I BRICS ridisegnano nuovi assetti economici mondiali. L’Ue non può sottovalutarli

I BRICS ridisegnano nuovi assetti economici mondiali. L’Ue non può sottovalutarli

Il peso geo-economico dei BRICS è accresciuto: occupano il 30% della terra, hanno il 43% della popolazione mondiale e il 21% del Pil del pianeta. La loro produzione agricola è il 45% del totale, mentre la produzione delle merci e dei servizi rappresenta rispettivamente il 17,3% e il 12,7%. Un'alleanza economica che l'Europa non può sottovalutare.

I BRICS: nuove opportunità o proiezione di antagonismi tradizionali?

I BRICS: nuove opportunità o proiezione di antagonismi tradizionali?

C’è bisogno di un approccio intellettuale aperto e onesto da parte degli esperti per valutare la validità dei BRICS. L’intento deve essere quello di fornire elementi di conoscenza sui possibili scenari futuri ed evidenziare le opportunità, o meno, che i BRICS possono rappresentare per una migliore crescita comune.

La Grecia va avanti, ma la sconfitta “politica” di Tsipras è dentro il suo partito

La Grecia va avanti, ma la sconfitta “politica” di Tsipras è dentro il suo partito

Il Parlamento di Atene ha dato il via libera al primo pacchetto di “riforme” proposto dal governo di Alexis Tsipras e concordato con la Troika. Il primo ministro greco ha però davanti agli occhi la gravissima spaccatura del suo partito. La sconfitta “politica” per Tsipras è infatti tutta dentro il suo partito. Ora la parola passerà ai creditori. Intanto in Italia il Sentato inizia l'esame dei disegni di legge di riforma del servizio radiotelevisivo e la Camera prosegue il dibattito sulla riforma della Pubblica amministrazione.

L’Europa può essere riformata. La Grecia lo dimostra

L’Europa può essere riformata. La Grecia lo dimostra

Il voto greco è forse il preludio del crollo dell'ultima dittatura rimasta in Europa, quella dell’attività finanziaria speculativa. Ma soprattutto può rappresentare una spinta all'istanza di profondo cambiamento che arriva dai Paesi meridionali dell'Europa

Nuove proposte dalla Grecia di Tsipras

Nuove proposte dalla Grecia di Tsipras

Continuano le trattative tra la Grecia e i suoi creditori. Nelle ultime ore il premier Alexis Tsipras avrebbe chiarito di essere pronto ad avviare un altro ciclo di negoziati con Fmi, Commissione europea e Banca centrale europea. Proposta accolta con molta freddezza dalla Germania e dal Fondo monetario internazionale. Leggi i lavori odierni delle commissioni di Camera e Senato.

Grecia capta Europam non cepit

Grecia capta Europam non cepit

I Tg di martedì 30 giugno - Con una certa riluttanza ci apprestiamo a concludere con l'analisi di questa sera la sesta stagione dell'Osservatorio Tg. La riluttanza e' dovuta alla consapevolezza che più ancora che negli scorsi anni le tante partite aperte continueranno ad essere giocate in piena estate. Ma esigenze logistiche e la necessità di pubblicare l'Almanacco dei Tg 2014-2015 ci impongono di "chiuderla qui". Vorremmo poter dire lo stesso in relazione alla vicenda greca che, oramai da settimane, è in apertura su tutti i Tg. Il rischio che la "chiusura" coincida con una "frattura" del progetto europeo in queste ore è però forte.

La crisi della crisi

La crisi della crisi

Le borse crollano, bruciando centinaia di miliardi, e gli spread tornano in tensione, con la Bce che interviene. E, di fronte al rischio che dal referendum greco di domenica venga un sonoro “No” all'offerta dei creditori, i vertici europei scendono in campo. Tutti i lavori del Parlamento di oggi.

La tortura? Perché no!

La tortura? Perché no!

I Tg di giovedì 25 giugno – Per Mediaset evidentemente le regioni italiane non sono 20, bensì 3. Questo si ricava dalle edizioni serali di Tg5, Tg4 e Studio Aperto, che parlano di un “vertice inutile” (titolo Tg4) a proposito dell’odierno incontro con il governo sul tema accoglienza, inquadrando solo i governatori di Veneto, Lombardia […]

Pagina 10 di 14« Prima...89101112...Ultima »