiducia. Lo hanno dimostrato nell’emergenza legata alla pandemia. E meritano anche un maggior interesse da parte del Governo centrale che deve destinare molte più risorse per le infrastrutture, per il lavoro e per il turismo. In questo spazio, il magazine online dell’Eurispes, vuole aprire un confronto sulle potenzialità ancora inespresse del Sud d’Italia chiamando ad animare questo spazio con il loro contributo di riflessione quanti seguono più da vicino l’evolversi della questione meridionale.  

Disoccupazione e crisi economica: Calabria “zona rossa” su più fronti

In Calabria il Covid-19 ha fortemente inciso sull’economia regionale. Guardando ai dati, l’immagine che viene fuori è quella di una Calabria in “zona rossa” su più fronti.

Emergenza Covid e fondi europei non spesi. L’Italia agganci la ripresa...

Nel periodo 2014-2020 abbiamo impegnato solo il 30,7% dei fondi che l’Europa ha destinato all’Italia. Non si tratta delle risorse del Recovery Fund né di quelle del MES. È un tesoro a disposizione molto ingente.

Mieli e Augias, le vere cause della “Questione meridionale”? Meglio archiviarle

La “Questione meridionale” è, ancora oggi, un tema di grande attualità, poiché il modello di sviluppo italiano è ancora quello impostosi all’indomani dell’Unità d’Italia, con il Sud ridotto a piazza di smercio dei prodotti del Nord. Com’è possibile, dunque, archiviare e dimenticare la “Questione meridionale”?

Saverio Romano, Eurispes: “La Sicilia diventi una piattaforma logistica nel Mediterraneo...

Qualsiasi vera prospettiva di crescita del Mezzogiorno non può prescindere dagli investimenti in opere infrastrutturali che sono strategiche per lo sviluppo, per i collegamenti, per il trasporto delle merci, per la creazione di posti di lavoro. Il settore dei trasporti assume un ruolo cruciale per la vita della società moderna e, peraltro, ha sempre esercitato un ruolo-chiave anche per il superamento di ogni crisi economica, sanitaria e sociale, come quella recente del Covid-19.

Turismo in Calabria, una buona notizia

Il “tutti a casa” aveva fatto temere per il turismo in Calabria, che in questo territorio genera il 25% del Pil. Contro ogni previsione, la stagione, che sembrava compromessa e drammatica, non è stata negativa, anche se i dati parlano di presenze ben lontane dai numeri degli anni precedenti.

Fiscalità di vantaggio: benvenuti al Sud

La fiscalità di vantaggio, che dovrebbe entrare in vigore ad ottobre, non può rappresentare l’ennesima “mancetta” per quelle popolazioni che hanno saputo gestire, meglio di altre, la fase acuta dell’emergenza Covid.

Cervelli di ritorno in Italia: buone notizie anche per il Mezzogiorno

Diversi studi e ricerche hanno evidenziato in questi anni il fenomeno che in modo poco elegante è stato definito ‘fuga dei cervelli’, con riferimento...

Tunnel subalveo al posto del Ponte sullo Stretto? Un’arma di distrazione...

Ogni qual volta le resistenze di ordine politico ed economico sulla realizzazione del Ponte sullo Stretto si mostrano più deboli, accade qualcosa di strumentale...

Mezzogiorno: tre strade per ribaltare un destino già segnato

Secondo Nino Foti, Presidente della Fondazione Magna Grecia, sono tre i passaggi obbligati per riuscire a riempire di contenuti e progettualità una “partenza nuova” alla quale in qualche modo ci obbliga il Recovery Fund per il Mezzogiorno.

Sud predisposto per natura a delinquere?

Daniele Martinelli, membro nel 2013 del gruppo comunicazione del M5S alla Camera dei Deputati, commentando i gravi fatti della caserma dei Carabinieri a Piacenza ha scritto su Facebook: «Va però ribadito che la predisposizione a delinquere e a fare del male è solitamente propria di chi nasce, cresce e si forma al Sud». Eppure, secondo gli ultimi dati del Ministero dell’Interno, sono soprattutto le province del Centro-Nord a essere caratterizzate dai più alti livelli dell’Indice di Criminalità.
di Gian Maria Fara
Rimanere ancorati a modelli economici formalmente perfetti serve solo a salvaguardare le cittadelle mummificate dei soloni [...]
di Emilio Albertario
La città del quarto d’ora, come tante promesse elettorali, poteva rimanere in un cassetto, ma la Sindaca di Parigi, Anne Hidalgo, vuole [...]
di Emilio Albertario
La questione vaccini ormai è aperta. Dove sta l’inghippo? È l’Europa, e quindi l’Italia, a non aver saputo tutelare al meglio i propri [...]
informazione
di Luca Baldazzi
Intervistiamo Piero De Chiara, esperto di comunicazione e dirigente di reti televisive. Ex funzionario dell’AgCom, da sempre impegnato [...]
di Maurizio Lovecchio*
In Calabria il Covid-19 ha fortemente inciso sull’economia regionale. Guardando ai dati, l’immagine che viene fuori è quella di una [...]
di Giovanni Cannata
La formazione a distanza deve essere uno degli strumenti utili per recuperare lo squilibrio tra domanda e offerta di competenze. Una [...]
di Eurispes e Coris Sapienza
La crisi di governo domina la scena e apre la ripresa dei lavori dell’Osservatorio Tg Eurispes-CoRiS Sapienza. Il 39% [...]
di Eurispes e Coris Sapienza
Sono state le notizie sul Covid-19 il principale argomento d’apertura dei Tg di prima serata, nel primo semestre 2020, con quasi il 64% [...]
di Cecilia Piccioni
Il 15 novembre, a Hanoi, sotto la presidenza vietnamita dell’ASEAN e a margine del trentasettesimo ASEAN summit i dieci Stati membri [...]

Firenze oh cara

di Luciano Maria Teodori

La politica della ignoranza

di Luciano Maria Teodori

Come è profondo il mare…

di Luciano Maria Teodori
di Sergio Nazzaro
Pulire il denaro sporco, un ossimoro che è la chiave di volta di devastanti conseguenze sociali. Gli squilibri economici hanno anche e [...]
Cultura
Cinni di guerra - Memorie e fantasie di bimbi che videro passare il fronte è la prima pubblicazione curata insieme dai fratelli Savini, [...]
di Ilaria Tirelli
Recensioni
Ezio Cesarini – Italiano Antifascista Giornalista è il titolo dell’ultimo libro di Claudio Santini che ripercorre la storia di un [...]
di Ilaria Tirelli
Per rimanere aggiornato sulle nostre ultime notizie iscriviti alla nostra newsletter inserendo il tuo indirizzo email: