Il no green pass non blocca il Paese: il Report dell’Osservatorio Tg

green pass

I Tg dall’11 al 15 ottobre – Il gravissimo attacco alla sede della Cgil di Roma, nel contesto di una manifestazione contro il green pass, si riflette nell’informazione di prime time producendo un’atmosfera di forte preoccupazione, aggravata da settori della politica che, servendosi di espressioni del secolo scorso, parlano di “strategia della tensione”. Ulteriori timori si accompagnano alle nuove proteste di piazza annunciate in vista dell’entrata in vigore, venerdì 15, del green pass: ben 30 le aperture su questi temi, che hanno dominato su tutte le testate. 

Superato il rischio di un “blocco del Paese”, venerdì molte testate tirano un sospiro di sollievo, con Tg4 che segnala che “la minoranza non blocca l’Italia”, mentre i Tg delle 20 documentano come durante il primo giorno di obbligatorietà del green pass le manifestazioni dei portuali a Trieste, come quelle in altre città, si siano svolte senza provocare particolari “intoppi”. Un «È andato tutto bene» sfugge alla conduttrice del Tg5.

Attenzione dei Tg su manifestazioni contro il green pass 

Lattenzione del prime time resta comunque fissa sulla Capitale e sulla manifestazione antifascista convocata per sabato 16, ad una settimana dalla devastazione della sede nazionale della Cgil. Grande risalto per tutti, lunedì, alla visita del Premier Mario Draghi, con Maurizio Landini che ringrazia il Presidente del Consiglio per una manifestazione di sostegno “per nulla scontata”.

In piazza per la democrazia

Se i Tg Rai enfatizzano il rinsaldarsi delle Istituzioni democratiche con la solidarietà manifestata al principale sindacato d’Italia, quelle Mediaset rilanciano con forza le prese di posizione dei leader della destra, che, per un verso, tuonano contro questa aggressione, ma in parallelo portano avanti un duro attacco contro il Ministro degli Interni, Luciana Lamorgese, accusata, mercoledì, in Aula da Giorgia Meloni di non aver saputo contenere i facinorosi, e addirittura di averli “lasciati fare”. A conclusioni analoghe giungono alcuni dei commentatori del Tg4, con Larussa che dichiara come i neofascisti siano «funzionali a danneggiare la destra», e che anche «la sinistra ha i suoi anarchici»; per l’esponente di Fratelli d’Italia, poi, «la proposta di sciogliere Forza Nuova è atto fascista».

Leggi anche

G20 per l’Afghanistan

Al di là degli scontri al calor bianco tra i partiti – l’ultima occasione, venerdì, riguarda la divisione interna al Governo sul reddito di solidarietà –, la pagina politica è assorbita dall’attesa per i ballottaggi e dal decreto fiscale di venerdì. Il vertice G20 sull’Afghanistan, fortemente voluto dall’Italia, ma che non ha visto partecipare i massimi vertici di Russia e Cina, viene seguito con grande interesse da tutti (aperture per Tg1 e Tg2) e si accompagna a giudizi comunque positivi.

Sconcerto sul blocco del processo Regeni

Per la cronaca, la prima udienza del processo per l’omicidio di Giulio Regeni, che sembra arenarsi in partenza, riceve tra giovedì e venerdì l’attenzione dei Tg Rai e di quelli delle 20, ma senza che si riscontrino particolari prese di posizione. Sempre in tema di processi, solo Tg La7 titola mercoledì sul “colpo di scena” all’udienza preliminare sul processo per il crollo del Ponte Morandi, nella quale alcuni inquisiti hanno avanzato la ricusazione del giudice.

Alitalia, è la fine di un’epoca

La chiusura definitiva di Alitalia che giovedì 14 ha concluso i suoi 75 anni di attività, sostituita dalla più piccola “Ita Airlines”, produce servizi caratterizzati da atmosfere tristi e nostalgiche, che abbinano alla narrazione delle vecchie glorie del Belpaese le immagini delle migliaia di dipendenti che andranno (o rimarranno) in cassa integrazione.

Tg tra immigrazione e criminalità

Le tensioni della scorsa settimana ulteriormente esplose in Europa sul tema migranti producono lunedì un interessante approfondimento di Tg La7 sulla Turchia di Erdogan, descritta come l’unico paese che considera i profughi come una lucrativa risorsa. Da segnalare anche il buon approfondimento del Tg2 di giovedì sulle infiltrazioni della mafia in Lombardia e su di una nuova faida di camorra che infiamma i quartieri napoletani di Ponticelli e Scampia.

I Tg affascinati da Kirk di nuovo nello spazio

Il viaggio nello spazio, stavolta per davvero, dell’anziano attore americano William Shatner, famoso per aver interpretato il capitano Kirk di Star Trek, e che grazie a Jeff Bezos è divenuto l’astronauta più anziano ad aver lasciato la Terra, affascina molte testate ed è titolo per Tg5, Studio Aperto ed anche Tg La7.

Ultime notizie
riassetto dei poteri
Diritto

Il riassetto dei poteri

Il tema del riassetto dei poteri è al centro dell’attuale dibattito ed è strettamente collegato con le prospettive di una riforma della giustizia. L'ex magistrato Vincenzo Macrì fa alcune considerazioni partendo da un articolo a firma di Luciano Violante.
di Vincenzo Macrì
riassetto dei poteri
Economia

Fondi per il PNRR, erogata la prima rata: il punto della situazione

Un importante traguardo è stato raggiunto lo scorso 13 aprile, quando è stata erogata la prima tranche di pagamenti per il PNRR. Sono stati versati 21 miliardi di euro che si aggiungono al pre-finanziamento ottenuto lo scorso anno.
di Claudia Bugno*
precarietà
Attualità

Che cosa significa, oggi, vivere la dimensione della precarietà

La precarietà si afferma come la base esistenziale del vivere contemporaneo. Precarietà in termini lavorativi, come conseguenza delle crisi economiche; precarietà delle relazioni, accentuate dagli effetti della pandemia sulla salute mentale e sui legami di comunità; precarietà geopolitica e ambientale di un mondo minacciato da guerre e disastri ambientali.
di Giuseppe Pulina
precarietà
Rebibbia carcere
Attualità

Rebibbia, storie di vita dal carcere per affermare la funzione rieducativa della pena

A Rebibbia le storie di vita dal carcere femminile nel report del Servizio Analisi Criminale centrale: oltre alle analisi sui fenomeni criminali, viene ribadita la funzione rieducativa della pena tra sicurezza e trattamento.
di redazione
Rebibbia carcere
ricerca e sviluppo
Economia

Ricerca e Sviluppo (R&S) nell’area OCSE: la risposta alla crisi pandemica

La spesa in Ricerca e Sviluppo (R&S) nell’area OCSE è cresciuta dell’1,8% nel 2020. Nonostante il forte calo dell’attività economica determinata dalla pandemia da Covid-19, le economie dell’OCSE hanno quindi continuato ad investire in ricerca e sviluppo nel 2020.
di Cecilia Fracassa
ricerca e sviluppo
legal design
Economia

Il legal design: una nuova prospettiva di accessibilità e democratizzazione del linguaggio giuridico

La finalità antropocentrica del legal design I principali linguisti italiani evidenziano da anni che il linguaggio utilizzato dalle Istituzioni è distante anni luce...
di Andrea Strata e Alessandro Colella
legal design
react-eu
Italia Domani

REACT-EU: potenziate le risorse per il Mezzogiorno

Il REACT-EU, tra gli strumenti finanziati dal Next Generation EU, costituisce la seconda componente di origine europea all’interno del PNRR con cui...
di Claudia Bugno*
react-eu
guerra
Internazionale

Le guerre dimenticate, non meno feroci di quella in Ucraina

Come mai guerre atroci e lunghissime come quelle nel Tigrai, nello Yemen, in Siria, in Mali, non hanno ascolto nella politica italiana ed europea e trovano pochi spazi nei media? Perché non sconvolgono la sensibilità delle persone come invece sta accadendo per il conflitto in Ucraina? Lo stesso vale, del resto, per altre crisi estreme che provocano migliaia di morti e schiere enormi di profughi.
di di Emilio Drudi e Marco Omizzolo
guerra
25 aprile 2022
Società

25 aprile 2022, il ritorno della paura

La memoria della riconquista della libertà, avvenuta con la liberazione del 1945, si sovrappone alle immagini della tragedia ucraina che, a distanza di 77 anni, si consuma per le stesse ragioni di allora, i soprusi delle dittature. La “resistenza” in ogni epoca trae forza dal coraggio di vincere le paure.
di Angelo Perrone
25 aprile 2022
dispersione scolastica
Scuola

Dipersione scolastica e Dad: il fenomeno nelle scuole della Sardegna

Dispersione scolastica e DaD, quanto sono collegati questi due aspetti nel sistema scolastico costretto a modificare la propria organizzazione a causa della...
di redazione
dispersione scolastica